Tech 4 luglio 2020

Samsung The Frame 2020: un quadro in 4K

the frame copertina

Samsung The Frame ha raggiunto la terza edizione e il modello del 2020 si rinnova andando a risolvere qualche piccola criticità emersa nelle versioni precedenti. Non una rivoluzione dunque, ma piccole migliorie pensate per offrire un televisore Samsung con un’esperienza d’uso più gradevole.

Da apprezzare il design particolare, la possibilità di personalizzare la cornice e il pannello QLED, che come da tradizione offre una cromia fedele in tutte le situazioni, oltre alla modalità Ambient che consente di visualizzare sul display sfondi dinamici in accordo con l’arredo e lo stato d’animo del possessore. Nonostante l’ottimo lavoro fatto in fase di calibrazione, i neri non raggiungono quelli di un OLED, la visibilità potrebbe non essere soddisfacente in ambienti troppo luminosi e manca l’integrazione con Google Assistant.

Dopo averlo provato questo modello di The Frame 2020 da 55 pollici per qualche settimana, vediamo però chi dovrebbe valutare l’acquisto e chi invece dovrebbe rivolgersi ad altre opzioni.

TV Samsung The frame

La TV The Frame assomiglia molto a un quadro, ma ha tutto ciò che serve per visualizzare contenuti.

 

Design e concetto

Voto: 8,5/10

Frame in inglese significa cornice e proprio le cornici sono uno dei tratti distintivi di questo particolare prodotto, che cerca di posizionarsi a metà tra un quadro e un moderno televisore. Disponibile in vari formati e dimensioni a partire dai 32 pollici fino a raggiungere i 65 pollici, con prezzi a partire da 499 euro fino ai 1.999 euro del modello più grande.

The Frame

Le cornici spesse fanno assomigliare la TV a un vero e proprio quadro.

Una volta installata non si può fare a meno che rimanere sorpresi e soddisfatti dal design. Un vero e proprio quadro all’interno del quale è custodito un display di ottima qualità con risoluzione 4K. Le cornici sono magnetiche e possono essere sostituite agevolmente tra quelle disponibili, di colore ciliegio, bianco e legno scuro.

Chi sceglie questo The Frame lo fa non solo per il punto di vista tecnico, ma soprattutto per arredare e per avere sì un televisore, ma che sia anche bello da vedere. Non un utente interessato ad avere la massima sottigliezza, o un design moderno, ma chi ricerca uno stile classico e personalizzabile.

Nella confezione viene fornito il box OneConnect, ovvero una scatola che contiene al suo interno l’elettronica necessaria al funzionamento del televisore e alla parte smart. Ci sono dunque tutte le porte per la connettività, tra cui quattro HDMI 2.0, l’ingresso Ethernet, la porta satellitare e due porte USB e tutte le informazioni vengono trasmesse al televisore tramite un singolo cavo.

box

Il box dedicato alla connettività permette di gestire al meglio i cavi.

Una soluzione scontata quanto efficace per ridurre l’ingombro dei cavi e permettere un’installazione semplice e pulita.

Ci sono poi due telecomandi: uno più tradizionale, con tasto Netflix dedicato, D-Pad e tasti numerici, l’altro più minimale e più elegante.

Comparto Smart

Voto: 8,5/10

Come la maggior parte dei televisori Samsung, anche questo The Frame da 55 pollici del 2020 è presente il sistema operativo Tizen che ha diversi punti di forza a suo favore. All’utente viene lasciata la possibilità di personalizzare la galleria delle applicazioni, caratteristica non scontata. C’è anche il supporto agli assistenti vocali Alexa di Amazon e al proprietario Bixby, che però rimane abbastanza limitato nell’uso di tutti i giorni.

sistema operativo Tizen

Il sistema operativo Tizen è facile da usare e intuitivo.

Tra le impostazioni più interessanti ci sono le modalità Art e Ambient. La prima permette di trasformare a tutti gli effetti il televisore in un quadro. Si potrà dunque selezionare un intervallo di tempo trascorso il quale il televisore visualizzerà ritratti, dipinti, paesaggi oppure la nostra galleria fotografica. Una bella modalità che permette di non avere il solito rettangolo nero appeso al muro, ma il lato negativo della medaglia è il consumo energetico. Usando il televisore con modalità Art ci sarà un consumo pari al 70% rispetto alla modalità standard, per cui i costi della bolletta potrebbero subire variazioni anche importanti se consideriamo l’uso giornaliero.

