Tech 26 aprile 2020

Le migliori cuffie con cancellazione del rumore per un isolamento perfetto

cuffie cancellazione del rumore

Ascoltare musica o podcast in tranquillità, sentire al meglio i dialoghi durante una video conferenza di lavoro o una lezione online, ascoltare in maniera più nitida i dialoghi dei film: questo e molto altro è possibile grazie alle cuffie con cancellazione del rumore, perfette soprattutto nel periodo dell’#iorestoacasa, in cui è più difficile ritagliarsi i propri spazi.

Il mercato delle cuffie è molto vasto e negli ultimi anni ha visto un grande balzo tecnologico: come possiamo vedere nella nostra guida all’acquisto sulle cuffie audio ce ne sono di tutti i tipi tra cuffie in-ear (auricolari), over-ear (circumaurali) e on-ear (sovraurali).

Per isolarsi completamente dai rumori e voci esterne la soluzione migliore, però, è quella di acquistare un paio di cuffie con cancellazione del rumore. Queste utilizzano metodi sia analogici che elettronici per bloccare quasi completamente i suoni che provengono dall’ambiente circostante, consentendo di ascoltare quello che si vuole senza alcun tipo di distrazione. C’è la cancellazione del rumore passiva, che blocca fisicamente i rumori, ad esempio cuffie con padiglioni molto grandi e che avvolgono completamente l’orecchio. C’è poi la cancellazione del rumore attiva, cioè un metodo elettronico che utilizza dei microfoni che creano delle frequenze annullando i rumori, che vengono poi mescolate alla musica che si ascolta.

Tra i brand più attivi in questo campo ci sono soprattutto Sony, Bose, Apple e Sennheiser: ecco una selezione delle migliori cuffie con cancellazione del rumore.

Bose QuietComfort 35 II

Bose QuietComfort 35 II

Sicuramente sono tra le più famose cuffie wireless con cancellazione del rumore: le Bose QuietComfort 35 II sono davvero ergonomiche, leggere e di alta qualità. Si tratta di un paio di cuffie ad archetto di tipo on-ear che avvolgono completamente le orecchie. Risultano molto comode anche dopo molte ore di ascolto, perché i padiglioni sono rivestiti in alcantara, un materiale molto soffice, che si accoppia a un’imbottitura di alta qualità. I materiali scelti sono di pregio, dal corpo realizzato in acciaio inossidabile e quindi anticorrosione, all’archetto che è anch’esso imbottito. La qualità del suono di queste cuffie Bose è eccellente e i suoni esterni sono praticamente impercettibili. Inoltre c’è anche un microfono integrato che può essere usato sia per le chiamate che per comandare gli assistenti vocali come Amazon Alexa e Google Assistant.

Sony WH-1000XM3

Sony WH-1000XM3

Nella stessa fascia di prezzo delle cuffie Bose già citate ci sono le Sony WH-1000XM3. Sono anch’esse cuffie Bluetooth on-ear con una qualità audio di alto livello e tecnologia Noise Cancelling. Grazie al potente processore QN1 HD i suoni esterni vengono completamente eliminati, quindi sono perfette sia per stare in casa e non avere distrazioni che per quando si viaggia in aereo o in treno. I driver all’interno sono da 40 millimetri e supportano frequenze fino a 40 kHz. Il design è davvero minimalista, quindi adatto agli utenti che amano i prodotti non troppo appariscenti. A completare la dotazione tecnica c’è anche l’interessante funzione Sense Engine, che controlla automaticamente il suono in base all’attività che si sta svolgendo in uno specifico ambiente.

Apple AirPods Pro

Apple AirPods Pro

Chi vuole invece cuffie più leggere deve rivolgersi assolutamente alle Apple AirPods Pro (leggi la nostra recensione) le top di gamma di tipo in-ear, che si inseriscono all’interno delle orecchie, con una qualità audio eccellente e un peso irrisorio. Anche in questo caso c’è la cancellazione automatica del rumore e funzionano tramite l’avanzato sistema Bluetooth 5.0, per collegarsi via wireless con qualsiasi dispositivo, iPhone e iPad inclusi. C’è la possibilità anche di fare chiamate di ottima qualità, grazie ai due microfoni integrati, ma anche di attivare l’assistente vocale Siri. Il design è diventato ormai iconico, il più riconoscibile nel segmento delle cuffie di tutti i tipi: si ricaricano nell’apposita custodia e con 5 minuti di ricarica si ha accesso a un’ora di ascolto.

Bose Noise Cancelling 700

Bose Noise Cancelling 700
Si tratta della versione più recente e costosa delle cuffie top di gamma targate Bose. Seguono quindi le QuietComfort 35 II, apportando diverse modifiche e innovazioni. Le Bose Noise Cancelling 700 hanno innanzitutto un design aggiornato: sono sempre on-ear e coprono le orecchie, ma questa volta la struttura è più elegante e affusolata. Migliora soprattutto la durata della batteria, che ora raggiunge un’autonomia di 20 ore. C’è poi la cancellazione attiva del rumore che arriva fino a 11 livelli, con tanto di sensore Bose AR che registra e invia all’applicazione dedicata tutti i movimenti della testa per adattare l’audio in base a dove si trova l’utente. L’ascolto di musica è quindi incredibilmente avvolgente. Se volete dei dettagli in più sulle Bose Noise Cancelling 700 leggete la nostra recensione.

Sony WF-1000XM3

Sony WF-1000XM3
Chi vuole comunque degli auricolari con cancellazione dei rumori esterni ma magari spendere sensibilmente meno, può rivolgersi alle Sony WF-1000XM3, che garantiscono comunque un’ottima qualità. Il design è differente dalle cuffie Apple, ma comunque molto sobrio, soprattutto nella colorazione rosa antico. Sony WF-1000XM3, di cui possiamo scoprire altri dettagli nella nostra recensione, monta dei driver piuttosto piccoli di 6 millimetri, ma l’audio è ottimo e avvolgente. L’autonomia è il fiore all’occhiello di questi auricolari Bluetooth: 32 ore con una carica piena e possono ovviamente essere utilizzate anche per le chiamate. Infine l’ultima novità: con un tocco sull’auricolare si attiva l’Assistente Google, a cui chiedere praticamente tutto.

Candido Romano
Candido Romano

Giornalista e copywriter con una grande passione per tutto ciò che è tecnologia e intrattenimento, soprattutto smartphone, tablet e videogiochi, di cui scrive dal 2005. Una passione che porta avanti fin da bambino, quando nella sua stanza entrò il Commodore 64: una folgorazione, che aprì un universo di possibilità.

Classe 1983, fa parte di quella generazione che ricorda un mondo...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

come uscire dalla quarantena
Lifestyle 16 maggio 2020

Ripartire dopo la quarantena senza traumi? Ecco come!

L'emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha stravolto le abitudini di tutti noi. Ogni paese, in misure e modalità molto simili, ha infatti dato il via ad un periodo di lockdown in cui

brunch sul terrazzo
Lifestyle 26 aprile 2020

Come organizzare un brunch sul balcone: ricette e mise en place

La primavera ha portato con sé la voglia di stare all’aperto e nonostante le limitazioni del decreto #iorestoacasa è possibile svolgere attività outdoor come trasformare il proprio balcone in una postazione di

come organizzarsi con il neonato a casa
Lifestyle 25 aprile 2020

Neonati a casa: come organizzarsi con spesa e routine

L'obbligo di rimanere a casa dovuto all'emergenza sanitaria Coronavirus può diventare ancora più complicato da gestire per chi ha un neonato in casa. Sono tante le mamme che hanno partorito in queste