Monitor Philips, connettività USB-C e modelli specifici per console

Di Vittorio Pipia @TotoRacing92 17 aprile 2019
Philips-Logo

Philips ha intenzione di rinnovare i prossimi monitor per PC con lo scopo di aumentarne la produttività e la flessibilità di utilizzo. Tale strada verrà percorsa principalmente inserendo la connettività USB-C in tutti i futuri modelli.

Tramite questa porta si potrà dunque far passare non solo il segnale video, ma anche la connettività di rete e l’alimentazione. In parole povere l’azienda parla di USB-C Docking Monitors, ovvero un monitor che potrete usare semplicemente collegando con un singolo cavo il vostro portatile.

I primi di questi modelli ad arrivare sul mercato saranno un 24 pollici FullHD con codice 241B7QUBHEB e un 27 pollici con risoluzione QHD con sigla 272B7QUBHEB. Entrambi dotati di un pannello IPS e cornici molto sottili, almeno sui tre lati superiori.

Monitor Philips

Il primo ha una luminosità di 250 candele al metro quadro, mentre il 27 pollici si spinge fino a 350 candele al metro quadro. Nella parte posteriore sono presenti, oltre alla USB-C, anche un ingresso HDMI, DisplayPort e RJ45, oltre all’ingresso per l’alimentazione. La USB-C permette di caricare dispositivi fino a 65 Watt, come già avviene in alcuni modelli in commercio, tra cui il monitor Philips 349P7FUBEB.

È poi possibile regolarli in altezza fino a 150mm, con due altoparlanti da 2 watt ciascuno e un HUB USB 3.1 con quattro porte.

Oltre ai due già citati, ci sarà anche una serie di monitor più professionali. Tra questi un 49 pollici con pannello IPS e risoluzione 5120 x 1440 pixel e luminosità di 350 candele al metro quadro. Presente anche un 32 pollici IPS con sigla 329P9H e risoluzione 4K con pannello IPS.

A ottobre è invece previsto l’arrivo di un monitor con diagonale da 43 pollici e pannello IPS con risoluzione di 5120 x 1440 pixel che integra una webcam compatibile con Windows Hello nella parte alta.

Monitor Philips

La linea Momentum è invece destinata alle console da gioco, come PS4, Xbox e Nintendo Switch. Ne faranno parte un 32 pollici e un 43 pollici che avrnno l’obiettivo di soddisfare la richiesta di tutti quegli utenti che desiderano poter giocare sfruttando tutta la potenza grafica a disposizione, ma che non hanno spazio per un televisore ben più grande.

Il modello da 32 pollici si caratterizza per la presenza di un pannello di tipo MVA con risoluzione 4K e frequenza di aggiornamento di 60Hz, ma soprattutto per una luminosità di 400 candele al metro quadro ma in grado di raggiungere picchi di 600 candele al metro quadro. Tale caratteristica gli permette di essere compatibile con lo standard VESA DisplayHDR600, per una qualità dell’immagine di alto livello.

Presenti poi l’Adaptive Sync, per evitare fenomeni di tearing e stuttering mentre si gioca, l’illuminazione AmbiGlow e l’audio DTS con 2 altoparlanti da 5 Watt ciascuno. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 599 euro.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti