Come funziona iCloud: una guida semplice per tutti

Apple iCloud è uno dei motivi del successo dei prodotti Apple. Ecco una sintesi di tutti i servizi che si possono attivare gratuitamente.
Di Dario d'Elia 22 agosto 2021
come funziona icloud

iCloud è una raccolta di servizi cloud che dal 2011 Apple (gratuitamente) mette a disposizione di tutti i possessori di iPhone, iPad, iPod Touch, iMac, Macbook Air, Macbook Pro e Apple TV. In pratica consente di archiviare online in modo sicuro foto, documenti, video, dati e ogni tipo di file e di mantenere aggiornati i software e le applicazioni del proprio quotidiano. A prescindere dal dispositivo Apple impiegato e dal luogo in cui ci si trova – a patto che sia presente una connessione Internet – si ha sempre a disposizione il proprio bagaglio di dati e informazioni. E inoltre, soprattutto sul fronte video e fotografico, si ha l’opportunità di risparmiare spazio sui dispositivi sfruttando la modalità anteprima.

Il valore aggiunto di iCloud è che ogni volta che si effettua una modifica di un file su un dispositivo, questa viene applicata anche al file presente sugli altri. Ad esempio se nella propria galleria fotografica dell’iPhone 12 Pro si interviene con qualche colorazione o filtro, queste verranno applicate automaticamente anche alla versione presente nell’archivio fotografico del proprio MacBook Pro 13. Inoltre è sempre possibile accedere tramite browser a Foto, Mail e Note su iCloud.com. Oppure, se si dispone di un computer Windows, magari un Surface Go 2 oppure un Asus ROG FlowX13,  è disponibile il software iCloud per Windows.

Non resta che entrare in dettaglio su ogni singolo servizio, fermo restando il fatto che Apple offre gratuitamente i primi 5 GB di spazio, dopodiché bisogna pagare un abbonamento mensile. Le tariffe sono di: 0,99 euro per 50 GB, 2,99 euro per 200 GB e 9,99 euro per 2 TB. Da ricordare però che la musica, le app, i programmi TV e i libri acquistati sulle piattaforme Apple non vengono conteggiati nello spazio di archiviazione.

Foto di iCloud

Foto consente di archiviare automaticamente e nel rispetto dei più alti standard di sicurezza le proprie foto e video. Inoltre consente di tenerle costantemente aggiornate su tutti i propri dispositivi Apple, su iCloud.com e Watch. Da sottolineare che le foto originali e quelle ad alta risoluzione vengono caricate su iCloud, mentre le rispettive versioni meno pesanti vengono archiviate sul proprio dispositivo. È una modalità per risparmiare spazio. Inoltre la funzione Album condivisi consente di condividere foto e video con le persone che si desiderano e anche di invitarle per eventuali commenti o la condivisione dei loro contenuti.

Apple iCloud foto iphone

Apple iCloud Foto

iCloud Drive

iCloud Drive è il servizio che permette di archiviare e organizzare tutti i file (di massimo 50 GB l’uno), analogamente a Dropbox o Google Drive. Si può accedere a questi da tutti i propri dispositivi e volendo si possono anche condividere con un link privato se si passa da iCloud.com. Utile anche la possibilità di aggiungere le cartelle Scrivania e Documenti del proprio Mac e tramite browser accedervi da qualsiasi posto del mondo sempre impiegando iCloud.com. Su iOS l’accesso avviene tramite la funzione Files.

iCloud storage e Drive

iCloud Drive

Mail, Contatti, Calendario, Note e Promemoria

Le applicazioni Mail, Contatti, Calendario, Note e Promemoria possono essere mantenute costantemente aggiornate su ogni dispositivo. In pratica quando viene fatta una modifica su un elemento questa genera un aggiornamento su tutti i dispositivi. Su iCloud.com si possono impiegare anche le versioni web di Mail, Contatti, Calendario, Note e Promemoria.

Pages, Numbers e Keynote

Apple consente di creare un documento, una presentazione o un foglio di calcolo e di condividerli su tutti i propri dispositivi, sempre tramite iCloud. I software di riferimento sono quelli offerti da Apple, quindi Pages, Numbers e Keynote. Volendo si può anche procedere via browser su iCloud.com, quindi attuare modifiche e condividere tutto con amici e colleghi. Per altro ogni modifica può essere visualizzata in tempo reale dagli altri.

Messaggi

Messaggi di iCloud consente di archiviare tutti i messaggi online tramite i propri iPhone, iPad, iPod touch e Mac. Questo consente un costante aggiornamento su ogni terminale. Inoltre è possibile avviare una conversazione su un dispositivo e terminarla su un altro.

Le funzioni di Safari

Il browser Safari grazie a iCloud consente di visualizzare su tutti i propri dispositivi iOS, iPadOS e Mac (via pannelli iCloud) i siti già visitati, gli articoli presenti nell’Elenco lettura quando si è offline e anche consultare gli stessi segnalibri.

Backup e ripristino

Una delle più grandi comodità di iCloud è proprio la funzione di backup, poiché in automatico è in grado di archiviare tutte le informazioni contenute nei propri dispositivi iOS e iPadOS – quindi iPhone e iPad – tramite Wi-Fi quando sono accesi, hanno lo schermo sbloccato e sono collegati a una fonte di alimentazione. Inoltre è sempre possibile ripristinare i propri dispositivi o configurarne di nuovi. Soluzioni utilissime ad esempio quando si cancellano erroneamente dei dati oppure si acquista un nuovo iPhone per sostituire il precedente.

Apple icloud backup

Apple iCloud backup

Individuare dispositivi, oggetti o amici

I servizi Dov’è, Trova il mio iPhone e Trova i miei amici sono compatibili con iPhone, iPad, iPod touch e Mac. Prima di tutto servono a localizzare un dispositivo smarrito, bloccarlo e rilevarne gli spostamenti ma anche a inizializzare in remoto in modo da cancellare tutti i dati personali. Inoltre Dov’è è compatibile anche con gli AirTag o oggetti di terze parti che supportano l’ID Apple. Utile anche la possibilità di poter condividere la propria posizione con amici e famigliari e visualizzarne le relative posizioni su una mappa. Via browser su iCloud.com si possono impiegare sia Trova il mio iPhone per individuare i dispositivi che Trova i miei amici per individuare le persone.

Portachiavi iCloud

iCloud ha una funzione portachiavi che consente di mantenere aggiornate e al sicuro le proprie password, le informazioni relative alla carta di credito e altri dati. Questo permette di godere di inserimenti automatici su iPhone, iPad, iPod touch o Mac magari quando si procede con un acquisto. Inoltre si può accedere alle password di Safari anche da un computer Windows.

In famiglia

Il servizio In famiglia consente di condividere musica, libri, app e altro con il proprio nucleo famigliare di massimo 6 membri. In pratica si può usare un’unica carta di credito e si possono autorizzare gli acquisti dei bambini direttamente dal dispositivo di un genitore. Questa condivisione vale anche per lo spazio di archiviazione di iCloud, foto, calendari, promemoria, posizioni, documenti e file.

Come si attiva iCloud?

Per attivare iCloud bisogna creare un account Apple – di solito la prima cosa che viene richiesta quando si accende per la prima volta un nuovo iPhone o altro prodotto. In alternativa è sufficiente accedere alla pagina web Crea il tuo ID Apple, dopodiché non resta che inserire l’ID Apple sulla pagina iCloud.com. Per procedere direttamente da iPhone o iPad basta accedere a Impostazioni e poi toccare il proprio nome e selezione iCloud. Su Mac invece bisogna accedere a Preferenze di Sistema e selezionare iCloud.

Dario d'Elia
Dario d'Elia

Sono nato nel 1974, esattamente nel momento in cui l'era digitale stava iniziando a varcare i confini dei laboratori per entrare nelle case. Risale proprio a quel periodo uno dei primi microcomputer: il "famoso" IMSAI 8080, che Matthew Broderick usò nel 1983 per violare il supercomputer del Norad nel film "Wargames". Ecco, sono cresciuto in quel periodo di transizione e...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti