OPPO Find X3 Pro: ecco come sarà

Di Lucia Massaro @LuciaMassaro1 2 febbraio 2021
OPPO Find X3 Pro

I primi mesi dell’anno sono sempre pieni di presentazioni. Samsung ha già svelato al mondo i suoi Galaxy S21, Xiaomi si prepara a lanciare in Italia Mi 11 e altri produttori sono già al lavoro per lo sviluppo del loro top di gamma. Tra questi, c’è OPPO che nel corso delle prossime settimane annuncerà Find X3 Pro su cui sono emersi diversi dettagli.

In rete, è stato scovato il test effettuato sulla piattaforma di benchmark AnTuTu dello smartphone con nome in codice PEEM00 che dovrebbe riferirsi proprio al successore di Find X2 Pro. Il dispositivo testato utilizza la piattaforma Snapdragon 888 di Qualcomm abbinata a 12 Gigabyte di RAM e 256 Gigabyte di memoria interna, una configurazione che ritroveremo su molti smartphone nel corso dell’anno.

OPPO Find X3 Pro

Credit – Evan Blass

La macchina delle indiscrezioni è in moto già da un po’ di tempo. Le voci parlano di un display OLED da 6,7 pollici con risoluzione Quad HD+ e una frequenza di aggiornamento dinamica che passa in automatico da 10 a 120 HZ, proprio come su Galaxy S21 Ultra 5G di Samsung. Anche OPPO avrebbe optato per un cambio look, abbandonando la disposizione a semaforo per le fotocamere della generazione precedente in favore di un modulo quadrato. Il comparto fotografico sarebbe composto da due sensori da 50 Megapixel (principale e grandangolare), un teleobiettivo da 13 Megapixel che non sarebbe di tipo periscopico come Find X2 Pro e un sensore macro da 3 Megapixel. Una configurazione non proprio comune.

La batteria sarebbe da 4.500 mAh con supporto alla ricarica rapida da 65W e wireless da 30W. Non trattandosi di informazioni ufficiali è bene prendere con le pinze tutti i dettagli riportati che potrebbero cambiare in fase di presentazione. OPPO dovrebbe annunciare il suo top di gamma a marzo per poi rilasciare anche due versioni depotenziate che andrebbero a sostituire Find X2 Neo e Find X2 Lite.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti