Tech 15 gennaio 2020

Windows 7, termina il supporto. Come si aggiorna a Windows 10?

windows 7 fine aggiornamento

Windows 7 è stato uno dei sistemi operativi più apprezzati di sempre. Arrivava nel 2009, dopo Windows Vista, uno dei software dell’azienda di Redmond meno apprezzati. Sin da subito raccolse il favore degli utenti e venne considerato come il vero successore di Windows XP, altro sistema operativo entrato nella storia per la sua stabilità e facilità di utilizzo.

Windows 7 si è diffuso sin da subito a macchia d’olio e gli utenti hanno continuato a utilizzarlo fino a oggi, nonostante la pubblicazione prima di Windows 8 e 8.1 e poi di Windows 10.

Purtroppo però arriva una fine per tutto e oggi, 15 gennaio 2020, termina ufficialmente il supporto a uno dei sistemi operativi più apprezzati di sempre. Ciò significa che terminano gli aggiornamenti relativi alla sicurezza, il che significa che oltre 300 milioni di computer saranno maggiormente eseposti a virus e malware.

Windows 7 fine supporto

Termina il supporto per Windows 7.

Nessun problema per quanto riguarda il funzionamento, in quanto il sistema operativo continuerà a funzionare senza problemi permettendo agli utenti di usare tutte le sue opzioni.

Il termine del supporto potrebbe far preoccupare maggiormente le piccole e medie aziende che si trovano di fronte a un bivio: possono scegliere infatti di attivare il supporto esteso, con un costo molto elevato che si attesta tra i 25 e i 200 dollari per singola workstation, oppure effettuare l’upgrade a Windows 10.

I consumatori tradizionali possono invece effettuare l’aggiornamento in maniera totalmente gratuito. Il più recente sistema operativo era stato reso disponibile in maniera gratuita durante il primo anno, ma l’azienda ha poi scelto di estendere tale possibilità anche nei successivi anni.

Passare a Windows 10 è oggi molto semplice, in quanto sarà sufficiente recarsi sul sito ufficiale e seguire questi passaggi:

Tale procedura si può eseguire solamente se sul PC è presente una copia attivata e originale di Windows 7, Windows 8 o Windows 8.1.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

PSVR 2
Tech 22 gennaio 2020

PS5: nuovo visore presentato con la next-gen?

L’erede della console PS4 è molto attesa, insieme a quella di Xbox One. Entrambe dovrebbero arrivare quest’anno, salvo sorprese o ritardi dell’ultimo minuto: l’attesa sale giorno dopo giorno a causa anche delle

Pixel Bud
Tech 22 gennaio 2020

Google Pixel Buds in arrivo?

Gli auricolari True Wireless come le Apple AirPods, le Sennheiser Momentum True Wireless e le Jabra 65t, sono la tendenza del momento. Si tratta di auricolari completamente senza fili dotati di connettività

Huawei accordo con Tom Tom
Tech 22 gennaio 2020

Huawei insieme a TomTom per sostituire Google Maps

Huawei non sta passando un periodo roseo: in seguito al ban ricevuto dal governo degli Stati Uniti, è infatti alla ricerca di soluzioni alternative per poter continuare a offrire tutti i servizi