Tech 19 aprile 2021

POCO M3 Pro potremmo già conoscerlo

POCO M3 Pro sarà uno smartphone 5G. Potrebbe essere basato sul MediaTek Dimensity 700, proprio come un altro smartphone Redmi già annunciato.
POCO M3

Dopo aver portato in Italia Poco F3 e Poco X3 Pro, il brand cinese intende potenziare uno dei migliori smartphone economici del mercato: Poco M3. Stando a quanto emerso dalle recenti certificazioni rilasciate in India e negli Stati Uniti, la società è in procinto di annunciare Poco M3 Pro, un nuovo smartphone 5G le cui caratteristiche potrebbero essere già note.

Pare infatti che il modello certificato M2103K19PG sia molto simile al Redmi Note 10 5G, dispositivo arrivato assieme a tutta la gamma Redmi Note 10. L’unica differenza dovrebbe essere di natura stilistica. A cambiare sarebbe solamente il design del modulo fotografico posteriore che – ricordiamo – su Poco M3 è caratterizzato da un rettangolo lucido che fa contrasto con la scocca con effetto simil-pelle.

POCO m3 PRO

Documento della Federal Communications Commission degli Stati Uniti

Per il resto, non dovrebbero esserci cambiamenti di alcun tipo. Se così fosse, lo smartphone sarebbe basato sul processore MediaTek Dimensity 700 5G che permette al dispositivo di connettersi al nuovo standard di rete. Restano da capire il quantitativo di RAM e memoria interna a disposizione. Potrebbe essere proprio questo l’elemento che differenzierebbe POCO M3 Pro da Redmi Note 10 5G. Il chip dovrebbe muovere un display IPS LCD da 6,5 pollici con frequenza di aggiornamento a 90 Hz. A completare il tutto, ci potrebbe essere una batteria da 5.000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 18W.

Il comparto fotografico, infine, sarebbe identico a quello visto su Poco M3. Quindi, ci sarebbero un sensore principale da 48 megapixel e da due sensori da 2 Megapixel, rispettivamente per gli scatti macro e per raccogliere le informazioni sulla profondità di campo. Mentre frontalmente una fotocamera da 8 megapixel trova posto in un foro sullo schermo.

Per il momento l’azienda non ha rilasciato alcuna comunicazione ufficiale per cui è bene prendere queste informazioni con le giuste precauzioni. Non c’è dubbio però che – vedendo il lavoro svolto su Poco M3 – il brand POCO possa portare soluzioni interessanti nella fascia bassa del mercato degli smartphone 5G.

 

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Redmi Note 8
Tech 17 maggio 2021

A volte ritornano: Redmi Note 8 pronto a tornare in una nuova veste

A volte ritornano. Sembra la frase giusta per Xiaomi che dopo aver riportato in vita la serie Mi Mix con il primo smartphone pieghevole Mi Mix Fold, ora sembra intenzionata a lanciare

Samsung Galaxy Z Fold2
Tech 17 maggio 2021

Samsung, i nuovi display mostrano un futuro innovativo

Samsung è pioniere nello sviluppo e produzione di pannelli. In quel di Seul, non mancano certamente le nuove tecnologie display, basti pensare agli schermi QLED dei televisori del marchio, ai pannelli di

Apple AirTag
Tech 14 maggio 2021

Apple AirTag: gli utenti dicono sì

Gli ultimi mesi sono stati pieni di novità in casa Apple. Il mese scorso, oltre ai nuovi iMac e iPad Pro con chip M1, il colosso di Cupertino ha finalmente svelato anche