Torna su
Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Fotocamere Digitali Sigma: migliori prezzi e modelli più popolari

Sigma SD Quattro C

Sigma SD Quattro C - caratteristiche e tutte le offerte

La Sigma SD Quattro è una format system camera APS-C con un sensore 29 MP Foveon X3 (simile al sensore standard 39 MP) e un corpo in magnesio a prova di polvere e schizzi d'acqua. Il sensore Foveon ha tre strati (rosso, verde e blu) per immagini senza

Sigma SD Quattro H

Sigma SD Quattro H - caratteristiche e tutte le offerte

La Sigma sd quattro h rientra tra le fotocamere digitali di tipo mirrorless con un sensore APS-H che offre una risoluzione di 44 megapixel: la qualità è veramente notevole. Qui viene venduta col solo corpo macchina, per cui, se non si possiede uno strumento ottico, bisogna sceglierne uno tra i tanti della linea di obiettivi Sigma. Anche in condizione di luce scarsa le foto saranno ben luminose grazie alla sensibilità ISO che ha valori che partono da 100 per arrivare a 6400. Le fotografie possono essere salvate sia nel classico formato JPEG che in quello RAW per consentirne la postproduzione; lo slot permette l’inserimento di una scheda di memoria di tipo microSD o microSDHC. Lo schermo, installato nella parte posteriore, è di tipo fisso ed è un LCD dalle dimensioni di 3 pollici; consente di selezionare alcune impostazioni di scatto, di visualizzare le fotografie già scattate e soprattutto permette la modalità Live View in cui si può vedere l’area di scatto. Qualora i raggi solari lo colpiscano non permettendone la visualizzazione, si può ricorrere all’utilizzo del mirino elettronico che ha una copertura sensazionale del 100% con una risoluzione di 1024 x 768 pixel. Poiché il corpo non accoglie l’ingombrante pentaprisma, ha delle dimensioni veramente ridotte di solo 147 x 95 x 91 mm per un peso di 625 grammi; un dato nella media e che consente di poter portare sempre con sé una macchina fotografica di vera qualità per la realizzazione di foto nitide, brillanti e dai colori vivaci. Sigma sd quattro h in pillole: Fotocamera mirrorless Solo corpo macchina44 megapixel Mirino elettronico 625 grammi

Sigma FP+45mm f/2.8

Sigma FP+45mm f/2.8 - caratteristiche e tutte le offerte

Sensore Bayer full frame da 24,6 megapixel effettivi Dotato di attacco a L. Dotato di stabilizzazione elettronica dell'immagine Il corpo pesa 422 grammi, inclusi batteria e scheda di memoria Modalità verde acqua e arancione per un look hollywoodiano Passa

Sigma DP0 Quattro

Sigma DP0 Quattro - caratteristiche e tutte le offerte

La sigma dp0 quattro appartiene alla serie DP delle fotocamere digitali Sigma e ha un sensore Foveon X3 a immagine diretta CMOS con una grandezza di 23.5×15.7mm. La risoluzione è di 29 megapixel effettivi e consente di realizzare fotografie veramente di qualità sotto ogni punto di vista. Peculiarità di questo apparecchio è la lente asferica, di particolare lavorazione e con un diametro veramente grande che va a formare l’obiettivo: riesce a ridurre lo spiacevole fenomeno della distorsione portandolo a un livello inferiore all’1%. Ciò è a beneficio delle prestazioni dell’ultra grandangolare che coi suoi 21 mm di lunghezza focale ha un angolo di campo di 91° per una prospettiva che toglie il fiato. Si potranno realizzare delle foto architettoniche bellissime in cui si riuscirà a prendere gli edifici nella loro interezza giocando con gli elementi costruttivi. Il diaframma è costruito a 7 lamelle mentre lo schema ottico è realizzato con 11 elementi suddivisi in 8 gruppi. Il peso è di circa 500 grammi. Le foto possono essere salvate su diversi tipi di schede di memoria che sono: SD Card, SDHC Card, SDXC Card ed eye-Fi Card. Il formato di salvataggio delle immagini può essere scelto tra il classico JPEG e quello RAW che consente la postproduzione per un risultato ancora maggiore. Anche in condizione di luce scarsa le foto saranno ben luminose grazie alla sensibilità ISO che ha valori che partono da 100 per arrivare a 6400. Il display posteriore ha una dimensione di 3 pollici ed è di tipo LCD TFT a colori con circa 920 mila pixel.Sigma dp0 quattro in pillole: Obiettivo ultra grandangolareISO 100-640029 megapixel Display da 3’’500 grammi