La modalità Ambient visualizza invece semplici transizioni cromatiche, che contribuiscono a creare un ambiente rilassato o comunque in sintonia con il nostro stato d’animo e con l’arredo. Un po’ meno effetto “wow” ma è comunque possibile selezionare tra tanti sfondi dinamici.

Qualità video

Voto: 8,5/10

Diciamolo subito: una delle più grandi criticità di questo pannello è la luminosità un po’ bassa. Un punto dolente se si usa il televisore in spazi ben illuminati, mentre se la si usa per guardare film e serie TV in ambienti con luce soffusa o spenta, fa egregiamente il suo lavoro. Il nostro modello da 55 pollici è dotato di risoluzione 4K, che viene resa al meglio anche con contenuti di qualità più bassa grazie all’eccellente algoritmo di upscaling di Samsung.

Samsung The Frame

La gamma 2020 è composta da tanti modelli e vari formati.

Compatibile con lo standard HDR10+, le immagini sono sempre fantastiche, immersive e con un’ottima gradazione, naturale e fedele. L’utente può scegliere tra vari profili colore, anche se provando abbiamo reputato quella Standard la più fedele, mentre la modalità Cinema tende a dare a tutta l’immagine una tonalità verdastra in alcuni frangenti un po’ fastidiosa.

Audio

Voto: 6,5/10

Samsung The Frame da 55 pollici ospita al suo interno un sistema audio che può fare affidamento su due altoparlanti integrati nella cornice con una potenza nominale di 20 Watt. Un impianto che sicuramente non lascia a bocca aperta con una motivazione che ci soddisfa solo parzialmente: il televisore è stato creato con l’obiettivo principale di essere guardato e di arredare, ma ogni buon televisore deve offrire una buona esperienza a 360 gradi.

Se cercate dunque una soluzione che offra si un’ottima qualità video ma anche un sistema audio compatibile con Dolby Atmos e che non vi costringa ad acquistare altri altoparlanti o soundbar, The Frame non è il prodotto adatto. Se invece aveste già un impianto audio da sfruttare, potrebbe essere un acquisto da valutare.

Conclusioni

Voto: 8/10

Samsung The Frame non è il classico televisore. È un quadro, è un dipinto, è una foto di grandi dimensioni e permette di visualizzare anche film, serie TV e programmi televisivi con la qualità tipica dei pannelli QLED. Il progetto nasce dunque non con l’intento di offrire un’esperienza classica di un televisore, ma un oggetto che sia bello da guardare e che funzioni anche come elemento d’arredo.

Non mancano tutte le classiche funzionalità di un televisore, ma il comparto audio non offre una qualità eccelsa e la mancanza dell’assistente Google potrebbero far desistere molti utenti dall’acquisto. Se vi piace il design però, sappiate che state acquistando un prodotto di qualità, ben costruito e che offre una qualità dell’immagine che vi lascerà a bocca aperta.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

oneplus-nord
Tech 6 agosto 2020

OnePlus Nord: prezzo da medio di gamma, ma prestazioni quasi da top

OnePlus Nord è finalmente tra noi. Dopo settimane di indiscrezioni, rumors e voci che hanno cercato di anticiparne design, specifiche e funzioni, abbiamo avuto modo di provarlo con le nostre mani. È uno

pixel buds copertina
Tech 3 agosto 2020

Google Pixel Buds: ideali per chi usa Google Assistant

Google ha presentato da poco le nuove Pixel Buds, auricolari true wireless tanto chiacchierati e tanto attesi. Ottime funzioni, buon audio ma soprattutto un’integrazione perfetta con Google Assistant potrebbero rendere le True

Video recensione Xiaomi Redmi Note 9
Tech 1 agosto 2020

Video recensione Xiaomi Redmi Note 9, che batteria fenomenale: è il best buy del 2020?

Xiaomi Redmi Note 9 è uno smartphone Android di fascia medio-bassa: si tratta del fratello minore di Xiaomi Redmi Note 9 Pro. Fa parte del piano della casa cinese di coprire praticamente