Tech 18 settembre 2020

Google vuole trasformare i Chromebook in portatili da gaming

chromebook

Solitamente i migliori portatili per il gaming sono piattaforme che funzionano con sistema operativo Windows 10, basta guardare ai modelli dei principali produttori come gli Asus ROG Zephyrus e i laptop MSI Gaming Stealth. Adesso anche Google vuole proporsi nel settore del gaming attraverso la sua gamma di portatili Chromebook.

L’azienda non vuole competere direttamente con Asus e MSI, ma intende comunque proporre delle soluzioni dedicate al gaming per i possessori dei suoi laptop. All’interno del PlayStore è infatti arrivata una nuova sezione Premium che propone un catalogo di titoli in grado di sfruttare a pieno le potenzialità di Chrome OS. Tra questi ci sono anche giochi diventati ormai dei classici come Doom e Doom 2, solo per citare qualche esempio.

i migliori chromebook

Per la maggior parte si tratta di titoli destinati a un pubblico casual, ottimizzati per Chrome OS e in linea con l’hardware della maggior parte dei Chromebook. Portatili come Acer Chromebook CB514-1H e HP Chromebook x360 14b-ca0007nl sono infatti nella fascia di prezzo tra i 300 e i 400 euro e quindi le prestazioni sono più orientate su altri aspetti, uno fra tutti la produttività. Con questa mossa Google spera probabilmente di poter convincere anche gli sviluppatori a realizzare sempre più giochi dedicati a Chrome OS.

Come riporta un articolo di Android Central, un’altra mossa di Google per proporre i Chromebook come dispositivi per il gaming è legata a Stadia, la piattaforma di giochi in streaming lanciata alla fine dell’anno scorso. Rispetto ai giochi del PlayStore, in questo caso, l’offerta è più simile a quella delle console con serie come Assassin’s Creed, Red Dead Redemption e Mortal Kombat, che possono essere giocate al di là dell’hardware del proprio computer. Google infatti offre ai possessori di Chromebook tre mesi gratuiti di Stadia Pro che permette di giocare in streaming con risoluzione 4K, l’HDR e il Surround 5.1. Il servizio viene supportato al meglio dai modelli dal 2017 in poi.

Nei prossimi mesi Google si prepara a lanciare una nuova linea di Chromebook con un nuovo chipset MT8195 sviluppato espressamente per questi portatili e che promette di offrire prestazioni estremamente avanzate. Lo stesso produttore Mediatek ha definito il nuovo chipset «simile all’imminente processore basato su Arm Apple per i MacBook».

Luca Salerno
Luca Salerno

Da circa 17 anni mi occupo di giornalismo ed editoria, mentre ad ancora prima risale la mia passione per la tecnologia iniziata nei lontani anni ‘80 con un Commodore 64. Questi due interessi sono stati sempre una costante nella mia vita e ritengo che riuscire a conciliarli nella mia attività professionale sia un vero privilegio.

La mia formazione universitaria in Scienze...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Asus Chromebook
Tech 11 settembre 2020

Asus annuncia 5 nuovi Chromebook ideali per scuola e smart working

Asus ha ampliato il proprio catalogo con cinque nuovi Chromebook, cioè computer portatili con Chrome OS. I nuovi prodotti sono in parte già disponibili, con alcuni modelli che arriveranno nelle prossime settimane. I