Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Barbie: guida all’acquisto della bambola fashion più amata di sempre

Barbie ha interpretato il concetto di bambola in una chiave nuova, permettendo alle bambine di simulare la vita dei grandi. In coppia ad una pressoché infinita gamma di situazioni, tale approccio ne ha decretato il successo su scala globale. A più di 60 anni dalla nascita, Barbie è ancora sulla cresta dell’onda. Personaggi, accessori, veicoli e case ne compongono il variegato mondo, che andiamo ad approfondire nella nostra guida. E oltre ad analizzare lo scopo educativo e sociale del gioco, abbiamo selezionato per te i set più belli e divertenti, suddividendoli in tre fasce di prezzo.
Barbie fashionistas

Come scegliere una Barbie?

Barbie è la bambola che riesce a declinare realtà e fantasia nel modo più variegato. L’universo dei giochi di Barbie, infatti, è talmente vasto da soddisfare qualsiasi tipo di preferenza. Mestieri, stili, passioni, accessori di ogni tipo, veicoli e case: ce n’è davvero per tutti i gusti. Una volta individuato il soggetto giusto, è il prezzo a rappresentare la variabile di maggior peso. Si parte da circa 10 euro per superare anche i 100. E se i set più economici comprendono una bambola e qualche gadget, salendo con il budget, spuntano accessori sempre più grandi, animali e personaggi aggiuntivi. Fino ad arrivare alle imponenti scatole contenenti il camper di Barbie e la casa di Barbie. Proprio per questo, la nostra selezione si suddivide in tre grandi categorie, ciascuna con un preciso budget di riferimento. Altro elemento da non trascurare è l’età a cui i giocattoli si rivolgono. La maggior parte dei playset di Barbie sono dedicati alla fascia 3+ ma non mancano soggetti un po’ più complessi rivolti a bambine più grandi. A scanso di equivoci, comunque, sulla confezione non manca mai l’indicazione dell’età, aspetto da non trascurare nell’ottica di rendere il gioco sicuro oltre che divertente. Ma ancora più importante è evitare i prodotti contraffatti. Naturalmente, tutti i set che abbiamo scelto sono originali e realizzati con materiali di qualità rigorosamente certificati. 

Quanto costa una Barbie?

prezzo Barbie
Un universo esteso come quello di Barbie include giocattoli per tutte le tasche. A condizionare il costo in modo diretto sono le dimensioni della scatola, il numero di accessori all’interno e la presenza di oggetti supplementari più o meno grandi. Proprio per questo, abbiamo voluto suddividere l’immenso catalogo dei giochi di Barbie in tre macrocategorie, così da offrire la soluzione perfetta per ogni budget. La fascia economica, con tetto massimo posto a 20 euro, include moltissime varianti della bambola per eccellenza, fra cui anche la Barbie Sirena, sempre provviste di abiti e accessori di piccole o medie dimensioni. Le versioni più ricche di gadget e quelle speciali, invece, trovano posto nella fascia media, compresa fra i 20 ed i 50 euro. In aggiunta, spuntano i primi set con vetture ed animali di notevoli dimensioni. È, però, la fascia alta a rappresentare il trionfo del mondo di Barbie. Varcata la soglia dei 50 euro, infatti, fanno la loro comparsa le case di Barbie, dalle più piccole alle più grandi e ricche di dettagli. Ma la scelta non manca neanche in ambito di veicoli, con il Nuovo Camper dei Sogni a rappresentare il top della collezione. Parlando di pubblico di riferimento, la stragrande maggioranza dei modelli si mostra perfetta dai 3 anni in su. Per tale ragione, daremo conto di questa informazione solo per i prodotti pensati per fasce d’età diverse.
(Dati aggiornati a dicembre 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia economica (entro 20 euro)

