Lifestyle 13 ottobre 2019

Castagne comfort food: 3 ricette da chef per l’autunno con Kenwood Cooking Chef

Giornata Mondiale dell'Alimentazione: impariamo a non sprecare

Le castagne sono uno degli ingredienti più amati dell’autunno. Sono versatili, perché possono essere impiegate per ricette dolci o salate, sono ricchissime di sali minerali, fibre e vitamine del gruppo B, combattono il colesterolo e soprattutto sono molto, molto buone! Utilizzarle in cucina, però, non è così semplice e spesso ci si ritrova a prepararle semplicemente bollite oppure al forno: per quanto siano buone anche così, ci sono tantissime ricette prelibate che contengono le castagne e, con un alleato in cucina come Kenwood Cooking Chef, prepararle è davvero semplice e veloce. Abbiamo scelto tre pietanze per una cena d’autunno da leccarsi i baffi, dall’antipasto al dessert: scopriamo come realizzarle.

Kenwood Cooking Chef, il tuo migliore alleato

Kenwood Cooking Chef

Kenwood Cooking Chef

C’è chi lo chiama impastatrice, chi elettrodomestico, chi lo considera una planetaria ma la realtà è che, se lo conosci, non puoi non considerare Kenwood Cooking Chef come un vero e proprio aiutante in cucina, praticamente un sous chef che ti evita diversi passaggi noiosi e che, alla fine, ti fa portare in tavola piatti da ristorante. Ne esistono versioni diverse, tra cui scegliere a seconda delle esigenze specifiche. Il top è il Cooking Chef Gourmet KCC9060S, che praticamente non ha più limiti: cuoce a qualsiasi temperatura, da 20 a 180 gradi, è dotato di 24 programmi automatici professionali per eseguire ogni fase del processo di preparazione e ti permette di realizzare deliziosi risotti, creme, gelatine, salse, non c’è nulla che non possa fare! Ci sono poi il modello KCC9060S e il KCC9040S, che sono dotati di meno accessori ma che presentano le stesse caratteristiche di eccellenza del Cooking Chef Gourmet e che ti permetteranno di realizzare ricette altrettanto gustose. Ecco qualche esempio, rigorosamente a base di castagne!

Flan di castagne, zucca e pancetta

Flan di castagne, zucca e pancetta

Flan di castagne, zucca e pancetta

Da servire come antipasto, secondo o piatto unico, un delizioso flan che letteralmente si scioglie in bocca e che sicuramente sarà apprezzato anche dai bambini per il suo gusto ricco e saporito.

Cominciate preriscaldando il forno a 180° e imburrando 6 stampini. Mettete 1 litro d’acqua della ciotola, impostate la temperatura al massimo, il timer per 10 minuti sulla velocità minima e dedicatevi alla zucca: sbucciatela e tagliatela a pezzi, mettetela nel cestello per la cottura a vapore, impostate la temperatura a 120°, timer per 20 minuti e velocità minima. Quando la zucca sarà cotta mettetela nel frullatore con uova, latte e panna, aggiustate di sale e pepe e mescolate per 40 secondi a velocità 3. Aggiungete infine castagne e pancetta, premete 4 volte il tasto pulse e poi dividete il composto negli stampini, che cuocerete a bagnomaria per 35 minuti a 180°.

Minestra di riso, castagne e porcini

Minestra di castagne riso e porcini

Minestra di castagne riso e porcini

Il comfort food per eccellenza, una deliziosa minestra che racchiude tutti i sapori dell’autunno e che vi scalderà con gusto nelle giornate autunnali più fredde e piovose.

Montate le lame e tritate finemente carota, cipolla e pancetta a velocità Pulse. Fate scaldare nella ciotola 2 cucchiai di olio a 120°, a velocità di mescolamento 1, utilizzando il gancio a spatola a spirale durante la cottura. Unite poi il trito preparato in precedenza a fatelo cuocere qualche minuto a 100°, poi aggiungete il riso e i funghi porcini tagliati a fette sottili. Dopo un paio di minuti, sfumate con poco vino bianco, lasciate evaporare e aggiungete anche le castagne bollite tagliate a metà. Coprite tutto con acqua, lasciate cuocere per 15-20 minuti e terminate con sale, pepe e qualche fogliolina di timo fresco se lo gradite.

Muffin di castagne

muffin di castagne

Muffin di castagne

Golosi, morbidi, delicati, i muffin di castagne sono la perfetta merenda autunnale per grandi e piccini ma anche un delizioso fine pasto con cui concludere una cena in famiglia o tra amici. Realizzarli è facilissimo.

Si comincia cuocendo le castagne in forno a 180° per 15 minuti e, a cottura ultimata, vanno sgusciate e fatte raffreddare. Grattugiatele poi con la grattugia a rulli per ottenere una sorta di grossa farina. Montate lo zucchero con il burro nella planetaria utilizzando le fruste, poi aggiungete le uova, il latte, il lievito e la farina; infine, aggiungete anche le castagne. Quando il composto sarà omogeneo, trasferitelo negli stampini per muffin e cuocete per 15 minuti a 160°, poi fate raffreddare e, per i più golosi, decorate con panna montata!

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

come conservare la frutta e la verdura
Lifestyle 14 settembre 2019

Elettrodomestici da cucina Ariete: 3 modi per conservare la frutta e la verdura dell’estate

L'estate è il periodo dell'anno in cui la natura ci dà di più. Pesche, albicocche, pere, fichi, pomodori, zucchine sono solo alcune varietà di frutta e verdura che possiamo gustare nei mesi

vaporiera
Lifestyle 12 giugno 2019

Come usare il vapore per una cottura salutare e gustosa

La cottura al vapore spesso viene considerata poco saporita, noiosa e adatta solo a preparare cibi da ospedale. In realtà, si tratta di una tecnica antichissima, molto utilizzata in Oriente, in particolare

Frigoriferi Pop Hisense
Lifestyle 16 aprile 2019

Frigoriferi Pop di Hisense, un tocco di stile in cucina

Hisense ha ampliato la sua vasta gamma di frigoriferi presentando Pop, la sua nuova linea di frigoriferi.  I frigoriferi della gamma Pop uniscono forma e funzione, rendendo un dispositivo indispensabile come il