Tech 29 maggio 2020

Android sfida Apple con ARM Cortex-X1

ARM

ARM Cortex-X1 è la sigla che identifica un nuovo processore molto potente destinato a essere usato da dispositivi Android di fascia alta nel 2021. L’azienda ha anche annunciato il programma Cortex-X Custom Program, che permetterà ai diversi costruttori di sviluppare soluzioni personalizzate in modo da offrire maggiore scalabilità e dunque l’aumento delle prestazioni.

Uno dei più grandi vantaggi di questo programma sarà sicuramente la maggiore ottimizzazione dell’hardware usato, ovvero il punto di forza dei dispositivi di Apple, come iPhone 11 Pro e iPad Pro. Da sempre l’azienda di Cupertino offre sulla carta schede tecniche meno prestanti, con meno core e frequenze più basse rispetto alla controparte Android, ma che poi si rivelano più affidabili nel tempo e più veloci. È l’obiettivo del programma lanciato da ARM.

Il nuovo Cortex-X1 si basa su una struttura octa-core, con un Cortex-X1, 3 Cortex-A78 e 4 Cortex-A55, in modo da assicurare prestazioni del 30% superiori rispetto ai Cortex-A77 usati per esempio sullo Snapdragon 865, montato da OnePlus 8 Pro e Xiaomi Mi 10 5G.

Cortex-X1

Ecco l’infografica con l’incremento di prestazioni del nuovo Cortex-X1.

Novità anche per la scheda grafica, in quanto la nuova Mali-G78 permette un aumento delle prestazioni del 25% rispetto alla versione che va a sostituire. Supporta inoltre fino a 24 core e permetterà una migliore gestione energetica contribuendo all’aumento dell’autonomia senza aumentare la capacità della batteria, in modo da evitare l’aumento di peso e minimizzare i tempi di ricarica.

Non manca poi la possibilità di poter usare il nuovo Cortex-X1 su dispositivi compatibili con connettività 5G e anche su prossimi pieghevoli. Un processore di fascia alta che promette grande innovazione ma che potremmo vedere solamente nel 2021. Nel frattempo, si attende la risposta del principale competitor, ovvero Qualcomm, che già durante il 2020 potrebbe annunciare una versione rivista dello Snapdragon 865, ma che dovrebbe annunciare il successore a dicembre, come di consueto.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

iOS
Tech 26 giugno 2020

iOS 14: con la beta arrivano tante novità

iOS 14, come abbiamo visto nel nostro articolo, è stato annunciato il 22 giugno durante la WWDC e subito dopo l’annuncio gli sviluppatori e gli insider hanno potuto procedere all'installazione della prima

wwdc 2020
Tech 23 giugno 2020

Apple WWDC 2020: ecco tutte le novità

La WWDC 2020 tenuta da Apple, per la prima volta in un evento in streaming mondiale, si è conclusa da poche ore e le novità sono tantissime. Nuovi processori Apple per i

iPhone 12
Tech 18 giugno 2020

iPhone 12 forse con display a 120Hz

La gamma dei futuri iPhone 12 potrebbe essere dotata di nuovi display con tecnologia AMOLED e frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Questo è quanto affermato da Ross Young e ricondiviso dal