Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu
59 offerte
Vista
Vedi più offerte

Ultimi articoli in Giochi Infanzia

Fisher Price, il telefono giocattolo ora chiama davvero
Tech 21 ottobre 2021
Osservatorio Giochi: sul web è corsa ai doni per la gioia dei piccoli
Trend 11 dicembre 2019

Recensione Chicco Baby Bear

Il momento di prendere sonno è particolarmente difficile, sia per i bambini, che si girano e si rigirano inquieti nel letto, che per i loro genitori, che non sanno come fare per far rilassare il proprio piccolo. A risolvere il problema ci ha pensato Chicco, con il proiettore da cameretta peluche Baby Bear. Baby Bear è un simpatico orsetto di velluto disponibile nei due colori rosa e azzurro, entrambi tenerissimi. Della stessa linea di dispositivi per favorire il sonno dei piccoli fa parte anche il proiettore da cameretta Next2 Stars, che crea intorno al bambino un’atmosfera magica per favorire il riposo e il relax. Baby Bear aiuta il bambino a prendere sonno tramite luci soffuse e melodie dolci. Si possono impostare le proiezioni luminose secondo tre diverse intensità. In automatico, l’orsetto cambia il colore, regalando al bambino pace e serenità. Oltre alle luci soffuse, per addormentarsi anche la qualità del suono è importante. Baby Bear emette 30 lunghi minuti di musica, da scegliere fra melodie New Age, suoni della natura, musica classica e jazz. Se si sceglie la musica classica, si hanno a disposizione le melodie di due grandissimi compositori: Bach e Beethoven. Per selezionare la melodia basta premere il bottone cuore ed ecco che i suoni rilassanti partono immediatamente, favorendo il riposo. E perché il bambino si trovi sempre in un ambiente igienico, l’orsetto può essere lavato a macchina. Così non si rischia di portare sporco e batteri nella culla.

Chicco Baby Bear in pillole:

  • proiezioni luminose secondo tre diverse intensità
  • 30 lunghi minuti di musica
  • melodie New Age, suoni della natura, musica classica e jazz
  • orsetto lavabile in lavatrice
Scritto da Irene Sartoretti
È nata nel 1982 a Perugia, nello stesso concitato giorno in cui l’Italia vinceva ai mondiali. Nella sua città natale, frequenta il liceo classico, per poi abbandonare i vocabolari di greco e latino in favore dell’architettura, studiata a Firenze, ... Leggi tutto

Ulteriori informazioni

Data di lancio

Disponibile su Trovaprezzi.it a partire da: 30 settembre 2020

Questo negozio partecipa al Trusted Program. Più informazioni

Questo negozio raccoglie recensioni certificate con Feedaty. Più informazioni

Torna su