Tech 14 febbraio 2020

Xiaomi Mi 10 e Mi 10 Pro ufficiali

Mi 10

Xiaomi ha svelato al mondo i nuovi top di gamma che andranno a sostituire gli attuali smartphone della gamma Mi 9. Due prodotti di fascia molto alta che si caratterizzano per prestazioni di assoluto livello e tanta attenzione anche al comparto fotografico.

Sotto la scocca c’è infatti il recente Snapdragon 865, processore Qualcomm coadiuvato da 8 o 12 GB di RAM e 256 o 512 GB di archiviazione interna espandibile grazie allo slot per schede micro-SD. La scheda grafica è invece una Adreno 650, che consentirà di ottenere alte prestazioni nei giochi.

Il software è stato ottimizzato dal colosso cinese in modo da regolare le temperature per favorire sempre le prestazioni più elevate possibili. La parte anteriore è dominata dal display con tecnologia AMOLED e diagonale di 6,67 pollici con risoluzione FullHD+, ovvero 2340 x 1080 pixel. La frequenza di aggiornamento è di 90 Hz, proprio come su OnePlus 7T e 7T Pro.

Nella parte alta un piccolo foro ospita la fotocamera frontale con risoluzione di 20 Megapixel. Completano la dotazione il sensore per lo sblocco tramite impronte digitali posizionato sotto al display, due altoparlanti stereo, il supporto al 5G, Bluetooth 5.1 e Android 10 con personalizzazione MIUI 11.

Xiaomi-Mi-10-ice

Xiaomi Mi 10 e Mi 10 Pro hanno caratteristiche molto simili.

La parte posteriore invece ospita il comparto fotografico, che presenta alcune piccole variazioni tra Mi 10 e Mi 10 Pro. Il modello di accesso ha infatti il sensore principale da 108 Megapixel, un secondo da 12 Megapixel abbinato a un’ottica grandangolare, uno da 2 Megapixel con obiettivo macro e infine l’ultimo per la valutazione della profondità di campo.

Sul Mi 10 Pro il sensore principale è sempre da 108 Megapixel ma il grandangolare cresce fino a una risoluzione di 20 Megapixel ed è presente un terzo sensore da 12 Megapixel con obiettivo tele e in grado di effettuare uno zoom ottico 2x. Infine l’ultimo sensore è da 8 Megapixel ed è abbinato a uno zoom ibrido 10x e stabilizzatore ottico dell’immagine.

Lato software è invece stata introdotta la modalità Super Night 2.0, che a detta dell’azienda dovrebbe permettere di catturare foto di altissima qualità anche di notte e video fino a risoluzione 8K.

La batteria è per 4780 mAh per il modello di punta mentre Mi 10 si ferma a 4500 mAh. Entrambi i Mi 10 sono poi compatibili con la ricarica rapida.

Per quanto riguarda i prezzi, in Cina il Mi 10 sarà disponibile a partire da 526 euro mentre Mi 10 Pro partirà da 658 euro della versione con 8GB di RAM e 256 GB di archiviazione, per arrivare fino ai 12 GB di RAM e 512 GB di archiviazione.

Prezzi decisamente più alti rispetto alla precedente generazione, che in Italia potrebbero anche superare i 1000 euro per la variante più spinta.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Xperia 5
Tech 20 novembre 2019

Sony: 7 smartphone nel 2020?

Sony nel 2019 ha presentato ben pochi smartphone rispetto a quanto siamo stati abituati a vedere gli anni precedenti: due top di gamma, ovvero Sony Xperia 1 e Xperia 5, e i

Android 10 Sony
Tech 19 novembre 2019

Sony: ecco gli smartphone aggiornati ad Android 10

Sony ha diffuso in maniera ufficiale la lista di smartphone che verranno aggiornati ad Android 10 nell’arco dei prossimi mesi. Il nuovo sistema operativo made by Google è già disponibile su tanti

P30 Pro
Tech 13 novembre 2019

Android 10 in arrivo su Huawei P30 e P30 Pro

Android 10 è la nuova versione software di Android e porta con sè diverse novità interessanti. È stato annunciato durante la presentazione dei Google Pixel 4 e 4XL e inizia adesso ad