Fermenti lattici per bambini: la salute in una microflora sana

Di Irene Bicchielli 23 novembre 2019
fermenti lattici per bambini

I fermenti lattici, per i bambini come per gli adulti, sono un utile alleato quando infezioni, squilibri del sistema gastrointestinale e cattivo assorbimento di alcuni principi nutritivi compromettono lo stato di salute generale. Nel caso dei più piccoli, rinforzare le difese immunitarie è ancora più importante perché parliamo di un organismo che ancora si sta formando e che, quindi, è più debole e soggetto ad attacchi esterni. Prima di capire quali sono i fermenti lattici più adatti ai bambini, cercheremo di capire che cosa sono esattamente queste sostanze e quali sono le loro importanti funzioni.

Microflora sana nei bambini: equilibrio in salute

I probiotici sono dei batteri che abitano nel nostro intestino: si tratta di una tipologia di batteri non dannosa per la nostra salute, anzi ci aiutano a svolgere le normali attività. L’intestino di un bambino appena nato è sterile ma, via via, viene colonizzato finché non arriva ad ospitare centinaia di specie diverse di microrganismi che convivono in equilibrio formando un ecosistema delicato e armonioso: i probiotici, in particolare la famiglie di lattobacilli e bifidobatteri, hanno un ruolo fondamentale nel mantenere questo equilibrio in salute perché regolano la proliferazione degli altri batteri ed evitano l’insediamento di quelli dannosi formando una vera e propria barriera per impedirne l’accesso. L’intestino rappresenta una porta d’ingresso nel nostro organismo: attraverso quello che mangiamo, introduciamo nel nostro corpo sostanze di ogni genere ed è compito del sistema immunitario e della flora batterica far entrare le sostanze buone ed eliminare quelle dannose. Ecco perché è così importante mantenere il delicato equilibrio al suo interno.

I bambini sono particolarmente a rischio quando si parla di alterazioni della flora batterica intestinale: i più piccoli sono infatti soggetti ad evoluzioni continue, il loro sistema immunitario è in via di formazione e questo li rende maggiormente inclini a subire aggressioni da agenti patogeni esterni rispetto agli adulti. L’intestino dei bambini, oltre a consentire la digestione e l’assorbimento delle sostanze nutritive, è un elemento fondamentale nel corretto sviluppo e funzionamento del sistema immunitario: ecco perché è importante mantenere la flora batterica in perfetta salute.

Quando è importante assumere i fermenti lattici?

La necessità di integrare con un supplemento di fermenti lattici la dieta dei bambini si manifesta non solo in caso di determinati disturbi ma anche come prevenzione e come sostegno al sistema immunitario. Una flora batterica sana, infatti, evita che batteri e germi si moltiplichino e in questo modo aiuta a prevenire allergie, infezioni alle vie respiratorie e urinarie, infiammazioni intestinali. I fermenti lattici per bambini, tra le altre cose, favoriscono lo sviluppo delle difese naturali e garantiscono il corretto funzionamento del processo digestivo perché facilitano l’assimilazione degli alimenti. Possono quindi essere tranquillamente affiancati ad un’alimentazione varia e salutare durante tutto l’anno.

Sono però ancora più importanti in determinate situazioni. In caso di stitichezza, diarrea e terapie antibiotiche, sono infatti in grado di riequilibrare le alterazioni della funzionalità intestinale. Infine, alcuni studi avrebbero dimostrato che i bambini affetti da dermatite atopica hanno una quantità minore di probiotici rispetto ai bambini sani: un utilizzo dei fermenti lattici in questi casi ha evidenziato un miglioramento della dermatite.

Quali sono i fermenti lattici migliori per bambini?

Non tutti i ceppi di probiotici sono ugualmente adatti ai bambini e non tutti svolgono la stessa funzione.

noos-reuterin-fermenti-lattici-gocce-5-ml

Specchiasol New Ferzym Junior 10flaconcini

Sofar Enterolactis 12flaconcini

La maggior parte dei fermenti lattici per bambini vengono venduti sotto forma di gocce o flaconcini perché la somministrazione è più semplice, specialmente se vengono miscelati con altre bevande gradite al bambino come latte o succhi di frutta (prima di somministrarli, è importante però leggere le indicazioni perché non tutti possono essere miscelati con altre sostanze).

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti