Tech 21 ottobre 2019

Recensione Monster Hunter World Iceborne

Monster Hunter World Iceborne

Monster Hunter World Iceborne è un gioco disponibile per Xbox One, PlayStation 4 e PC (Windows). È un’espansione del precedente e apprezzato Monster Hunter World, che (ri)porta i giocatori in un mondo pieno di mostri da affrontare con armi, incantesimi e soprattutto moltissima strategia.

Contenuti

Voto: 9/10

Monster Hunter World Iceborne, come abbiamo detto, è un’espansione, ed è quindi più che consigliabile – sostanzialmente obbligatorio – giocare prima a Monster Hunter World e costruirsi un personaggio forte. Raggiunto il livello 16 si potrà accedere al nuovo mondo, che si chiama Astera. Qui vi aspettano mostri più forti, nonché una squadra di esploratori con un mistero da risolvere.

I mostri infatti stanno mostrando uno strano comportamento, e sembrano attirati oltre il mare da un canto misterioso. Indagando si arriva alle Distese Brinose, un luogo gelido che pullula di nuove creatura. La trama è quindi la storia di un’indagine, con l’obiettivo ultime di salvare l’area di Astera da un potenziale disastro da dalla minaccia del drago Velkhana.

Monster Hunter World Iceborne

Graficamente il mondo di Iceborne si presenta ricco e variegato. Nonostante sia un ambiente ghiacciato c’è posto per molte creature, flora e fauna, e nell’insieme costituisce un gran bell’arricchimento rispetto al gioco base. Questo, insieme all’incredibile numero di nuove creature, rende questa espansione davvero meritevole. E non è tutto.

Il giocatore, con la sua squadra di cacciatori, farà base nella città di Seliana, in mezzo alla neve. Qui c’è tutto il necessario, e rispetto al passato Capcom ha apportato un importante miglioramento: non è più necessario affrontare viaggi lunghi per andare da un punto all’altro, quando ci si trova in città, e questo rende tutto il gioco decisamente più gradevole. A questo si aggiunge la zona comune dove incontrare gli altri giocatori, anch’essa migliorata.

Novità sostanziali anche per il combattimento e le attrezzature: spada, scudo e arco funzionano in un modo nuovo, e di fatto i combattimenti sono ancora più dinamici. Si potrà scegliere tra una varietà di oggetti, come il rampino, la spada lunga, il martello, lo spadone e molto altro. Per ogni mostro, naturalmente, dovrete trovare la strategia migliore …. Oppure soccombere.

Tecnica

Voto: 7/10

Il Rampino Artiglio in particolare è una novità specifica di Iceborne: permette di lanciarsi sui nemici usando la fionda e di infliggere ingenti danni, ma lo si può usare anche per fughe complesse o per restare attaccati a mostri volanti. Niente male!

Altri attrezzi invece sono stati rinnovati, come i Mantelli/Bengala, che in Iceborne si possono potenziare per contenere più oggetti. La Forgia, dove si creano e si migliorano le armi, permette di raggiungere un livello più alto, che sarà necessario per affrontare i nuovi mostri e le versioni potenziate di quelli vecchi.

Endgame

Voto: 9/10

Capcom ha dunque creato un’espansione che è praticamente un nuovo gioco: nuovo mondo, nuovi luoghi, nuove capacità, nuovi strumenti. C’è davvero moltissima carne al fuoco, che potrete sfruttare una volta arrivati all’endgame, vale a dire una volta completata la missione principale. Da qui in poi il gioco resta “aperto” e sarete liberi di esplorare liberamente il mondo, e di continuare a divertirvi in multiplyaer.

Monster Hunter World Iceborne

Ed ecco un altro aspetto sul quale Iceborne migliora nettamente Monster Hunter World. L’Endgame è ricco, complesso, variegato: questo gioco ha davvero tutto quello che serve per continuare a divertirsi e a far crescere il proprio personaggio. E va così a colmare quella che era una (piccola) lacuna del primo gioco. Grazie anche a un buon numero di contenuti esclusivi che saranno raggiungibili solo in questa fase del gioco.

Verdetto

Voto: 9/10

PRO

CONTRO

Monster Hunter World era già un ottimo gioco, ma Capcom è riuscita lo stesso a migliorarlo con Iceborne, creando un titolo che vale davvero la pena di giocare. Questa espansione corregge e risolve le piccole mancanze del primo gioco, e vi offre un’esperienza di gioco del tutto encomiabile.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

PowerBeats 3
Tech 16 febbraio 2020

Apple PowerBeats 3: auricolari sportivi con ottima qualità audio

I Beats PowerBeats 3 sono auricolari Bluetooth indicati particolarmente per chi fa sport: il loro design, infatti, è progettato apposta per garantire la massima stabilità anche quando si fa movimento. In altre

AMD Copertina
Tech 9 febbraio 2020

AMD Radeon RX 5500 XT: valida scheda video economica per giocare in FullHD

AMD è rimasta lontana dalla produzione di schede video in grado di contrapporsi a quanto offerto da Nvidia per diverso tempo. La tecnologia NAVI per la prima volta dopo tanti anni ha

WifiMesh
Tech 3 febbraio 2020

Google Wi-Fi: router mesh semplice ma dalle ottime prestazioni

La disponibilità di internet e la facilità di collegarsi a una rete Wi-Fi efficace e stabile anche in grandi ambienti sta diventando ormai una di quelle esigenze imprescindibili nella vita quotidiana. Sono