La fascia economica rappresenta il punto di partenza per le tante avventure da affrontare in compagnia di Barbie. I set al di sotto dei 20 euro, infatti, includono sempre una bambola e un piccolo corredo di accessori con cui personalizzarla. Cominciamo con uno dei giochi di Barbie più recenti ed emozionanti. La linea Barbie Color Reveal è un’esplosione di sorprese nascoste nella confezione a tubo. L’identità della bambola, infatti, è celata da una sottile pellicola che ne copre le fattezze. E solo immergendola in acqua calda ne scopriremo i tratti. Nei set, in aggiunta, sono presenti vari accessori nascosti in piccoli sacchetti colorati. Solare e allegra, Barbie vive l’estate con grande intensità. E nella nostra selezione, abbiamo scelto alcune varianti che la ritraggono nel pieno della bella stagione. Barbie Beach è un inno al ritmo scanzonato della spiaggia. Disponibile in quattro bellissime versioni, è accompagnata in riva al mare dalle amiche Teresa, Raquelle e Nikki, ciascuna con il proprio costume dai colori sgargianti. Negli spostamenti dalla spiaggia al confort di casa, Barbie non perde mai il proprio fascino. E per sfrecciare veloce fra il traffico, non c’è niente di meglio di un brioso scooter rosa. Ispirato all’iconico design vintage della Vespa 50, si completa con il casco intonato. E nella confezione non manca un tenero cucciolo da custodire nel portapacchi. Anche Barbie con piscina è una refrigerante confezione dedicata all’estate. Scaletta con scivolo, asciugamano e due cocktail completano il set che vede protagonista una stupenda Barbie classica. Restando in tema di stile, Barbie Fashionistas è l’emblema dell’eleganza in salsa contemporanea. Impreziosita da abiti all’ultimo grido, si circonda di amici sempre alla moda. E nella versione che abbiamo scelto, veste un sobrio top bianco e una gonna rosa a pois neri. Proseguendo il nostro viaggio nell’universo di Barbie, non possiamo proprio ignorare la linea Carriere nata per omaggiare il 60° Anniversario della bambola per antonomasia. Barbie astronauta, Barbie pilota di aerei, Barbie calciatrice e Barbie cronista TV: ecco solo alcune delle professioni in cui la nostra eroina eccelle, facendosi simbolo dell’emancipazione femminile. Mentre Barbie ballerina danza sulle punte con rara leggiadria. Venduta in tanti modelli diversi, veste un tutù raffinato che cambia colore a seconda della variante scelta. Dalla magia della danza si passa al suggestivo mondo di Dreamtopia, la serie animata fantasy a tinte pastello. Barbie Principessa, indossa un corpetto rigido, la tiara e le scarpe. E la gonna color arcobaleno è resa sfavillante da gemme e pietre preziose incastonate. In ultimo ma non per importanza, ecco un set con la sorellina di Barbie in evidenza. Skipper Babysitter la vede alle prese con dei simpatici monelli da nutrire, lavare, mettere a nanna e far giocare.

Fascia media (da 20 a 50 euro)

Con un budget di spesa compreso fra 20 e 50 euro, le possibilità di scelta si allargano a set complessi e ricchi di gadget, anche di dimensioni generose. Non vengono meno, comunque, i giochi di Barbie contenenti la sola bambola, sempre contornata da vari accessori. È questo il caso di Barbie Snodata Look Sportivo, nata per celebrare i 60 anni della nostra eroina. Ispirata agli anni ’90, Barbie è proposta in quattro versioni differenti. Ed è accompagnata da Ken in due varianti. Cappellini, marsupi, occhiali da sole, pantaloni oversize e acconciature audaci: ecco i tratti comuni di questa Barbie Made To Move, ovvero completamente snodabile. Restando in ambito sportivo, il set Barbie Allenatrice di Calcio include tanti accessori con cui personalizzare il gioco. Oltre a Barbie, che veste maglietta e pantaloncini blu, è presente una piccola calciatrice alle prime armi. Pallone, porta, birilli, cronometro e coppa: non manca proprio niente. Nonostante il fisico snello potrebbe trarre in inganno, a Barbie piace un sacco la buona cucina. Ecco perché abbiamo selezionato alcuni set che la vedono alle prese col mondo culinario. Si parte dalla spesa con Barbie Supermercato con Carrello. Sfoggiando un elegante vestito a fiori, Barbie si muove fra le corsie riempiendo il carrello di ogni tipo di delizia. Prodotti freschi e confezionati finiscono, poi, sulla cassa con nastro trasportatore per il conto finale. E dopo la spesa, Barbie si mette ai fornelli per realizzare differenti preparazioni. Il playset Pizza Chef con Bambola, vede barbie alle prese con la farina, il pomodoro e la mozzarella. Una volta che l’impasto è pronto, è il momento di infornarlo. Vassoi, pale, cartoni per l’asporto ed un tablet per fare il conto: ecco solo alcuni degli accessori presenti. Oltre che col salato, Barbie se la cava bene anche con il dolce. E la confezione Pasticceria Cake Design la vede destreggiarsi con bellissime torte decorate. Anche in questo caso è il forno a farla da protagonista. Inoltre, come per il set precedente, la pasta modellabile inclusa nella scatola permette alle piccole fan di Barbie di realizzare morbidi impasti. Dalla pizza ai dolci passando per lo street food: non ci sono limiti alla creatività. E grazie al Fresh'n'Fun Food Truck, Barbie può portare ovunque le proprie doti culinarie. Il bellissimo furgone rosa si apre per mostrare una cucina in miniatura con oltre 30 accessori. Griglia, fornelli e utensili di ogni tipo arricchiscono il furgoncino che prevede anche una seduta per i clienti. Età consigliata: 4+. Alla stessa fascia d’età si rivolge un’altra delle confezioni più ambite. La Casa di Malibù con bambola inclusa è un set Lisciani in cartone tutto da costruire. Cucina, salotto, camera da letto: ai vari ambienti bidimensionali si aggiungono molteplici dettagli 3D. Gli ultimi due playset selezionati sono dedicati alle sognatrici. Unicorno con bambola della serie Dreamtopia comprende una stupenda Barbie in versione principessa accompagnata dal fedele destriero fatato. Mentre Barbie Magia delle Feste è la bambola che celebra il Natale vestendo uno strepitoso abito dorato che è un’esplosione di raffinati dettagli. 

Fascia alta (oltre 50 euro)

I playset di Barbie inclusi in fascia alta racchiudono un mondo di attività da svolgere in compagnia della bambola più celebre di sempre. Le dimensioni crescono e gli accessori aumentano per regalare alle piccole fan dei giochi di Barbie ore e ore di divertimento. Si parte alla grande con Il Ranch di Barbie e Chelsea, scatola che include le due protagoniste, un cavallo, un pony ed un tenero cagnolino. A corredo, non mancano numerosi accessori, fra cui un vero e proprio recinto. Proseguendo nella nostra selezione, abbiamo scelto una confezione lanciata da Mattel per celebrare i 60 anni della bambola per eccellenza. Barbie 60° Anniversario indossa uno strabiliante vestito bianco che risplende di brillantini. Elaborato ed elegante, l’abito è lavorato con vari strati di stoffa e impreziosito con una cintura nera. Orecchini e sandali col tacco completano il look di Barbie. Salendo ancora di livello, incontriamo l’Armadio dei Sogni di Barbie, dettagliatissimo playset da ben 60 cm. Vestiti, scarpe e borse, inclusi nella scatola, permettono di cambiare stile alla Barbie giorno dopo giorno. Mentre un pratico appendiabiti rotante rende tutto organizzatissimo. Altro tassello cruciale dell’universo a tinte rosa di Barbie è la grande Casa di Malibù. A due passi dal mare, è il punto di partenza di tante giornate soleggiate sulla spiaggia. Disposta su due piani, include 6 stanze e ben 25 accessori. Cucina, sala da pranzo, living room, bagno e camere da letto: la casa di Barbie è pensata per ospitare un sacco di amici. E per muoversi tutti insieme, il Nuovo Camper dei Sogni è il mezzo perfetto. Rosa e imponente, il camper di Barbie si apre per mostrare un microcosmo di sorprese, trasformandosi in casa mobile. Inoltre, la parte frontale del mezzo si estrae per diventare un pratico pick-up. Per gli spostamenti su larga scala, invece, è l’Aereo dei Sogni a farsi protagonista. Spazioso e superaccessoriato, ospita fino a tre personaggi all’interno. E porta lo stile di Barbie a 10.000 metri di altezza.

L’evoluzione di Barbie in oltre 60 anni di storia

Barbie career
Il 9 marzo 2019 è stata una data storica per la bambola più venduta di tutti i tempi. Si è festeggiato, infatti, il sessantesimo compleanno di Barbie. In casa Mattel, l’evento è stato celebrato con il lancio di venti modelli speciali che raccontano altrettante grandi donne salite alla ribalta negli ultimi anni. Le Barbie Role Models nascono per raccontare a bambine e ragazze i personaggi più rappresentativi della nostra era, fra i quali spicca anche la capitana della nazionale italiana di calcio Sara Gama. Offrire modelli solidi a cui ispirarsi è da sempre filo conduttore dell’universo Barbie, di cui espressione chiara sono anche le Barbie Inspiring Women, fra le quali brilla la stella di Ella Fitzgerald. Raccontare sessant’anni di storia richiederebbe un capitolo a parte. Ma vogliamo, comunque, ricordare quel lontano 9 marzo del 1959: la data di nascita di Barbie. È Ruth Handler, moglie di uno dei fondatori di Mattel a creare la bambola, partendo da un’idea tanto semplice quanto innovativa: fornire alle ragazze un giocattolo che imitasse la vita degli adulti. Battezzata come la figlia di Ruth, Barbie fa la propria comparsa sul mercato con addosso un costume zebrato che è già una dichiarazione d’intenti. Disponibile in variante bionda o bruna, il primo iconico modello vende qualcosa come 350.000 esemplari. Per Barbie, all’anagrafe Barbara Millicent Roberts, sono gli anni ’60 a decretare il successo su scala globale. Vengono lanciate le Barbie Career Dolls alle prese con nuovi impieghi e professioni. E la famiglia di Barbie si allarga ad altri personaggi, fra cui il fidanzato storico Ken. Case, macchine, animali e accessori di ogni sorta ampliano l’universo di Barbie negli anni a seguire. A distanza di sessant’anni, il fascino della bambola resta invariato. E anzi, il mondo di Barbie continua ad espandersi attraverso il lancio di modelli sempre nuovi. Barbie Fashionistas, Barbie Made to Move, Barbie Signature: ecco solo alcune delle linee di maggior successo presenti nel catalogo Mattel. Ma non mancano svariati gadget ispirati alla bambola e tanti contenuti multimediali, fra cui le molte serie animate dedicate al brand. Oggi la Barbie non è più filiforme come un tempo. Inoltre, tratti somatici e colori di capelli, occhi e carnagione sono quantomai variegati. A far evolvere l’immagine di Barbie non è stata solo una questione di mode. Ed il lancio di svariate versioni curvy di Barbie consolida il ruolo sociale del giocattolo, nell’ottica di assicurare alle fan della bambola per antonomasia modelli contemporanei di emancipazione femminile. Non a caso, il recente progetto Dream Gap nasce per aiutare le bambine a sognare un futuro privo di condizionamenti di genere.


Fonte immagini: web

Dimensioni, materiali e fasce d’età

30 cm è l’altezza standard di Barbie e rappresenta un canone nuovo. Rispetto a bambole e bambolotti in commercio negli anni ’60, la Barbie riproduce in modo più fedele le misure di un corpo umano. Ma soprattutto, estende i soggetti a figure adulte. Cambia l’approccio al giocattolo: non più un bimbo da cullare ma una serie di personaggi attraverso i quali mimare le attività dei grandi. Le forme delle Barbie si evolvono nel corso degli anni e, nonostante resti inalterata la caratteristica magrezza, le sagome si fanno più verosimili. Inoltre, alle articolazioni base di braccia, gambe e collo vengono aggiunte quelle necessarie per muovere gomiti, ginocchia polsi e caviglie, rendendo la postura della bambola più realistica. Che sia una Barbie Fashionistas o una Barbie Career Dolls, il materiale costruttivo di partenza rimane la plastica, impiegata sia per i corpi delle bambole che per molti degli accessori a disposizione. Mentre per l’ampio guardaroba vengono utilizzati tessuti sintetici di vario tipo. I capelli di Barbie, invece, sono realizzati in nylon, materiale estremamente resistente e lavabile. Il ricorso agli accessori, a cui abbiamo già accennato, impone a Mattel una rigida politica sulle fasce d’età di riferimento. Proprio per la presenza di oggetti aggiuntivi di piccole dimensioni, le Barbie si indirizzano ad un pubblico di età uguale o superiore ai 3 anni. Ma non mancano modelli il cui ricco corredo di gadget rende adatti a bambine dai 4, 5 o 6 anni in su. Sempre chiaramente impressa su ogni scatola, la fascia d’età di riferimento è fondamentale nell’ottica di offrire alle piccole fan di Barbie ore di divertimento sano e sicuro.

Barbie Fashionistas o Barbie Career Dolls?

Delle centinaia di modelli disponibili in commercio, un numero cospicuo appartiene alle linee Barbie Fashionistas e Barbie Career Dolls, entrambe caratterizzate da una forte identità. Fanno parte del primo gruppo i modelli votati al fashion ed alla moda, ciascuno provvisto di abito unico fortemente caratterizzato. Lanciate nel 2009, le Barbie Fashionistas hanno conquistato un grande successo, rinnovandosi di anno in anno assieme alle collezioni che indossano. È questa la linea più contemporanea lanciata da Mattel con lo scopo di cogliere ed interpretare idee ed istanze sociali nuove. Non a caso, gli abiti ad alto tasso di stilosità delle bambole calzano a pennello anche a Barbie curvy o Barbie in sedia a rotelle. Barbie Career Dolls è, invece, una linea più classica, forte di una storia lunghissima. Risalgono agli anni ’60 le prime Barbie in abiti da lavoro, bambole che ritraggono la figura femminile al centro di una rivoluzione che la spinge con forza verso l’emancipazione. Giudice, astronauta, calciatrice, biologa marina, musicista: tantissime sono le varianti in commercio. Ed ogni confezione include anche divertenti accessori aggiuntivi coordinati.

Barbie Fashionistas più apprezzate:
Barbie Fashionistas (FXL51)
Barbie Fashionistas in sedia a rotelle
Ken Fashionistas (GDV13)

Barbie Made to Move e Fantasy Dolls

Barbie Made to Move è una delle ultime nate in casa Mattel. Anche chiamata “Barbie snodata”, è disponibile in un numero piuttosto limitato di varianti da collezione. Il nome scelto ci fa capire piuttosto bene di che tipo di modello stiamo parlando. Si tratta di una Barbie dotata di articolazioni ai gomiti, alle ginocchia, alle mani ed ai piedi, pensate per farla muovere in totale libertà. E non a caso, indossa abiti sportivi e tenute da fitness. In più, la doppia articolazione delle gambe consente a Barbie Made to Move di esibirsi nelle più complesse posizioni Yoga. Barbie Fantasy Dolls è un’altra linea recente dalla forte identità. Un universo di fantasia dipinto con colori accesi: è questo lo scenario in cui si muovono le Fantasy Dolls, disponibili anche in variante sirena. Unicorni, fate, arcobaleni: queste Barbie sono immerse in un mondo sognante in compagnia di tanti altri personaggi, oggetti ed accessori. Costola della collezione è la linea Barbie Dreamtopia, ispirata alla celebre webserie lanciata da Mattel sui propri canali online. Prerogativa della serie è l’impiego di bambole vere al posto dei più tradizionali disegni animati.

