Tech 27 dicembre 2020

Recensione Xiaomi Poco X3 NFC: smartphone di fascia bassa ma con caratteristiche premium

Xiaomi Poco X3 NFC

L’impegno di Xiaomi nel settore degli smartphone è quello di fornire un’ampia gamma di alternative molto valide, sia nella sfera dei migliori dispositivi che nei cellulari di fascia bassa. In particolare è per quest’ultima che molti degli sforzi si concentrano nel cercare di rendere accessibili in termini economici tecnologie di alto livello, assottigliando sempre più il divario tra un dispositivo dalle alte performance a quello per tutte le tasche.

Xiaomi Poco X3 NFC è la rappresentazione più evidente dell’equilibrio di Xiaomi, essendo un telefono di fascia bassa ma con caratteristiche “premium”. Vogliamo sbilanciarci fin da subito e dire che, al momento, Xiaomi Poco X3 NFC è uno dei migliori smartphone a basso costo presenti sul mercato, uno standard di casa per Xiaomi e che tenta di migliorare modello dopo modello. Lo Xiaomi Poco X3 NFC è disponibile con due configurazioni: una da 6 GB di RAM con 64 GB di spazio d’archiviazione e l’altra con 128 GB di spazio e con la stessa RAM.

Xiaomi Poco X3 NFC

Design

Voto: 8/10

La cura nelle forme degli smartphone Xiaomi è ormai evidente in ogni nuova uscita, a prescindere che si tratti di uno smartphone top di gamma o di bassa fascia. Tale caratteristica si nota anche solo prendendo in mano Xiaomi Poco X3 NFC e osservandone le curve ricercate, che danno il meglio osservando il generoso spazio dedicato allo schermo da 6,67 pollici e alle dimensioni del telefono, pari a 165,3 x 76,8 x 9,4 mm. I materiali di cui è composto Xiaomi Poco X3 NFC sono per lo più in plastica, una scelta che sottolinea l’economicità del prodotto ma che non premia più di tanto la sensazione al tatto.

Le particolarità maggiori sono però da evidenziare sul retro, dove troviamo ben due elementi che caratterizzano il design di Xiaomi Poco X3 NFC. Primo tra tutti è il logo Poco sulla scocca, una scelta che potrebbe non rispecchiare i canoni estetici di molti, specie in un panorama dove la tendenza nell’estetica dei dispositivi mobile tende sempre di più al minimalismo e non alla ricercatezza del marchio messo in evidenza, specie se parliamo di un testo e non di un simbolo.

Se questo è però un fattore da valutare a seconda dei propri gusti personali, il pannello per la fotocamera è invece evidentemente molto esposto, tanto che Xiaomi include una cover in silicone all’interno della stessa confezione. Una scelta particolare senza dubbio, che da un lato abbraccia chi vuole proteggere il propri smartphone da eventuali urti, ma dall’altro inficia in quella che è la percezione del design del telefono fin dall’apertura della scatola. Infine, Xiaomi Poco X3 NFC è dotato di diverse funzioni accessorie, come un lettore di impronte digitali sul lato della scocca, un jack per le cuffie e un sensore IR.

Xiaomi Poco X3 NFC

Display

Voto: 9/10

Il pezzo forte dell’esperienza di Xiaomi Poco X3 NFC è sicuramente il suo display LCD IPS, che vanta una frequenza di aggiornamento a 120 Hz con una risoluzione di 2.400 x 1.800 pixel: un elemento davvero difficile da riscontrare in altri modelli nella stessa fascia di prezzo. I vantaggi che tale caratteristica porta all’utilizzo dello smartphone sono evidenti anche solo scorrendo tra i menù è leggendo le timeline dei vari social network, che vi appariranno ben più fluide di un qualsiasi altro telefono con frequenza inferiore a 120 Hz.

Lo schermo di Xiaomi Poco X3 NFC è inoltre compatibile con il formato HDR e raggiunge una luminosità massima pari a 450 nit, garantendo quindi abbastanza visibilità in qualsiasi condizione di luce e un dettaglio dei colori definito. Al netto di un leggero sfarfallio possibilmente dovuto al firmware, da ottimizzare in un aggiornamento futuro, il rapporto qualità prezzo relativo alle capacità del display è più che discreto.

Xiaomi Poco X3 NFC

Fotocamera

Voto: 8/10

Come evidente dalla scocca, le fotocamere di Xiaomi Poco X3 NFC arrivano con ben quattro obiettivi sul retro e una frontale incasellata in un foro posto sul display. L’obiettivo principale è un Sony IMX682 da 64 megapixel, mentre il secondo un grandangolare da 13 megapixel. Le due fotocamere rimanenti sono più da supporto, proponendo quindi obiettivi da 2 megapixel ciascuna. Con questa configurazione specifica si ottengono scatti più che soddisfacenti, coprendo tutta una serie di scenari d’utilizzo che vanno benissimo per l’utente medio ma meno per chi cerca qualcosa di professionale, difficilmente trovabile in una fascia bassa come quella di Xiaomi Poco X3 NFC.

