Recensione Acer TravelMate X3, ultrabook quasi perfetto

Di Vittorio Pipia @TotoRacing92 15 maggio 2019
Acer TravelMate X3

Chi desidera un PC portatile ultrabook ha in genere l’esigenza di avere una discreta potenza ma soprattutto peso e dimensioni contenuti. L’Acer TravelMate X3 riassume tutto ciò in maniera perfetta, garantendo un’autonomia di ben 15 ore, processore Intel di ottava generazione e un peso ridotto all’osso.

Il tutto in una scocca elegante che racchiude un bel display IPS da 14 pollici. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti affinché il TravelMate X3 possa di diritto essere uno dei migliori della categoria per un utilizzo misto, adattandosi alle esigenze di studenti e lavoratori sempre in mobilità.

Acer TravelMate X3

Abbiamo provato questo notebook Acer per diverse settimane come macchina principale e siamo dunque pronti a raccontarvi come si comporta, nella nostra recensione.

Design e materiali

Voto: 8/10

Il TravelMate X3 è costruito interamente in alluminio e pesa solamente 1,6 kg, con dimensioni di 328 x 228 x 19,9 mm. Risulta quindi incredibilmente votato a essere trasportato. A ciò si aggiungono linee sobrie ed eleganti, con un colore nero che ben si abbina a qualsiasi contesto.

Acer TravelMate X3

La costruzione è solida e senza scricchiolii. Sul lato sinistro è presente una porta VGA, una Ethernet, una HDMI, una porta USB-C e una USB 3.0, mentre su quello destro, ulteriori due porte USB 3.0, il jack per l’uscita cuffie e microfono e uno slot per schede-SD, oltre all’ingresso per l’alimentazione.

Specifiche

Voto: 8,5/10

Acer rende il notebook TravelMate X3 disponibile in diverse configurazioni. Abbiamo avuto il piacere di provare quella che reputiamo essere il compromesso ideale tra hardware e prezzo. All’interno di questo modello troviamo infatti un processore Intel i5-8250U abbinato alla scheda grafica integrata Intel UHD Graphics 620, 8GB di RAM DDR4 e un SSD M.2 Sata III da 256 GB.

Acer TravelMate X3

La connettività prevede una Gigabit Lan, Wi-Fi 802.11 ac e Bluetooth 5.0. Un hardware bilanciato che, come vedremo, permette di avere non solo buone prestazioni nella maggior parte delle situazioni, ma soprattutto un’ottima autonomia.

Display ed ergonomia d’uso

Voto: 9/10

Il display è un’unità da 14 pollici con pannello di tipo IPS, tecnologia che ben si presta a un ultrabook di questo tipo, in quanto garantisce eccellenti angoli di visione. Tradotto in parole povere, ciò significa che si potrà usare il portatile in qualsiasi posizione, anche da sdraiati, oppure da alzati, senza avere alcun problema di visibilità. Ottima la resa dei colori, ma soprattutto la visibilità sotto alla luce diretta del sole.

Sotto al tasto di accensione è posizionato un lettore di impronte digitali, reattivo e veloce e il touchpad, più grande del 27% rispetto al modello che va a sostituire, supporta le gestures multi-touch e offre un’ottima precisione del tracciamento.

Acer TravelMate X3 tastiera

La tastiera offre un buon supporto anche nelle fasi di digitazione più intense. I tasti sono ben dimensionati, hanno una spaziatura corretta e una corsa breve, che restituiscono un feedback preciso in ogni istante. Presente anche la retroilluminazione.

Nella parte inferiore due pannelli removibili, consentono un facile accesso a RAM e storage, che possono così essere sostituiti o migliorati in maniera semplice e veloce. Gli altoparlanti fanno il loro lavoro, con una buona pressione sonora e una qualità discreta.

Acer TravelMate X3

La webcam HD e i microfoni integrati permettono di avere una buona qualità per videoconferenze e videochat.

Prestazioni

Voto: 8,5/10

Abbiamo provato a mettere a dura prova l’Acer TravelMate X3 sotto stress, per verificare l’efficacia del sistema di raffreddamento e le prestazioni massime raggiungibili.

Con Cinebench R20 abbiamo potuto constatare come il portatile, anche sotto stress, non superi mai la temperatura di 84°C, che si stabilizza però a 61°C quando il sistema abbassa il clock del processore a 2,4GHz.

Acer TravelMate X3 entrate

Ovviamente in tali condizioni il rumore delle piccole ventole è percepibile, ma non fastidioso. In generale le prestazioni sono adeguate a poter non solo gestire in maniera più che soddisfacenti flussi di lavoro con Office, browser e-mail, e se la cavano, con qualche compromesso, con programmi come Photoshop o con editing video in Full HD, pur arrivando al limite della macchina.

Conclusioni

Voto: 8,5/10

Acer Travelmate X3 convince e soddisfa appieno le aspettative. È facile da trasportare, è molto resistente, può essere usato in qualsiasi condizione e portato dappertutto senza timore di danneggiarlo. Anche il prezzo è in linea con quanto offerto: servono circa 800 euro per acquistare la configurazione provata.

Una soluzione perfetta per chi cerca un computer tuttofare e leggero, da portare sempre con sé.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti