Beauty 19 aprile 2021

Mela Annurca: caratteristiche, benefici e integratori della “Regina delle mele”

Cerchiamo di fare chiarezza e di rispondere alle domande più frequenti sulle proprietà e gli integratori a base di mela Annurca.
mela annurca integratori

La mela, fin dal 18° secolo, è considerata un alimento dalle proprietà salutistiche. Le varietà di questo frutto sono molte: una delle eccellenze italiane, originaria della regione Campania, che nel 2006 ha acquisito il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) è la Melannurca o mela Annurca Campana, presente in molteplici integratori alimentari. Plinio il Vecchio, scrittore e naturalista dell’antica Roma, la chiamava “Mala Orcula” in quanto era prodotta in prossimità di “Orco” ovvero il lago di Averno, sede degli Inferi. Questa denominazione, negli anni, venne storpiata diventando anorcola, annorcola e infine annurca.

La mela Annurca è un frutto tondo e rosso disponibile in due varietà: quella Sorgente, che presenta accenti di verde sulla buccia ed è caratterizzata da un gusto aspro e quella Caporale, che presenta delle striature bianche sulla scorza e ha invece un sapore dolce.

La mela Annurca si annovera tra i frutti che maturano in autunno, infatti la raccolta inizia a settembre. Tale processo di raccolta è più complesso rispetto a quello che si segue per le altre varietà in quanto, a causa del picciolo molto sottile, il frutto tende a staccarsi dall’albero prima che sia maturo. Per questo motivo sotto alle piante vengono messi dei teli che trattengono i pomi e li custodiscono fino a maturazione, che di solito avviene nel periodo invernale.

coltivazione Mela Annurca

Coltivazione Mela Annurca

Oltre al sapore gradevole, la mela Annurca è un frutto dalle molteplici proprietà salutistiche, infatti è presente anche come ingrediente di integratori per trattare problemi di colesterolo alto, come DI-VA Annurkolest HDL Capsule o Algem Natura Mela Annurca Colesterolo, e di caduta dei capelli, ad esempio Nutraceutical & Drugs Annurmets Hair Capsule.

Cerchiamo di fare chiarezza e di rispondere alle domande più frequenti sulla mela Annurca.

Quali sono le caratteristiche della mela Annurca?

La mela Annurca è un alimento perfetto da introdurre in una dieta equilibrata in quanto:

Che benefici apporta la mela Annurca?

Oltre che essere un cibo particolarmente indicato in qualsiasi regime alimentare, la mela Annurca è molto ricercata per le sue proprietà salutistiche. Come è emerso in uno studio condotto alcuni anni fa nel dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, questo frutto riesce a ridurre il colesterolo. I dati scientifici, infatti, hanno evidenziato che i 250 soggetti sottoposti a indagine dopo aver assunto costantemente tale alimento, hanno mostrato:

Le molecole attive in tal senso sono le procianidine. Si tratta di flavonoidi che, nella mela Annurca, si trovano in una concentrazione di circa 4 volte maggiore rispetto agli altri frutti della medesima specie. Tali sostanze vengono impiegate anche all’interno di integratori formulati per risolvere l’ipercolesterolemia, come Bodyline Mela Annurca Complex 1000 30 capsule.

Una varietà di procianidina, quella denominata B-2, inoltre, si è dimostrata attiva anche nella ricrescita dei capelli, favorendo l’aumento del diametro del fusto e irrobustendone la struttura. Gli integratori per uso orale  che contengono procianidina, possono usati da coloro che sono soggetti a calvizie o che hanno avuto una massiccia perdita di capelli. In alternativa si può impiegare una lozione da nebulizzare sulla chioma come Nutraceutical & Drugs Annurmets Hair Lozione 100 ml.

Le procianidine svolgono anche un’azione antiossidante, quindi contribuiscono a tenere giovani i tessuti, inattivando ai radicali liberi che accelerano l’invecchiamento delle cellule.

Quali sono gli integratori a base di mela Annurca?

