Tech 9 aprile 2019

Zelda e Mario in arrivo su Nintendo Switch VR

labo_vr

Nintendo ha da poco annunciato che il suo sistema VR Labo Kit, che consente di giocare in realtà virtuale tramite la famosa console portatile dell’azienda, supporterà due dei giochi più graditi dall’utenza.

Parliamo ovviamente di Super Mario Odissey e The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

In uno dei video ufficiali diramati dall’azienda, si può vedere come tramite il Nintendo Labo VR kit si potrà giocare a Super Mario Odissey in una varietà di mini-giochi ambientati in tre dei mondi già esistenti nel videogoco: Cap, Seaside e Luncheon Kingdoms.

Super Mario Odissey Switch

Al contrario, in un’altra demo che vede protagonista The Legend of Zelda: Breath of the Wild, non si notano differenze con il gioco attualmente in commercio, salvo una piccola descrizione che conferma come il gioco sia compatibile con gli occhiali Toy-Con VR.

The Legend of Zelda Nintendo Switch

Ciò farebbe dunque presupporre che il titolo potrebbe essere giocato praticamente per intero tramite VR. Fortunatamente l’azienda rassicura sul fatto che non sarà necessario dover incominciare il gioco da zero, in quanto la modalità VR supporterà pienamente anche i progressi che i giocatori hanno raggiunto col passare del tempo. Si potrà semplicemente abilitare o disabilitare il supporto al VR tramite l’apposita voce nei menu.

Entrambi i giochi riceveranno il supporto al VR in maniera totalmente gratuita a partire dal 25 aprile. Chi desiderasse provare questa nuova esperienza, dovrà acquistare uno dei kit Labo VR, disponibili dal 12 aprile.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

ARM
Tech 29 maggio 2020

Android sfida Apple con ARM Cortex-X1

ARM Cortex-X1 è la sigla che identifica un nuovo processore molto potente destinato a essere usato da dispositivi Android di fascia alta nel 2021. L'azienda ha anche annunciato il programma Cortex-X Custom

Xiaomi pensa al 6G
Tech 29 maggio 2020

Xiaomi pensa già al 6G

Xiaomi ha comunicato qualche settimana fa, come avevamo scritto nel nostro articolo, che si sarebbe concentrata sullo sviluppo di soli smartphone compatibili con le reti 5G, proprio come Xiaomi Mi 10 5G

iPhone 2021
Tech 29 maggio 2020

L’iPhone del 2021 avrà 4 fotocamere?

iPhone 11 e 11 Pro compiranno a giugno nove mesi di vita e già si preparano a lasciare la scena al prossimo iPhone 12. Sappiamo bene che la macchina dei rumors è