Sigma DP1

Sigma DP1 - caratteristiche e tutte le offerte

Col design tipico della serie DP delle fotocamere digitali Sigma troviamo la Sigma dp1 che prende spunto dalla Sigma DP0 ma ha un sensore Foveon X3 Direct Image Sensor di tipo CMOS con una grandezza di 23.5×15.7mm e che offre la straordinaria risoluzione di 29 megapixel. La fotocamera non ha un flash integrato ma, anche in condizione di luce scarsa, le foto saranno ben luminose grazie alla sensibilità ISO che ha valori che partono da 100 per arrivare a 6400. L’obiettivo, realizzato con grande maestria costruttiva, ha una lunghezza focale di 19 millimetri ottimizzato per il sensore; l’apertura è invece di F2.8, entrerà buona luce. Il diaframma è costruito a 9 lamelle mentre lo schema ottico è realizzato con 9 elementi suddivisi in 8 gruppi. Il display posteriore ha una dimensione di 3 pollici ed è di tipo LCD TFT a colori con circa 920 mila pixel. Le foto possono essere salvate sulla memoria SD in formato JPEG e in RAW necessario se si vuole effettuare la postproduzione. La messa a fuoco può essere automatica con 9 punti di lettura oppure manuale e a quel punto si userà la ghiera posta lungo l’obiettivo. Vi sono infine 11 modalità di colore preimpostate che aiutano a creare effetti artistici piacevoli, tra questi vi sono: ritratto, cinema, panorama, verde foresta e rosso tramonto. L’alimentazione è con una batteria al litio che ha una buona autonomia di circa 200 scatti. Lo scatto può essere singolo, continuo e con l’autoscatto da 2 o 10 secondi. Sigma dp1 quattro in pillole:11 modalità di scattoISO 100-6400 29 megapixel Display da 3’’ Formato RAW

Sigma DP3 Quattro

Sigma DP3 Quattro - caratteristiche e tutte le offerte

La Sigma dp3 quattro va a completare la serie DP di Sigma in cui già appartengono la Sigma DP0 e la Sigma DP1. Il sensore che monta è il Foveon X3 a immagine diretta di tipo CMOS con una dimensione di 23.5×15.7mm per una risoluzione di 29 megapixel effettivi: le foto saranno davvero nitide. L’obiettivo è fisso e la sua lunghezza focale da 50 millimetri rientra tra i medio tele con cui si riesce a esaltare i soggetti sullo sfondo con un particolare effetto di rilievo. Il diaframma è costruito a 7 lamelle mentre lo schema ottico è realizzato con 10 elementi suddivisi in 8 gruppi; la distanza minima di messa a fuoco è di 22,6 centimetri in cui si può scegliere sia la modalità Macro che Paesaggio. Il peso è di circa 500 grammi e ha uno slot per contenere una delle seguenti schede di memoria: SD Card, SDHC Card, SDXC Card ed eye-Fi Card. Il formato di salvataggio possibile è il classico JPEG o quello RAW adatto alla postproduzione. L’alimentazione avviene grazie a una batteria al litio che consente un’autonomia di 200 scatti. Nella parte posteriore vi è uno schermo LCD di 3 pollici che consente di visualizzare l’area di scatto, di impostarne la modalità e di visualizzare le foto già scattate. Sono disponibili 11 modalità di colore preimpostate che aiutano a creare effetti artistici piacevoli, tra questi vi sono: ritratto, cinema, panorama, verde foresta e rosso tramonto. La messa a fuoco può essere automatica con 9 punti di lettura o manuale.Sigma dp1 quattro in pillole:11 modalità di scatto Obiettivo 50 mm fisso29 megapixelDisplay da 3’’ Messa a fuoco con 9 punti di lettura

