Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Stampanti economiche per casa: come scegliere la più conveniente

Sul finire degli anni ’70 i grandi marchi dell’elettronica di consumo hanno perfezionato sempre più le stampanti da utilizzare all’interno delle proprie abitazioni. E così, anno dopo anno, le stampanti per uso domestico sono diventate una parte imprescindibile dell’arredamento di casa: tantissimi consumatori non possono più vivere senza. Oramai sono uno strumento indispensabile per superare i piccoli problemi di vita quotidiana legati alla stampa di una bolletta, di un documento per il lavoro, di una ricetta e nell’ultimo periodo anche per i compiti dei propri figli. In questo modo si può stampare con un semplice click qualsiasi pagina che si desideri senza uscire di casa alla ricerca di una copisteria. Avere una stampante in casa vuol dire prima di tutto comodità
migliori stampanti economiche per casa

Come scegliere la stampante economica per casa?

La scelta di un buon modello di stampante economica non può che essere legata alle nostre abitudini. Per acquistare consapevolmente dobbiamo avere ben in mente che cosa abbiamo bisogno di stampare. Cerchiamo una stampante per soli documenti in bianco e nero oppure ne vogliamo una per stampare qualche scheda a colori per far giocare i nostri figli? Già qui emerge il primo grande dubbio: è meglio comprare una stampante in bianco e nero oppure anche a colori? Quante volte si fanno foto stupende con il proprio cellulare e subito dopo pensiamo “vorrei stamparla”, alcune stampanti in commercio permettono anche di usare la carta fotografica. Ed è meglio avere le cartucce ad inchiostro tradizionali oppure il toner? E dopo che si stampa un documento quante volte bisogna firmarlo e poi allegarlo via mail? Quasi sempre; ecco che diventa indispensabile avere uno scanner. Iniziamo a dire sin da subito che esistono le stampanti multifunzione che consentono, così come dice il nome, di esercitare funzioni accessorie oltre alla stampa, come la scansione di un documento o addirittura l’invio di un fax. Nell’ultimo periodo in tanti hanno avuto la necessità di ricreare un vero e proprio ufficio all’interno della propria abitazione e siccome, si sa, in casa lo spazio non basta mai, è sempre meglio avere un solo strumento che fa tutto. Altro elemento da prendere in considerazione è la quantità di fogli da stampare: se per esempio ogni volta si mandano in stampa centinaia di pagine sarà meglio trovare una stampante con la funzione fronte/retro automatica e che sia molto veloce in modo da non fare perdere tempo prezioso. Si capisce che l’acquisto di una stampante per casa non è proprio una scelta semplice ma consultando questa guida all’acquisto a poco a poco si risolveranno tutti i dubbi.

Quanto costa una stampante economica per casa?

prezzo stampante economica wireless
Oggi si può acquistare una stampante per uso domestico senza spendere un’enormità come invece accadeva in passato. Ciò è sicuramente un bene che ha permesso a tutti quanti di avere la possibilità di stampare in casa ciò che si desidera e in tutta comodità. Il prezzo di una stampante ovviamente dipende da tanti fattori e soprattutto dalle diverse funzionalità della stampante. Sul mercato ci sono veramente tanti modelli di marchi diversi: spesso alcuni sono simili anche nel prezzo. Iniziamo col dire che non c’è un marchio che a prescindere costa più di un altro, più o meno i prezzi seguono lo stesso andamento. Ci sono stampanti molto sofisticate che vanno usate in grandi uffici e che possono costare anche più di 1000 euro, come per esempio il modello Kyocera TASKalfa 2553ci; in questa guida abbiamo scelto di non trattarle perché vogliamo concentrarci solamente su quelle economiche e che si possono portare a casa senza un esborso di spesa esagerato. Le stampanti multifunzione, quindi dotate di scanner o della funzione copia, costano di più rispetto a una stampante tradizionale; quelle con la funzione fax, come il modello Xerox WorkCentre 3335V_DNI, sono le più care. Più le prestazioni sono elevate e più il prezzo aumenterà. Con questa guida dimostreremo che sarà possibile avere una stampante con un buon compromesso di prestazioni e funzionalità, senza spendere molto. Le stampanti sono dei beni che hanno lunga durata e quindi è bene scegliere il proprio modello con cura. Noi abbiamo deciso di individuare tre fasce di prezzo fermandoci a quella massima di 200 euro. La fascia economica conterrà molti modelli entro i 100 euro, quella media comprende le stampanti tra i 100 e 150 euro mentre la massima dai 150 ai 200 euro. Prima di partire è bene avere in mente quale può essere il budget di spesa massimo. Si precisa che ci sono anche altri validi modelli sopra i 200 euro ma questa guida all’acquisto vuole dimostrare che anche al di sotto di questa soglia ci sono strumenti dal rapporto qualità prezzo incredibile. E se oltre alla stampante volete acquistare anche un pc potete scoprire quali sono i 10 notebook più cercati a gennaio 2021 sul portale Trovaprezzi
(Dati aggiornati a febbraio 2021 e soggetti a variazione nel tempo)

Fascia economica (entro i 100 euro)

Il viaggio alla ricerca della stampante più conveniente non può che partire dalla fascia di prezzo più bassa, fissata a 100 euro. Si troveranno tanti bei modelli e tutti di qualità perché in questo particolare comparto delle periferiche per pc “fascia economica” non è affatto sinonimo di mediocrità, anzi. Il primo modello che si incontra è l’HP DeskJet 2720 di colore bianco in modo da inserirsi in ogni ambiente domestico: permette di stampare, copiare e scansionare i documenti. Il massimo formato che supporta è l’A4, sono i fogli più diffusi, ed ha un sistema a getto d’inchiostro con testina integrata per massimizzare la qualità di stampa senza la necessità di effettuare operazioni di manutenzione dopo la sostituzione periodica. Restando sempre in casa HP si trova HP DeskJet 3750 con solo due cartucce: una per il nero e l’altra per i colori; per risparmiare di più ha il formato XL che è molto conveniente e duraturo. Grazie alla connettività Wi-Fi può stampare da remoto, tramite l’applicazione per smartphone come ePrint, Apple AirPrint e Mopria. Il modello HP DeskJet Plus 4120 è sempre a getto termico d’inchiostro e ha una velocità di stampa di 20 pagine al minuto in bianco e nero e di quasi 6 al minuto a colori. Ha la modalità fronte retro-automatica e permette la scansione a colori supportando i seguenti formati per l’immagine: BMP, JPEG, PNG e TIFF; ovviamente ha anche il formato di testo PDF per mandare subito l’allegato via mail. Nei modelli appena visti e in tutti quelli che seguiranno la compatibilità è universale: funzioneranno sia con i sistemi operativi Windows che Mac OS. Altro eccellente marchio è Epson che si inserisce in questa fascia con la Epson Expression Home XP-2100 dal design molto elegante di colore nero e schermo in posizione frontale. Per quanto riguarda la stampa, la tecnologia a getto d’inchiostro ha tre cartucce separate, rispettivamente una per la stampa in bianco e nero e due per la stampa a colori, così il risparmio è ancora maggiore. Da prendere in considerazione il modello HP LaserJet Pro M15a che si adatta a qualsiasi tipo di carta come quella comune, le buste, le cartoline e le etichette; i formati di stampa disponibili sono l’A4, l’A6, la Busta DL e C5. Il ciclo di funzionamento è di circa 8000 pagine al mese. Brother HL 1110 è indicata per chi ha la necessità di stampare molti documenti: ha una capacità di uscita di 20 fogli al minuto e necessita di soli 10 secondi per la stampa del primo foglio. Il carrello di alimentazione estraibile permette di contenere fino a 150 fogli, mentre la capacità massima in uscita è di 50 fogli. La Epson WorkForce WF-2810DWF oltre alla funzione di stampa ha uno scanner in formato A4, copia e fax. Sulla parte frontale è possibile gestire ogni parametro della stampante e le principali operazioni di manutenzione, come la sostituzione dell’inchiostro o la pulizia delle testine di stampa, grazie al display LCD da 3,7 cm. Un modello molto elegante è il Canon PIXMA TS3450, perfetta da installare negli ambienti più di design; stampa le foto nel formato 10 x 15 cm e consente di scansionare e copiare i documenti a colori. Della stessa famiglia del precedente modello è la Canon PIXMA TS705, leggermente più grande perché è dotata di un display in posizione frontale a matrice piena a tutto schermo che informa sull’avanzamento della stampa; ha un cassetto di caricamento che raccoglie 250 fogli. Si risparmia tanto perché ha dati incredibili grazie alle cartucce XXL: per dare un’idea la cartuccia nera normale realizza 1478 pagine, la XL 3998 mentre la XXL arriva a 8162. La velocità non è granché perché stampa solamente 15 pagine al minuto in bianco e nero e 10 a colori. La Canon PIXMA TS5150 ha una risoluzione di stampa di 4800 x 1200 dpi e si utilizzano due blocchi di cartucce di tipo Fine: sono disponibili sia in formato standard che in quello XL. La velocità di copia è di circa 20 secondi a foglio e si possono eseguire fino a 99 copie multiple: inoltre, si riesce a ingrandire i documenti da 25% a 400%. Il vassoio di caricamento è doppio: quello anteriore ha una capacità di 100 fogli mentre il posteriore di 20. È presente la connettività Wi-Fi e la si può collegare al proprio PC senza l’uso di ingombranti fili; scaricando le applicazioni dedicate, come Canon Print, sul proprio smartphone o sul tablet si possono mandare in stampa i documenti direttamente dal proprio dispositivo mobile. Infine, troviamo Canon PIXMA TS3150 dotata di connettività Wi-Fi per collegare il proprio pc o diversi dispositivi come smartphone e fotocamere digitali dotate di Wi-Fi. 