Il sensore ad alta risoluzione propone delle ottime foto e riesce a gestire bene i livelli di zoom senza sgranare l’immagine. L’esposizione e il contrasto sono molto buoni, così come la possibilità di registrare video in 4K con 30 fps e stabilizzazione elettronica dell’immagine. Le prestazioni della fotocamera, nei suoi utilizzi più generali e quotidiani, sono quindi decisamente ottime considerando il prezzo con cui si presenta Xiaomi Poco X3 NFC.

Xiaomi Poco X3 NFC

Prestazioni

Voto: 8/10

Lo smartphone Xiaomi monta un processore Snapdragon 732G: un chip abbastanza potente e che già di per sé rende il telefono molto più reattivo di altre alternative a basso costo. Un attestato della sua validità lo fornisce l’esperienza gaming, ovvero il campo in cui si mette più sotto sforzo il motore dello smartphone. Xiaomi Poco X3 NFC può infatti riprodurre Fortnite a dettagli medi e mantenere una stabilità di 25 frame al secondo, il che è abbastanza impressionante se si pensa che al momento Fortnite è uno dei giochi Android più pesanti sul mercato, insieme a Genshin Impact. Al netto della sua prova, Xiaomi Poco X3 NFC è sicuramente lo smartphone economico migliore per il gaming attualmente disponibile sul mercato.

Inoltre, il dispositivo è dotato del recente MIUI 12 introdotto da Xiaomi negli ultimi mesi, dotando il telefono dell’interfaccia Android di ultima generazione una reattività evidente. Le animazioni sono più fluide e delineate, grazie alle possibilità offerte dalla frequenza d’aggiornamento a 120 Hz.

Xiaomi Poco X3 NFC

Autonomia

Voto: 8/10

Dal lato dell’autonomia, lo Xiaomi Poco X3 NFC soffre un po’ della sua ricerca alle performance, soprattutto per la frequenza d’aggiornamento appena menzionata. Per quanto questo riduca un po’ i tempi della batteria del telefono, in realtà le sue capacità sono comunque soddisfacenti e al pari di alcuni top di gamma, se non superandoli in casi specifici. Facendo un esempio, riprodurre novanta minuti di video non in streaming consuma il 17% della batteria a 120 Hz e con la luminosità massima raggiungibile. Una prestazione tutto sommato accettabile e che garantirà la durata dello Xiaomi Poco X3 NFC almeno per tutta la giornata in condizioni di utilizzo medie.

Per quanto riguarda la ricarica, lo smartphone Xiaomi è comunque dotato di una ricarica veloce grazie al caricabatterie di 33 W, il quale permette di raggiungere il 58% di carica in appena 30 minuti. Anche questo risultato, considerando l’attuale mercato, è al pari di alcuni smartphone di fascia alta e ovvia a qualsiasi situazione in cui spremerete il vostro Xiaomi Poco X3 NFC fino allo 0% di batteria disponibile.

Xiaomi Poco X3 NFC

Conclusioni

Voto: 8/10

Pro

Contro

Xiaomi Poco X3 NFC è un’alternativa eccellente per chi cerca uno smartphone che costi poco e che non lesini nulla in termini di prestazioni o esperienza utente. Capace perfino di far girare i giochi più pesanti attualmente disponibili e con uno schermo dalla frequenza di 120 Hz, questo telefono di Xiaomi soddisfa qualsiasi bisogno in performance o uso quotidiano, garantendo anche un’autonomia da top di gamma insieme a un caricabatterie da 33 W. Accettandone gli ovvi compromessi, Xiaomi Poco X3 NFC è ancora una volta l’attestato dell’eccellenza Xiaomi in qualsiasi fascia di prezzo, rappresentando un’occasione d’oro per tutte le tasche.

Alessandro Palladino
Alessandro Palladino

Nato nel 1994, si è innamorato del mondo dei computer all'età di 6 anni grazie a Windows Millenium Edition. Per quanto la passione per la tecnologia lo abbia sempre accompagnato, è stato nella lettura e nella scrittura che ha trovato l'ispirazione per il proprio percorso di studi, dedicato a materie umanistiche e al mondo del giornalismo, dell'editoria e della comunicazione...Leggi tutto

Commenti

Monica Mariani
28 dicembre 2020, 8:52

Ho comprato il poco X3 NFC appena uscito e ne sono contentissima

Rispondi

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

ipad air 2020 recensione
Tech 17 gennaio 2021

Recensione iPad Air 2020, il giusto compromesso in casa Apple

L'iPad Air 2020 è il tablet più equilibrato della famiglia Apple. Si posiziona tecnicamente e qualitativamente tra l'iPad di ottava generazione e l'iPad Pro di quarta generazione. Non è una considerazione scontata, perché

fire tv stick recensione
Tech 15 gennaio 2021

Recensione Amazon Fire TV Stick e Fire TV Stick Lite

Amazon Fire TV Stick e Fire TV Stick Lite sono due piccoli gadget capaci di trasformare qualsiasi televisione, con almeno una porta HDMI, in Smart TV. Più o meno quello che fa

Bose Sleepbuds II
Tech 2 gennaio 2021

Recensione Bose Sleepbuds II, cuffie wireless per il miglior riposo

Gli auricolari wireless per accompagnare il sonno sono una trovata piuttosto recente, frutto anche dei progressi tecnologici che il settore delle periferiche audio ha permesso negli ultimi anni. Bose, nello specifico, è