Sigma DP2

Sigma DP2 - caratteristiche e tutte le offerte

La Sigma DP2 è una fotocamera digitale di fascia alta dal design tipico delle Sigma serie DP, ricorda in tutto il modello precedente Sigma DP1. Il sensore è il ricercato Foveon X3 Direct Image Sensor di tipo CMOS con una grandezza di 23.5×15.7 mm e che offre la straordinaria risoluzione di 33 megapixel effettivi. Il processore d’immagine è il True di terza generazione. L’obiettivo, finemente assemblato, è costituito da 8 elementi suddivisi in 6 gruppi mentre la lunghezza focale è fissa di 30 mm. Il diaframma è costruito con 9 lamelle che permettono di ottenere un buon effetto bokeh per i ritratti artistici. Nella parte posteriore c’è un display LCD di 3 pollici con 920 mila pixel: serve per visualizzare l’inquadratura e per gestire le impostazioni di scatto. La sensibilità ISO, oltre che automatica, si può impostare manualmente in un range di valori compreso tra 100 e 6400: le foto hanno la giusta luminosità. La messa a fuoco può essere automatica con 9 punti di lettura oppure manuale e a quel punto si userà la ghiera posta lungo l’obiettivo. L’apertura massima è di f/2.8, anche in condizioni di luce scarsa le foto risultano luminose. Le foto si salvano sulla memoria SD in formato JPEG o in RAW per la modifica in post produzione. La batteria è agli ioni di litio e il corpo macchina pesa 410 grammi. Con la modalità di scatto continuo si realizzano fino a 3,5 fotogrammi al secondo alla massima qualità.Sigma DP2 in pillole:Fotocamera digitale di fascia alta33 MP effettiviDiaframma con 9 lamelleApertura massima di f/2.8Autofocus a 9 punti

Non hai trovato quello che cerchi oppure vuoi segnalarci un problema?

E’ il 1961 quando Michihiro Yamaki a Tokyo, in Giappone, decide di fondare Sigma, un marchio importante nella fotografia la cui storia è veramente recente ma la cui qualità migliora di giorno in giorno. Sin dagli anni ’60 la produzione è dedicata alle macchine fotografiche, agli obiettivi per fotocamere e a diversi accessori per arricchire i kit fotografici come ad esempio i flash. Ad Aizu, in Giappone, è situato il loro unico stabilimento produttivo. Lì si trova una particolare comunità locale di cui Sigma si sente parte integrante al punto da avere una forte responsabilità sociale verso quegli abitanti. La comunità locale è piccola ed è grandioso pensare come un marchio, a partire da un paesino, possa espandersi e crescere a livello globale. Oggi i suoi prodotti si possono acquistare in tutto il mondo e sono amati da tanti fotografi che hanno modo di osservare l’ottima fattura dei prodotti. Ogni componente necessario alla produzione di un oggetto Sigma è ideato e costruito all’interno della fabbrica di Aizu: dalla politura del vetro ottico alla fabbricazione degli oggetti in metallo, alla loro verniciatura e all’assemblaggio finale; ecco perché Aizu per Sigma significa molto ed è il loro cuore pulsante. Il salto in avanti viene fatto nel 1997 quando viene inventato il Foveon X3 Sensor, un sensore con dei semiconduttori con prestazioni simili a quelle umane che porta alla nascita di una fotocamera con all’interno un prisma che consentiva di suddividere la luce nei tre colori primari trasmettendoli a tre diversi sensori: purtroppo era troppo costoso per venderlo sul mercato. Solo dopo fu inventato un unico apparecchio capace di catturare tutti e tre i fasci di luce RGB con un unico pixel e così Sigma vede una crescita rapida che la porta a progettare obiettivi unici e macchine fotografiche bellissime. Tra queste vi è la Sigma DP3 Quattro che offre una risoluzione di oltre 29 megapixel effettivi e ha un obiettivo fisso da 50 millimetri che rientra tra i medio tele: si riuscirà ad esaltare i soggetti sullo sfondo con un particolare effetto artistico. Pesa solamente 500 grammi e ha un design veramente particolare; nella parte posteriore, ha un comodo display LCD da tre pollici utile per la visione dell’inquadratura e delle foto già scattate. Interessanti le 11 modalità di colore preimpostate che aiutano a creare effetti artistici piacevoli, tra questi vi sono: ritratto, cinema, panorama, verde foresta e rosso tramonto. La Sigma DP0 Quattro appartiene anch’essa alla prestigiosa linea DP e ha una particolare lente asferica, di grande diametro e con una particolare lavorazione che riesce a ridurre lo spiacevole fenomeno della distorsione portandolo a un livello inferiore all’1%. L’obiettivo montato è di tipo ultra grandangolare e ha 21 mm di lunghezza focale con un angolo di campo di 91° per una grande prospettiva. Altro modello, sempre della stessa linea, è il Sigma DP1 dotato di una sensibilità ISO che da 100 arriva a 6400 per foto sempre luminose. L’obiettivo, sempre di ottima fattura, ha una lunghezza focale di 19 millimetri con uno schema ottico realizzato da 9 elementi suddivisi in 8 gruppi mentre la messa a fuoco può essere automatica con 9 punti di lettura oppure manuale.

Questo negozio partecipa al Trusted Program. Più informazioni

Questo negozio raccoglie recensioni certificate con Feedaty. Più informazioni