Tech 1 agosto 2019

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite

Nintendo Switch Lite

Qualche giorno fa Nintendo ha annunciato la Nintendo Switch Lite, una versione più piccola della Nintendo Switch, senza i controller sganciabili (ma compatibile se li comprate separatamente) e senza la possibilità di collegarsi al televisore. La nuova Nintendo Switch Lite è quindi una vera e propria console portatile, ma è compatibile con la maggior parte dei giochi per Nintendo Switch – almeno con quelli che hanno una modalità portable. E dovrebbe costare meno, si suppone intorno ai 200-250 euro di listino.

La nuova Nintendo Switch Lite sarà in commercio da settembre, e qualcuno potrebbe domandarsi se sia meglio prendere questa nuova versione, più economica ma con qualche limite, oppure quella tradizionale. Proviamo quindi a fare un confronto tra Nintendo Switch Lite e Nintendo Switch normale.

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite: prezzo

Al momento la normale Nintendo Switch costa di listino 329 euro, e su Trovaprezzi potrete comprarla a partire da 270 euro circa. Ci sono poi diversi bundle, cioè confezioni con accessori o giochi inclusi, che costano un po’ di più. Ci sono bunde con Mario Kart 8Pokemon: Let’s Go! PikachuSuper Smash Bros. Ultimate e altri ancora.

Nintendo Switch Lite

Quanto alla Nintendo Switch Lite, il prezzo di listino confermato è 219 euro, quindi oltre cento euro in meno rispetto alla sorella maggiore. Quindi se vi interessa prima di tutto risparmiare, la nuova console è sicuramente il modello da scegliere.

Ricordate solo che non potrete giocarci collegandola alla TV, quindi userete solo lo schermo integrato. E che i joycon non si possono staccare dai lati – ma è possibile comprarne di aggiuntivi, se lo desiderate.

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite: design

L’aspetto caratterizzante della Nintendo Switch è senz’altro la sua versatilità, per il fatto che la si può usare in casa, collegata al televisore, oppure come console portatile. Si può quindi iniziare una partita a The Legend of Zelda: Breath of the Wild sul divano di case, e poi proseguire sul treno o in aereo. Il passaggio è istantaneo, e davvero molto piacevole.

Con la Nintendo Switch Lite questa caratteristica si perde, a favore di una console portatile da usare solo in mobilità, che non si può collegare alla TV e ha i joycon fissati ai lati. Per molti potrebbe essere interessante, soprattutto per via del prezzo minore, ma per tanti altri si deve rinunciare a un pregio enorme della console più grandi.

Forse per renderla più interessante, Nintendo realizza la Switch Lite con colori accesi come giallo e turchese, ma è soprattutto il prezzo ridotto a renderla intrigante. In particolare per quei genitori che vogliono comprare qualcosa ai figli senza spendere troppo.

I controller sono molto simili ma non identici. A parte il fatto che sulla Nintendo Switch Lite non si possono staccare, c’è anche il fatto che la consola più piccola ha un vero D-Pad, la croce direzionale, che storicamente si è dimostrata più ergonomica rispetto ai tasti separati.

Nintendo Switch Lite

Entrambe le console hanno Bluetooth, Wi-Fi e slot microSD per aumentare lo spazio disponibile.

Cambia la dimensione dello schermo integrato: 6,2” per la Nintendo Switch e 5,5” per la Nintendo Switch Lite. In entrambi i casi la risoluzione è 720p, ma la Switch normale passa a 1080p se collegata a un televisore Full hd.

La Nintendo Switch Lite non ha la funzione HD Rumble, il controllo di movimento e la videocamera IR Motion Camera. I giochi che richiedono queste funzioni, quindi, non saranno compatibili, a meno che non abbiano una specifica modalità mobile. Ci si potrà giocare però comprando dei joycon aggiuntivi. Ricade nella categoria, per esempio, Mario Tennis Aces, e in generale tutti i giochi che per funzionare hanno bisogno dei joycon separati.

Chi dovesse comprare una Nintendo Switch Lite e anche i joycon separati, poi, dovrà dotarsi anche di una stazione di ricarica per questi ultimi.

In altre parole, la nuova console Nintendo costa meno ed è più comoda, ma rinuncia al quello che forse è il dettaglio più importante della Nintendo Switch.

Nintendo Switch vs Nintendo Switch Lite: software

La Nintendo Switch Lite offre sostanzialmente lo stesso software della Nintendo normale, con un’interfaccia pulita e semplice da usare. Liste di amici, titolo preferiti e negozio integrato sono tutti a portata di mano, così come le ultime notizie e le impostazioni personalizzate.

Chi è iscritto a Nintendo Switch Online potrà giocare in multiplayer, per i titoli che lo prevedono come Splatoon 2, con tutti i vantaggi del gioco online, come salvataggi cloud e vantaggi esclusivi per gli iscritti. Non sarà possibile invece giocare ai titoli NES.

Queste sono dunque le differenze tra la Nintendo Switch e la Nintendo Switch Lite. Avete tempo fino a settembre per decidere quale fa per voi!

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Gadget che raffredda Nintendo Switch
Tech 19 maggio 2020

Dal Giappone il gadget che raffredda smartphone e Nintendo Switch

Le temperature elevate sono il nemico numero uno di tutti i device elettronici, che siano smartphone oppure console giochi. Le batterie al litio dei dispositivi, infatti, sono molto sensibili agli innalzamenti della

i migliori videogiochi in uscita nel 2020
Tech 16 maggio 2020

I migliori videogiochi in uscita nel 2020 da tenere d’occhio

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 1 febbraio 2020, è stato aggiornato in data 16 maggio 2020) Il mercato dei videogiochi non è mai stato così florido: ogni mese escono

InsideXbox 2020
Tech 6 maggio 2020

Microsoft presenta Xbox 20/20: ogni mese nuovi dettagli su Series X e il mondo Xbox

Xbox Series X è ancora protagonista di tantissimi rumors: la console next-gen che andrà a prendere il posto dell’attuale Xbox One dovrebbe arrivare entro fine anno e a partire da domani 7