Gli attivi presenti nella mela Annurca vengono usati in moltissimi integratori, la maggior parte dei quali devono essere assunti per bocca; si parla di capsule di compresse e di bustine. Le forme farmaceutiche si equivalgono  per quanto riguarda l’assorbimento, il discriminante che influenza la scelta è relativo agli eccipienti. Questi, nelle capsule come Ibsa Colesia Capsule sono molto pochi in quanto è l’involucro di cellulosa a contenere gli attivi, le compresse, invece, per essere formulate, hanno bisogno di lattosio e altre sostanze che, in alcuni soggetti, potrebbero determinare allergie. Chi invece ha problemi a deglutire può impiegare prodotti in bustine, come Ibsa Colesia Oralgel 20 stick.

Gli integratori a base di mela Annurca, inoltre, possono essere puri, cioè contenere un’elevata concentrazione di estratti derivanti da questo frutto, come in Coohesion Pharma Nurvast Plus Capsule, o essere formulati con differenti attivi, ad esempio in Coohesion Pharma Nurvast Advance Compresse. In questo caso l’azione del prodotto sarà data da differenti molecole che agiscono in modo sinergico e non sarà dovuta esclusivamente alle sostanze contenute nella mela Annurca.

Mele annurche fresche quante mangiarne al giorno?

Gli studi incentrati sulla mela Annurca hanno dimostrato che le sue proprietà salutistiche si evidenziano con il consumo di due pomi al giorno. Qualora si vogliano sfruttare i benefici di questo frutto, quindi, si consiglia di non superare questi quantitativi in quanto la mela, pur avendo ottimi valori nutrizionali, se consumata in eccesso potrebbe portare a:

Meglio gli integratori o le mele annurche fresche?

Nel caso in cui si voglia ottenere una riduzione più spiccata del colesterolo, rispetto a quella che danno le mele annurche fresche, si possono impiegare degli integratori, come AVD Reform Melacol 60 capsule, formulati con gli attivi del frutto concentrati all’interno delle unità posologiche. In questo modo, assumendo due capsule al giorno, preferibilmente durante i pasti, si ingerisce un quantitativo di procianidine pari a quello contenuto in 6 mele. Ciò determina un più marcato abbassamento del colesterolo, ottenendo una riduzione del 38% di quello “cattivo” o LDL e un innalzamento del 45% di quello “buono” o HDL. Gli integratori a base di mela Annurca, inoltre, non presentano alcun tipo di controindicazione, a meno che non si abbia una sensibilità personale verso gli attivi o gli eccipienti in essi contenuti.

https://ilfattoalimentare.it/mela-georgofili.html

https://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=43498

Karen Angelucci
Karen Angelucci

Sono una farmacista e una creatrice di contenuti nell’ambito salute e benessere. Fin da bambina ho sempre amato la scrittura, riempiendo fogli su fogli con le mie storie, in seguito ho ottenuto un diploma Classico, che è stata una scelta naturale, vista la mia passione di raccontare e descrivere ciò che avevo intorno.

Quando si è trattato di scegliere un percorso...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

acido ialuronico
Beauty 10 maggio 2021

Acido ialuronico: tanti impieghi e qualche chiarimento

Noto per il suo vasto utilizzo in medicina estetica e come protagonista nella formulazione di cosmetici ad azione preventiva dell’invecchiamento cutaneo e di farmaci e integratori per il benessere articolare, l’acido ialuronico

reflusso gastroesofageo
Beauty 7 maggio 2021

Non solo bruciore: cosa fare per il reflusso gastro-esofageo

Il reflusso gastro-esofageo è una condizione molto comune nella quale il contenuto gastrico risale verso la gola prevalentemente a causa della perdita di tenuta della valvola situata fra esofago e stomaco. Nelle

fermenti lattici
Beauty 23 aprile 2021

Fermenti lattici: cosa sono e per quali disturbi vengono utilizzati

L’espressione fermenti lattici è comunemente usata per indicare un gruppo di batteri in grado di digerire il lattosio, lo zucchero presente nel latte. La reazione tramite la quale si verifica questa scomposizione è detta fermentazione. La