Fascia media (da 100 a 150 euro)

In questa fascia troviamo modelli con prestazioni più elevate ma che non si discostano in maniera marcata dalla precedente. HP esordisce con la HP LaserJet Pro M28a, perfetta anche per allestire un piccolo ufficio in casa: esegue copie e scansioni ed è addirittura in grado di ingrandire i documenti dal 25% al 400%. La risoluzione di stampa arriva fino a 600 x 600 dpi, sfrutta la tecnologia HP Fastres 600 e ha una velocità di stampa pari a 8,2 secondi per una pagina A4. Epson WorkForce WF-2830DWF è da collocare in una scrivania abbastanza grande oppure in un mobile dedicato. Dotata di connettività Wi-Fi ha un comodo schermo LCD frontale, affiancato da una serie di pulsanti rapidi, per la gestione di tutte le funzioni; la facilità d’uso è assicurata anche a chi ha poca dimestichezza con questi strumenti. È una stampante multifunzione 4 in 1: oltre alla funzione basilare di stampa, ha lo scanner, la copiatrice e il fax. In un ambiente moderno si può pensare di inserire la HP LaserJet Pro M28w che è di colore bianco. La stampa è di tipo laser e utilizza solo un toner monocromatico in bianco e nero; Ha un ciclo di funzionamento elevato al punto di arrivare a 8000 pagine al mese. Brother DCP-L2510D è una multifunzione compatta con stampa laser monocromatica e con un maxi-cassetto di caricamento di 250 fogli. I formati supportati sono: A4, Letter, A5, A6 ed Executive. Avvicinandoci alla soglia dei 150 euro troviamo un modello semiprofessionale che in casa fa sicuramente molta scena: è la Lexmark MB2236adw che si sviluppa in altezza. Ha sia la connettività senza fili con il Wi-Fi che quella via cavo ethernet o con usb; completa perché permette di inviare e ricevere i fax. Molto bella, anche se occupa un po’ di spazio è la Brother MFC-L2710DN con un display LCD a 2 linee con 16 caratteri che informa sulle impostazioni e sull’avanzamento della stampa che si trova superiormente; subito accanto si trovano i tasti direzionali e i numeri per il fax. La risoluzione è di 1200 x 1200 dpi e si stampano 30 pagine al minuto. Disponibile la stampa fronte retro in automatico. La copiatrice ha una risoluzione di 600 x 600 dpi ed effettua ingrandimenti da 25% a 400%; riesce a realizzare 30 copie in un minuto. Il volume mensile consigliato è di 2000 pagine. Lo scanner è un Contact Image Sensor da 600 x 600 dpi; in bianco e nero scansiona 23,6 documenti al minuto, a colori 7,5. Il cassetto di caricamento della carta contiene 250 fogli mentre il vassoio in uscita arriva a 120. Chi cerca un buon compromesso di qualità e design con dimensioni compatte può optare per la Brother HL-1212W con connessione Wi-Fi che oltre a facilitare la configurazione e l’utilizzo da ogni dispositivo collegato alla rete domestica, consente di interfacciarsi direttamente dal proprio smartphone, attraverso un’applicazione dedicata o attraverso