Tech 23 gennaio 2019

Ecco lo smartphone pieghevole di Xiaomi

Nel mondo degli smartphone la parola dell’anno è senz’altro pieghevole, e saranno molte le aziende a mostrare un prodotto commerciale o almeno un prototipo. Samsung probabilmente ne mostrerà uno il prossimo 20 febbraio, mentre la concorrente Xiaomi ha usato i social network per far luce sul proprio prototipo. Confermando le prime voci circolate all’inizio di gennaio, il prototipo pieghevole di Xiaomi ha due punti di piegatura. Completamente aperto è grossomodo un tablet da 7-8 pollici, e si può richiudere per diventare uno smartphone da circa 6 pollici. L’azienda ha postato un video in cui è lo stesso fondatore e AD dell’azienda Lin Bin a usare e mostrare il dispositivo.

L’interfaccia si adatta automaticamente al formato in uso: nella riproduzione di un video a schermo intero, per esempio, si ridimensiona per adattarsi alla modalità. Il cambiamento funziona anche se il video è già in riproduzione, ed è lecito attendersi la stessa cosa anche con qualsiasi altra applicazione.

smartphone pieghevole di Xiaomi

Secondo il testo che accompagna il video, questo approccio rappresenta la “perfetta fusione di telefono e tablet”. Lin Bin aggiunge che Xiaomi sta prendendo in considerazione di metterlo in produzione come prodotto vero e proprio, se i feedback del pubblico saranno incoraggianti in tal senso. Ci sono anche due possibili nomi: Xiaomi Mi Dual Flex oppure Xiaomi Mix Flex, ma l’azienda è aperta a suggerimenti.

Il telefono Xiaomi con doppia piegatura sta arrivando! Dopo aver lavorato su display pieghevoli e flessibili, cerniere quadri-direzionali, cover flessibili, adattamenti della MIUI e altre sfide tecniche, abbiamo realizzato il primo smartphone pieghevole, che è anche il primo con doppia piegatura. Questo formato simmetrico fonde perfettamente l’esperienza di un tablet e quella di un telefono, ed è sia pratico sia bello. Anche se è solo un prototipo, ve lo mostriamo. Sentitevi liberi di condividere, commentare e mettere mi piace. Se piacerà a tutti voi, prenderemo in considerazione l’idea di metterlo in produzione.

Non è quindi il caso di sperare che questo smartphone arrivi in commercio nelle prossime settimane, né nei prossimi mesi. Se anche Xiaomi dovesse decidere di produrre questo smartphone, infatti, all’inizio ce ne saranno pochi e costeranno molto. E saranno prodotti adatti a quelle persone disposte a spendere molto per tecnologie ancora immature e (probabilmente) piene di difetti. Per il momento, dunque, chi vuole un nuovo smartphone farebbe meglio a orientarsi su scelte solide come lo Xiaomi Mi 8 o lo Xiaomi Mi A2.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Xbox-Series-X-vs-Playstation-5
Tech 18 febbraio 2020

PS5 e Xbox Series X: tutto sulle console next-gen in uscita nel 2020

Il 2020, l’anno in cui usciranno le console di nuova generazione, cioè PS5 di Sony e Xbox Series X di Microsoft, è finalmente arrivato. Ormai il ciclo vitale di PS4 e Xbox

Tech 18 febbraio 2020

Z Flip ha lo schermo in plastica? Samsung risponde

Samsung ha tenuto un evento di presentazione l’11 febbraio presentando non solo la nuova gamma composta da Galaxy S20, Galaxy S20 Plus e Galaxy S20 Ultra, ma anche dal particolare smartphone pieghevole

Qualcomm
Tech 18 febbraio 2020

Processore Snapdragon 865+ in arrivo?

Qualcomm lo scorso dicembre ha presentato il processore Snapdragon 865 che abbiamo visto per la prima volta a bordo di Xiaomi Mi 10 e ZTE Axon 10s Pro. La tecnologia, però, avanza