Tech 29 novembre 2020

I ripetitori Wi-Fi per casa: come sceglierli e quali acquistare

wifi ripetitori da casa

Molto spesso il router di casa non riesce a coprire con il segnale Wi-Fi l’intera abitazione e questo può essere dovuto a vari motivi come l’ampiezza degli spazi o la suddivisione delle stanze. Anche in ambienti non troppo grandi, infatti, muri e  corridoi possono rappresentare un ostacolo per il segnale della rete Wi-Fi peggiorandone la ricezione o addirittura rendendo impossibile il collegamento anche a pochi metri di distanza dal router.

Per questo una delle soluzioni più diffuse è quella di usare un ripetitore Wi-Fi per casa che possa amplificare il segnale per raggiungere tutte le stanze della propria abitazione. Scegliere il dispositivo giusto, però, non sempre è facile o particolarmente immediato. Ci sono infatti dei criteri da tenere in considerazione quando si acquista un ripetitore Wi-Fi.

Wi-Fi casa

Come scegliere il migliore ripetitore Wi-Fi

La scelta di un ripetitore Wi-Fi per casa passa da alcuni criteri legati soprattutto dalla compatibilità tra l’amplificatore di segnale e il router. Ecco dunque quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione prima di procedere all’acquisto.

Tipologia

Sicuramente i ripetitori Wi-Fi più diffusi sono quelli che si collegano alla presa elettrica ma esistono anche ricevitori con altri fattori di forma più simili a un router vero e proprio e che possono essere collocati sul tavolo. Altre differenze possono riguardare la presenza o meno di antenne esterne che ne migliorano la recezione e il loro numero. In molti casi queste parti del dispositivo possono essere anche cambiate e sostituite con altre che garantiscono una migliore ricezione.

Produttore

Il fatto che router e ripetitore Wi-Fi siano dello stesso marchio non significa che siano automaticamente compatibili dato che a fare la vera differenza sono caratteristiche come la frequenza del segnale, i protocolli supportati e la larghezza di banda. Ovviamente l’ideale sarebbe un modello che rispetti queste caratteristiche e allo stesso tempo sia realizzato dallo stesso produttore.

Prezzo

Ovviamente tutto dipende sempre dal budget che si ha a disposizione ma si può dire tranquillamente che più si spende e migliore sarà la qualità del ripetitore Wi-Fi. Ad ogni modo se si tratta di amplificare il segnale soltanto di qualche metro e per un paio di dispositivi, potrebbe non essere necessario investire su un ripetitore costoso. Nel caso in cui invece si debbano collegare più dispositivi al ripetitore Wi-Fi e la distanza tra questo e il router sia maggiore, allora potrebbe valere la pena investire su un modello dalle prestazioni migliori.

Frequenza

La maggior parte degli amplificatori Wi-Fi funziona con il segnale 2,4 GHz monobanda che è di fatto lo standard più diffuso sui router. Il 2,4 GHz a doppia banda e il 5 GHz sono altre frequenze supportate dai router più recenti e garantiscono una maggiore trasmissione di di dati. Per avvalersi di questi vantaggi, però, serve un ripetitore Wi-Fi che sia predisposto a supportare queste due frequenze e i dispositivi hanno di solito un prezzo superiore rispetto a quelli che supportano il segnale da 2,4 GHz monobanda. Prima di procedere eventualmente all’acquisto di un ripetitore Wi-Fi in grado di gestire frequenze a 2,4 GHz a doppia banda e 5 GHz i meglio accertarsi che queste siano effettivamente supportate dal proprio router.

Banda

La banda supportata dagli amplificatori Wi-Fi è un elemento fondamentale per giudicarne le prestazioni, anche se questa caratteristica in particolare dipende dalle specifiche tecniche del router. La banda supportata solitamente viene indicata da una sigla specifica: N300 significa che il dispositivo offre sino a 300 MBps, AC750 è il codice attribuito a un segnale da 433 Mbps, AC1200 indica quei dispositivi che arrivano sino a 1167 Mbps, AC1750 si riferisce alla banda fino a 1750 Mbps. I valori massimi in termini di larghezza di banda sono raggiunti invece da quei dispositivi con sigla AC1900 che offrono sino a 1900 Mbps e AC2200 che raggiungono i 2200 Mbps.