i principali servizi di stampa tramite cloud come Apple AirPrint, Mopria e Google Cloud Print. Avvicinandoci alla soglia massima è bene menzionare un altro modello della nota casa di Palo Alto, si tratta di HP Laser 135w, una stampante laser monocromatica con connettività wireless e design compatto. Le specifiche della stampante vedono un toner precaricato da 1000 pagine, con una velocità in uscita di 20 pagine al minuto a una risoluzione di 1200 x 1200 DPI. Il vassoio di alimentazione è frontale e automatico, purtroppo senza funzione di fronte/retro automatica. A completare il dispositivo è un comodo scanner con funzione di acquisizione e copia; in più c’è un pannello di controllo con schermo LCD e tasti rapidi. 

Fascia alta (da 150 a 200 euro)

In quest’ultima fascia troviamo modelli che sono l’ideale per chi vuole avere in casa la sicurezza di potere svolgere mansioni di segreteria in velocità. HP Laser MFP 137fnw ha la tecnologia laser monocromatica, con supporto alle funzioni di stampa, acquisizione, copia e fax. Riesce a copiare fino a 40 fogli consecutivamente senza incepparsi mai; davvero comoda l’applicazione HP Smart App per una stampa rapida. Il modello Xerox B205 va bene per chi ha la necessità di stampare molte pagine: addirittura permette di stampare 30 mila pagine al mese; ha un sistema di fascicolazione automatica per tenere ordinati i diversi documenti. Epson WorkForce WF-7715DWF sorprende per il suo grande display touchscreen da 10,9 centimetri per una gestione immediata dell’invio dei fax. Completa la connettività con Wi-Fi, ethernet, Near Field Communication e Scan To Cloud. La capacità del cassetto è di 250 fogli standard e si adatta a qualsiasi tipo di carta. Il modello Brother MFC-L2710DW con fax di velocità 33.6 kbps e scansione di tipo CIS e risoluzione di 1200 x 1200 dpi. Il modello Epson WorkForce WF-7720DTWF si avvicina alla soglia massima ed è completo di tutto: utilizza la tecnologia di stampa PrecisionCore con 800 ugelli per il colore nero e ben 256 per tutti gli altri per una risoluzione di 4.800 X 2.400 dpi. La velocità di stampa è di 18 pagine al minuto nella versione monocromatica e di 10 pagine se si sceglie di stampare a colori. Un modello simile è l’Epson EcoTank ET-2714 che si caratterizza per l’assenza di cartucce d’inchiostro indipendenti, sostituite in questo caso da quattro serbatoi ricaricabili. Il principale vantaggio di questa tecnologia è il risparmio d’inchiostro e la riduzione delle operazioni di manutenzione. Grazie a questi serbatoi si ha un’autonomia massima di 4500 pagine in bianco e nero e di ben 7500 pagine a colori; l’equivalente, in media, di circa 88 cartucce classiche. Concludiamo con la Canon PIXMA iX6850 che supporta anche il formato A3; oltre ai quattro soliti colori ha uno speciale pigmento nero con cartuccia in formato XXL per la stampa delle fotografie.