Barbie Fantasy Dolls in cima alle classifiche:
Barbie Sirena Magico Arcobaleno
Barbie Capelli Arcobaleno
Chelsea Sirena modelli assortiti

Barbie Signature: le bambole più esclusive

Destinate dichiaratamente al collezionismo, le Barbie Signature s’ispirano a personaggi reali o di fantasia che hanno influenzato in modo forte la società e l’immaginario pubblico. Appartengono alla prima categoria le Barbie Inspiring Women, lanciate l’8 marzo 2018 per celebrare le figure femminili più importanti dell’ultimo secolo. Frida Kahlo, Sally Ride, Katherine Johnson: ecco alcune delle donne più influenti ritratte in chiave Barbie. Ma non mancano riferimenti contemporanei in grado di offrire a bambine e ragazze solidi esempi da seguire. Per il nostro Paese, ad esempio, è la capitana della nazionale di calcio Sara Gama ad essere stata di recente immortalata nei panni di una Barbie speciale. Virando verso i personaggi immaginari più celebri, le Barbie Signature Dolls attingono a piene mani dal mondo del cinema. Tante sono le Barbie a vestire gli abiti delle Marvel X-Men, fra le quali ricordiamo Tempesta, Mystika e Dark Phoenix. Ma grande fonte di ispirazione è offerta anche dall’universo di Star Wars, declinato da Mattel attraverso modelli esclusivi. Barbie Principessa Leila, Barbie R2D2 e Barbie Darth Vader: eccone solo un piccolo assaggio.

La famiglia di Barbie

Al successo della prima Barbie, lanciata nel 1959, fa eco un fenomeno di massa dalla portata enorme. Su incessante richiesta delle migliaia di fan della celebre bambola, Mattel ne arricchisce il mondo con accessori sempre nuovi. Ma è anche la famiglia di Barbie ad espandersi non poco dagli anni ’60 in poi. Oggi, a fianco delle molte linee che vedono Barbie protagonista, ve ne sono alcune dedicate ad altri personaggi. Il fidanzato Ken e le sorelle Chelsea e Skipper: ecco i volti più noti ed amati dell’universo di Barbie. Il primo, in particolare, può contare su tantissimi modelli della serie Ken Fashionistas, che lo ritraggono in tenute sempre al passo coi tempi e le mode. È questa la linea più trendy lanciata da Mattel, con Barbie e Ken, sempre bellissimi, alle prese con gli abiti del momento. Ma molti altri sono i coprotagonisti delle avventure della bambola più famosa in assoluto. Col tempo, infatti, la famiglia si è allargata alle sorelle Kelly, Stacy e Shelly. Senza considerare i gemelli Tutti e Todd. Ma non mancano all’appello gli amici, anch’essi fortemente caratterizzati. Midge è la migliore amica di Barbie che, però, ha nella propria cerchia di conoscenze anche i membri della Famiglia Cuore, famosissima negli anni ’80.

Amici e parenti di Barbie più amati:
Chelsea modelli assortiti
Ken Carriere
Ken Beach

Case, veicoli, animali ed accessori: tutto il mondo attorno a Barbie

Ad accrescere il senso di immedesimazione offerto dai giochi di Barbie, contribuisce l’enorme bagaglio di accessori che la bambola porta con sé. Presenti in confezione o acquistabili a parte, i gadget aggiuntivi sono fondamentali per personalizzare l’esperienza di gioco a misura di bambina. Cinture, scarpe, borse, abiti da lavoro, phon, spazzole e via dicendo: tantissimi sono gli accessori di Barbie in grado di espandere ed arricchire le varie situazioni volta per volta. Ad avere un ruolo chiave nell’universo di Barbie sono anche i gadget più grandi, quegli oggetti che hanno fatto la storia della bambola e che, dopo 60 anni, restano ancora desideratissimi. Parliamo della casa di Barbie e del camper di Barbie, in primis. Declinati in molteplici forme differenti, edifici e veicoli ricreano alla perfezione il mondo di Barbie, andandone a contestualizzare le azioni quotidiane. A ricoprire un ruolo di notevole peso in questo microcosmo fashion sono anche gli animali. Cani e gatti sono i protagonisti indiscussi, spesso inclusi nelle confezioni dedicate alle sorelle di Barbie Chelsea e Skipper. Mentre il set Barbie e il suo Cavallo testimonia il profondo affetto che lega la nostra beniamina al proprio fidato destriero.

Accessori di Barbie più ambiti:
Casa Portatile Piccola
L'Ambulanza
Macchina Cabrio

Le marche più popolari

Torna su