Ripetitori Wi-Fi

Compatibilità

Tutti i router supportano uno standard IEEE 802.11 diffuso su tutti gli altri dispositivi wireless come ad esempio le stampanti. Le varianti di questo standard vengono segnalate da alcune lettere particolari: possiamo trovare router IEEE 802.11 a/b/g/n, IEEE 802.11 b/g/n o IEEE 802.11 a/b/g/n/ac. A loro volta gli standard sono associati alle frequenze: la sigla 802.11a, ad esempio, indicherà un router in grado di supportare il segnale 5 GHz. Anche in questo caso vale la pena accertarsi delle caratteristiche tecniche del proprio router oppure scegliere un ripetitore Wi-Fi con il protocollo 802.11 a/b/n/ac che sicuramente funzionerà con qualsiasi router.

Sicurezza

Un po’ tutti gli amplificatori Wi-Fi supportano il WPA2-PSK, ovvero uno dei protocolli più sicuri disponibili per il mercato casalingo. Questo standard normalmente viene utilizzato dai router per la cifratura della password. In alcuni casi, i ripetitori richiedono un nome utente e una password specifici ma in altri, soprattutto i modelli più avanzati, è possibile usare le stesse credenziali del proprio router casalingo.

Interfaccia

Per definizione, un ripetitore Wi-Fi non dovrebbe avere bisogno di cavi ma ad esempio collegare i ripetitori in stile desktop al proprio computer via Ethernet potrebbe ottimizzare la connessione permettendo di saltare un altro passaggio di segnale, ovvero quello che dal ripetitore va sino al dispositivo. Solitamente i ripetitori Wi-Fi che si collegano alle prese elettriche hanno uno o due porte ethernet, mentre quelli desktop possono arrivare sino a cinque per collegare dispositivi che magari non sono dotati di connessioni wireless come come stampanti o computer con qualche anno sulle spalle.

Ripetitori Wi-Fi da parete

Ripetitori Wi-Fi da pareteIl settore degli amplificatori Wi-Fi può contare su prodotti di marchi molto famosi per i router e i dispositivi di rete in generale. TP-Link è una di queste e propone diversi modelli di differenti fasce di prezzo e con diverse caratteristiche tecniche. Il modello TL-WA850RE rientra tra quelli economici con un prezzo di partenza di 15 euro e può andare ben per tutti i tipi di router dato che supporta la frequenza da 2,4 GHz monobanda e ha una compatibilità con i dispositivi di tipo 802.11 n/b/a/g.

Il modello TP-Link RE200 ha un prezzo di partenza di 20 euro circa ma supporta tutti i tipi di frequenze, incluse quelle 2,4 GHz a doppia banda e le 5 GHz permettendo di connettere per ciascuna delle due un massimo di 16 dispositivi per un totale di 32 connessioni. Questo modello presenta anche un’uscita Ethernet per poter collegare dispositivi che non supportano il Wi-Fi. A questo si aggiungono anche altre caratteristiche molto utili come un LED che indica la qualità del segnale che arriva dal router e un tasto per la connessione immediata.

Uno dei vantaggi dei modelli degli amplificatori desktop è quello di avere anche delle antenne esterne per la ricezione del segnale come accade su modelli quali il TL-WA860RE. Questo ripetitore Wi-Fi per casa, in particolare, offre un’altra caratteristica che potrebbe tornare molto utile dato che funziona anche da presa elettrica per evitare che quella a cui è collegata sia perennemente occupata. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche questo modello supporta una velocità wireless fino a 300 Mbps a 2,4 GHz. Tra altri modelli dotati di antenne per la ricezione vale la pena citare anche il DAP-1330 di D-LINK che può contare su caratteristiche molto simili con una banda di 300 Mbit/s e supporto allo standard 802.11a/b/g/n.

Anche il marchio Xiaomi, famoso per i suoi smartphone, offre un modello economico che parte da 35 euro. Rispetto agli altri modelli, il Mi DVB4155CN è un ripetitore Wi-Fi che ha il vantaggio di non dover essere necessariamente collegato a una presa elettrica. Con un aspetto molto simile a quello di una penna USB, può essere ricaricato al computer e poi posizionato in qualunque punto della propria abitazione senza dover necessariamente occupare una presa. Questo ripetitore Wi-Fi di segnale supporta la  frequenza da 2,4 GHz in banda singola e lo standard 802.11n/b/g. La velocità di trasferimento dati è di 300 Megabit al secondo.

Asus è un altro marchio specializzato in dispositivi di connettività e Bluetooth. Una funzione particolarmente utile presente su modelli come ASUS RP-N12, con un prezzo di partenza di 19 euro, è il cosidetto Roaming Assist che permette di evitare di dover cambiare la connessione tra il router e il ripetitore quando ci si sposta da una parte all’altra della casa. Questa funzione permette di collegarsi al migliore segnale Wi-Fi in modo da assicurare sempre la connessione più affidabile. La velocità di trasferimento è complessivamente di 300 Mbit/s.

Netgear EX7500 Nighthawk X4S è uno dei ripetitori Wi-Fi da muro più costosi in circolazione ma offre una gamma di funzionalità e opzioni molto ampia. Questo dispositivo permette di mantenere la stessa velocità del proprio Wi-Fi casalingo senza perdite di qualità del segnale e assicura che i dispositivi possano passare dalla connessione al ripetitore a quella del router senza alcuna interruzione dello streaming. Una delle caratteristiche principali di questo modello è quello dell’ampiezza della banda, che permette di arrivare fino a 2.200 Mbps.

Ripetitori Wi-Fi desktop

Ripetitori Wi-Fi desktopTP-Link TL-WA801ND è un ripetitore desktop della fascia di prezzo da 20 euro e supporta lo standard 802.11b/g/n e solo la frequenza a 2,4 GHz con un’ampiezza di banda fino a 300 Mbps. Ci sono inoltre due antenne che possono essere rimosse o sostituite con altre più potenti a seconda delle esigenze come quelle Netgear ANT24501B-10000S che arrivano sia nella versione da 2,4 GHz che in quella da 5 GHz.

Il FRITZ! Repeater 3000 è il primo ripetitore Wi-Fi della gamma omonima prodotta dal marchio AVM. Questo modello ha una funzionalità WPS che permette di collegare il ripetitore al router con la pressione di un tasto senza dover passare da procedure di installazione attraverso il PC e offre il parental control che permette di definire una fascia oraria in cui determinati dispositivi possono accedere o meno alla rete Wi-Fi.

Anche D-Link propone alcune soluzioni desktop per gli amplificatori Wi-Fi. Nella fascia di prezzo intorno ai 30 euro il modello DAP-1360 supporta le frequenze da 2,4 GHz e un’ampiezza di banda di 300 Mbps. Ha inoltre una porta Ethernet e due antenne. Tra le caratteristiche di questo modello vale la pena sottolineare la capacità di limitare il consumo elettrico grazie alla possibilità di pianificare i periodi di attività del ripetitore Wi-Fi. Per una spesa più alta, il modello D-Link DAP-2310, che parte da 60 euro, è più dedicato a un uso professionale dato che è in grado di amplificare il segnale di più rete Wi-Fi come, ad esempio, quelle di un ufficio arrivando sino a un massimo di 8 SSID.

Altri modelli, al di là delle funzionalità, puntano molto anche sul design. Per chi deve amplificare il segnale in appartamenti piuttosto grandi il D-Link COVR-2202 è composto da un set di amplificatori Wi-Fi dall’aspetto più elegante e che possono facilmente mimetizzarsi nell’arredamento di casa. Ciascun dispositivo ha sei antenne interne che vengono utilizzate per combinare più segnali Wi-Fi raggiungendo velocità di 2,2 Gbps. In questo caso, il prezzo di partenza è più alto, circa 200 euro, ma questo modello si può anche trovare facilmente in sconto anche del 50%. 

Nella fascia alta ci sono modelli come Netgear EX7700 Nighthawk X6 e Netgear MK62. Il primo è un ripetitore Wi-Fi con copertura fino a 130 metri e che permette di collegare fino a 25 dispositivi. Inoltre permette di usare lo stesso nome di rete del router per non avere interruzioni di connessione quando ci si sposta da una parte all’altra della casa. La velocità è di 1900 Mbps e ci sono ben cinque porte ethernet.

Nel caso del Netgear MK62 più che di ripetitore Wi-Fi sarebbe più corretto parlare di un sistema di ripetitori dato che include sia un router che un satellite. Il Wi-Fi 6 supportato è una tecnologia di ultima generazione e permette di gestire oltre 25 dispositivi raggiungendo una velocità di 1,8 Gbps. Inoltre è retrocompatibile con i dispositivi 802.11a/b/g/n/ac che supportano il Wi-Fi 5 e le versioni precedenti.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

bonus pc
Tech 20 ottobre 2020

Bonus pc 2020: cos’è, come si ottiene e chi può richiederlo

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 28 settembre 2020, è stato aggiornato in data 20 ottobre 2020) Del bonus pc e tablet si parla già da qualche tempo e finalmente

giornata delle telecomunicazioni
Lifestyle 17 maggio 2020

Giornata Mondiale delle telecomunicazioni e dell’informazione

La nostra epoca è stata definita come la "società dell'informazione" e se questo è possibile è grazie alle tecnologie che ci consentono di comunicare da ogni parte del mondo e di trasmettere

router
Tech 23 marzo 2020

Come impostare il router per avere più velocità?

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 27 ottobre 2019, è stato aggiornato in data 23 marzo 2020) Milioni di italiani in seguito il decreto #iorestoacasa hanno iniziato a studiare e