Stampante economica per casa: come funziona?

stampante economica multifunzione
In quest’ultima parte della nostra guida all’acquisto passiamo in rassegna le principali caratteristiche di funzionamento delle stampanti per casa. Di primo impatto, quando si pensa a una stampante per uso domestico, la si associa a un oggetto rettangolare che è in grado di stampare; sostanzialmente si fa proprio l’errore di pensare che siano tutte uguali: non è così se non appunto per il design. Le stampanti differiscono molto l’una dall’altra anche se possono avere una fascia di prezzo molto simile. Possono essere tante le differenze da prendere in esame per una scelta consapevole, noi vi vogliamo guidare selezionando quelle principali. Uno dei primi dubbi riguarda la connettività: se tanti sono abituati a quella tradizionale con cavo USB scopriranno che si sono fatte molte evoluzioni e la maggior parte degli utenti preferisce le stampanti wireless perché permette la stampa da remoto. Come si ha già avuto modo di capire ci saranno alcuni strumenti in grado solo di stampare e altri che invece hanno le funzioni di scansione, copia e invio fax; questi ultimi servono a chi vuole ricreare un vero e proprio ufficio in casa. Altro bivio è il colore della stampa, monocromatico o a colore; si capirà che monocromatico non necessariamente vuol dire risparmio. Anche il formato di stampa è da prendere in considerazione: limitarsi ai fogli A4 oppure un A3 per stampare i propri progetti? E le fotografie? Si possono stampare anche quelle.

(Immagine di copertina: sito ufficiale Canon)

La connettività: wireless o tradizionale?

Dimentichiamoci le scrivanie piene di fastidiosi fili e cavi che ingombrano al punto che risulta pure difficile fare le pulizie in casa; precisiamo che ci sono ancora i collegamenti tradizionali con cavo USB o Ethernet, ma ormai si viaggia con il wireless e si consiglia di optare direttamente per questa scelta. Viene adoperato il Bluetooth in alcuni casi mentre nella maggior parte si utilizza il Wi-Fi: così l’installazione è rapida e soprattutto in poco tempo si trasmettono i documenti da stampare. Le stampanti più costose hanno anche la Near Field Communication, utile per gli smartphone.

La gestione da remoto
Uno dei motivi per cui il Wi-Fi è diventato imprescindibile è proprio perché consente la gestione da remoto da diversi dispositivi come smartphone e tablet. Infatti, con alcune applicazioni da scaricare gratuitamente dagli store digitali, è possibile stampare foto e documenti semplicemente con un click. Tra le app si segnalano HP smart, Apple AirPrint e Mopria Print Service. Tra l’altro alcune stampanti sono dotate di un proprio indirizzo di posta elettronica e per mandare in stampa è necessario inviare una mail direttamente alla stampante e questa in automatico lo stampa.

Il lettore di schede SD
Il lettore di schede SD è ormai una vera e propria chicca che un tempo si era abituati trovare, ora molto meno. A tutti sarà capitato di vedere uno sportellino con all’interno un comodo e utile lettore di schede SD o Micro SD: è prezioso per chi vuole stampare le fotografie; infatti basta togliere la memoria esterna dalla propria fotocamera digitale e inserirla lì dentro per mandare in stampa le foto preferite.

Le stampanti wireless più popolari:

Stampante base o multifunzione?

