Tech 26 febbraio 2021

Xiaomi Mi Band 6 avrà il supporto a WhatsApp e Telegram?

Mi band 5

La smartband di Xiaomi è uno dei prodotti di maggiore successo del brand. La Mi Band è un dispositivo venduto a una cifra decisamente economica pur presentandosi con tante caratteristiche interessanti. Nel tempo, ci sono stati miglioramenti: si è passati dal display monocromatico dei primi modelli al display a colori di Mi Band 4 e Mi Band 5. In Europa, purtroppo, non è ancora possibile sfruttare l’NFC per i pagamenti in mobilità. Ad ogni modo, la futura generazione sembra pronta a introdurre un’importante funzione per gli utenti: il supporto alle app di messaggistica istantanea.

Stando a quanto si è scoperto dal codice dell’applicazione Mi Fit, Mi Band 6 offrirà la possibilità di rispondere ai messaggi grazie al supporto di app come WhatsApp e Telegram. Gli utenti dovrebbero poter rispondere attraverso una serie di opzioni pre-impostate che consentiranno di rispondere a un messaggio direttamente dal polso senza dover tirare fuori dalle tasche lo smartphone.

Xiaomi Mi Band5

Si parla di opzioni pre-impostate poiché – dato che le smartband sono solitamente caratterizzate da display di piccole dimensioni – sarebbe difficile riuscire a digitare correttamente e agevolmente i tasti su una ipotetica tastiera. Per intenderci, Mi Band 5 integra uno schermo da un 1,1 pollici. Insomma, sarebbe impossibile scriverci sopra.

Xiaomi dovrebbe annunciare la nuova Mi Band 6 nel corso del primo semestre dell’anno, per cui entro giugno. Secondo le indiscrezioni trapelate finora, la nuova smartband avrà il sensore SpO2 per monitorare il livello di ossigeno nel sangue, il GPS che sarà utile per tracciare i percorsi di allenamento all’aperto e il chip NFC per i pagamenti contactless. In questo caso, resta da capire se il 2021 sarà l’anno in cui arriverà anche sui modelli destinati ai mercati internazionali. Infine, dovrebbe supportare Amazon Alexa – l’assistente vocale attraverso il quale impartire dei comandi – e dovrebbe avere uno schermo più grande.

In ogni caso, Mi Band 6 sembra destinato a riscuotere successo come i predecessori a patto che non ci sia un aumento di prezzo.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Spotify
Tech 7 aprile 2021

“Hey Spotify”, in arrivo l’assistente virtuale del servizio di streaming musicale

Spotify è al lavoro per integrare all’interno del suo servizio di streaming musicale un assistente virtuale. A differenza di quelli sviluppati da Google, Amazon o Apple, i comandi riguarderanno la gestione della

Alexa
Tech 13 marzo 2021

Amazon Alexa: cos’è, come funziona e dispositivi compatibili

Dopo aver dedicato un approfondimento a Google Assistant, qui ci occupiamo del suo più grande rivale: Amazon Alexa. L’assistente virtuale sviluppato dal colosso dell’ecommerce che è entrato ormai a far parte della

Mi Watch
Tech 16 febbraio 2021

Xiaomi Mi Watch: arriva il supporto ad Alexa in italiano

Dopo essere stato annunciato a settembre assieme alla famiglia Mi 10T, il primo smartwatch di Xiaomi ha raggiunto il mercato italiano lo scorso gennaio. Una delle particolarità di Mi Watch è il