Tech 13 aprile 2021

Google Pixel Watch, il primo smartwatch di Big-G prende forma

Il tanto chiacchierato smartwatch targato Google comincia a prendere forma. È da diverso tempo ormai che circolano voci sull’arrivo di un orologio smart da parte di colosso di Mountain View che possa competere con Apple Watch. Dopo il lancio della piattaforma software wearOS, presente su dispositivi come gli smartwatch Fossil e OPPO Watch ma che non ha avuto il successo visto con Android, Big-G sembrava aver perso interesse nel settore salvo poi acquisire la divisione Fitbit. Una notizia che ha fatto ritornare alla ribalta le voci su un possibile smartwatch Google.

Le immagini rendering condivise da Jon Prosser mostrano uno smartwatch dal design pulito ed essenziale. Lo schermo appare di forma circolare, come la maggior parte dei dispositivi che utilizzano wearOS. La cassa sembra sottile e il display occupa tutta la superficie. Nessuna cornice. Insomma, sarebbe una scelta opposta rispetto a quella scelta da Apple sui suoi Apple Watch. Sul bordo, fa capolino un pulsante girevole che dovrebbe servire per muoversi all’interno dei menu. Ci si chiede dunque se lo schermo avrà funzioni touch o meno.

Pixel Watch

Pixel Watch dovrebbe integrare un sensore per la frequenza cardiaca. D’altronde, la funzione di monitoraggio del battito cardiaco viene offerta ormai in tutti gli orologi smart: dai fitness tracker più economici come Mi Band 5 agli smartwatch più costosi come Huawei Watch GT 2 Pro. Non sappiamo però se offrirà anche funzioni più avanzate, come quella per misurare il livello di ossigeno nel sangue o quella per effettuare un ECG in stile Apple Watch o Galaxy Watch3.

Google watch

La fonte sostiene che l’arrivo di Pixel Watch è previsto per il mese di ottobre ma invita a prendere questa informazione con la giusta cautela in quanto Google potrebbe cambiare i propri piani. In caso contrario, Big-G potrebbe sfruttare l’evento dedicato alla prossima generazione di smartphone Pixel per annunciare il suo primo smartwatch. La speranza è che con questa mossa Google possa migliorare la propria piattaforma software e che gli altri produttori possano mostrare interesse verso wearOS.

In copertina Fossil Gen 5 basato su wearOS.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Pixel 6
Tech 14 maggio 2021

I prossimi Google Pixel 6 si rifanno completamente il look

Nel mondo odierno, è diventato praticamente impossibile per i produttori riuscire a mantenere il segreto sui prodotti non ancora annunciati. Oggi tocca ai nuovi smartphone targati Google: nelle scorse ore, infatti, il

Honor
Tech 29 aprile 2021

Honor 50 Pro+ segna il ritorno dei servizi Google?

Honor presenterà i suoi nuovi smartphone nel corso delle prossime settimane, che potrebbero segnare il ritorno dei servizi Google dopo la separazione da Huawei. Una mossa che si è resa necessaria per salvare

google_history
Tech 18 aprile 2021

La storia di Google, da motore di ricerca a colosso mondiale dell’innovazione

Tutti conoscono Google per il suo prodotto più importante: il motore di ricerca. Digitare una parola chiave su quell’iconica barra e trovare subito le risposte alle proprie domande in effetti non è