Una periferica che permette solamente di stampare va bene per chi usa la stampante occasionalmente e sa che non avrà bisogno d’altro. Con l’evoluzione del mondo digitale, che occupa sempre più spazio nelle nostre vite, è meglio direttamente optare per un valido strumento multifunzione che consente di stampare, copiare e scansionare i documenti; il tutto racchiuso in un design rettangolare di dimensioni compatte. Chi invece necessità del fax, spendendo qualcosa in più potrà averlo integrato. Così la postazione di casa si trasforma in un vero e proprio ufficio sempre più funzionale e completo.

Le stampanti multifunzione più popolari:

Velocità di stampa e colore

Quando si acquista una stampante uno dei principali dubbi riguarda il colore di stampa: c’è chi preferisce il nero monocromatico e chi invece vuole avere la possibilità di stampare a colori. Questo era un dubbio legato soprattutto al costo delle cartucce perché anni fa, quando terminava il nero, bisognava cambiare anche tutti gli altri colori. Oggi non è più così e le cartucce ad inchiostro sono tutte separate: si cambia solo il colore che finisce. Quindi, più che guardare alla cartuccia, è meglio avere bene in mente che la stampa in bianco e nero è molto più rapida di quella a colori e quindi se si vogliono stampare centinaia di fogli è meglio optare direttamente per una stampante laser monocromatica funzionante con i toner; più costosi ma anche più duraturi. La velocità media di una stampante laser in bianco e nero è di circa 20 pagine al minuto. Assicurarsi che quella scelta abbia la modalità fronte retro in modo da risparmiare sulla carta e avere anche più attenzione all’ambiente.

Le migliori stampanti laser monocromatiche:
Stampa fronte retro-automatica o manuale?
Un altro fattore da prendere seriamente in considerazione è la funzione di stampa fronte-retro: consiste nello stampare sullo stesso foglio in entrambe le facciate; questo è importante quando si ha la necessità di stampare centinaia di fogli a volta, perché così si avrà un risparmio di peso e di volume: va ricordato che i fogli pesano e occupano uno spazio; alcuni “faldoni” nemmeno ci stanno dentro una valigetta di lavoro ma se si stampa con il fronte retro si avranno la metà dei fogli. Altro aspetto è il risparmio della carta: non solo dal punto di vista economico ma anche per una questione di impatto ambientale. Usare tanta carta vuol dire tagliare tanti alberi, è sempre meglio fare la nostra parte cercando di impattare il meno possibile sull’ambiente. In fase di acquisto della stampante è bene informarsi se la funzione fronte-retro è presente oppure no. Bisogna fare doppiamente attenzione e capire se la funzione è automatica o manuale; in quest’ultimo caso la stampante manderà in stampa la prima facciata e poi ci comunicherà come manualmente bisogna prendere i fogli e reinserirli nel cassetto per mandare in stampa la seconda facciata. Sembra un’operazione immediata ma non lo è: oltre che scomoda è “pericolosa” perché se non si inseriscono i fogli nel verso giusto si rischia di mandare a monte l’intera stampa. Meglio superare il problema comprando direttamente una stampante con fronte-retro automatico: nelle impostazioni di stampa bisognerà spuntare questa opzione e poi sarà la stampante stessa a usare autonomamente entrambe le facciate.

Le stampanti con fronte retro più apprezzate sul mercato:

Dimensioni, design e menu

Uno degli ultimi aspetti da andare a menzionare è proprio il design. Quando si acquista una stampante per uso domestico bisogna pensare che essa diventerà un vero e proprio oggetto di arredamento di casa e come tale va trattato. I colori di vendita sono piuttosto neutri: nero, bianco o grigio. Il bianco si integra perfettamente in uno stile moderno ma anche in quello classico dove i mobili sono magari in noce scuro: qui risalta ancora di più ed è proprio un piacere per gli occhi. Prima dell’acquisto valutare il luogo di collocazione: sulla scrivania oppure su un mobile? Meglio trovarne una stampante compatta in modo da installarla ovunque. Non è detto che la stampante sia da posizionare solamente nello studio di casa, anche perché non sempre si ha a disposizione una parte della casa da destinare al lavoro. Tanti, ad esempio, collocano la stampante in posti impensabili come in cucina; altri ancora la mettono direttamente in salotto, vicino al telefono. Per quanto riguarda il peso è da tenere d’occhio solamente se si tratta di quelle professionali, che pesano anche più di 100 chili, ma non è il nostro caso; quelle laser, poiché all’interno hanno il funzionamento a tamburo, sono più pesanti di quelle a getto d’inchiostro. Riguardo alle dimensioni sono più o meno tutte uguali ed è necessaria un’area di circa 40 x 40 centimetri. Così d’impatto, guardando le fotografie delle diverse offerte, ci si rende immediatamente conto se si tratta di una compatta oppure di una multifunzione che potrebbe sottrarre più spazio. In fase di collocazione bisogna tenere presente la connettività scelta: se wireless, bisognerà stare attenti solamente al cavo di alimentazione, se via USB, allora bisognerà trovare uno spazio pronto ad accogliere anche il dispositivo di stampa.

La navigazione del menu
Altro aspetto è la navigazione del menu. Alcune stampanti hanno solo il tasto di accensione e spegnimento, altre delle frecce direzionali mentre quelle più avanzate hanno un vero e proprio display con il touchscreen per una facilità d’uso estrema: essenziale nei modelli con il fax in cui bisogna digitare il numero e scrivere un messaggio; solitamente è sufficiente il solo tastierino fisico a fianco del display su due vie monocromatico. In alcuni display si possono gestire direttamente le impostazioni di stampa come le dimensioni del foglio, se attivare o meno la modalità fronte-retro, la qualità della carta (se standard o fotografica). Questi problemi si possono ampiamente superare se è presente la connettività wireless con gestione da remoto via smartphone. 

Il formato supportato
In commercio ci sono tanti formati con cui è possibile stampare. Solitamente quando si parla di una stampante per uso domestico si lavora con fogli A4: è lo standard più utilizzato anche se non l'unico presente. In alcuni lavori si utilizza con una certa frequenza anche il formato A5, leggermente più piccolo dell’A4, e l’A3 che invece è più grande.  Le stampanti che consentono di avere un formato in A3 sono quelle per uso professionale: utili per chi ha bisogno di stampare una locandina di un evento, un poster o ancora il progetto di una casa. Alcune stampanti multifunzione hanno poi un vassoio di caricamento esclusivamente pensato per la stampa fotografica: in questo caso il formato scelto è il 10 x 15 cm, è piccolo e conterrà al massimo una ventina di fogli; volendo si può inserire la carta fotografica nel vassoio principale ma poi si dovrà impostare “carta fotografica” nelle modalità di stampa.

Le stampanti economiche con il formato A3 più popolari:

Stampare le foto a casa, è possibile

Con l’avvento delle fotocamere digitali, la stragrande maggioranza delle persone, ha come perso l’abitudine di recarsi dal fotografo per stampare le proprie foto; e così si hanno i computer o gli hard disk esterni colmi di foto e ci si limita a riguardarle ogni tanto. È bene dire che da qualche decennio è ormai possibile stampare a casa le proprie foto. Se qualcuno, arrivato sin qui, si dovesse essere accorto che vuole una stampante solo per le fotografie, come il modello Canon SELPHY CP1300, può consultare la guida all’acquisto per le stampanti portatili per foto; gli altri invece devono sapere che le classiche stampanti multifunzione riescono a supportare la carta fotografica nel formato 10 x 15 cm per foto meravigliose. Così basterà scegliere le foto più emozionanti dal proprio smartphone e con un semplice click verranno stampate in casa per realizzare uno stupendo album fotografico di ricordi.

Le stampanti multifunzione economiche con stampa fotografica:

Le marche più popolari

Torna su