Lifestyle 16 gennaio 2019

Come scegliere il piumone per il nostro letto? Consigli per non sbagliare

piumini letti trovaprezzi

Tanto per cominciare, risolviamo un dilemma: si dice piumino o piumone? In realtà si tratta di due prodotti diversi: il piumino è imbottito con fiocchi di piumino d’oca mentre il piumone con materiali sintetici. Il piumino d’oca è la parte più pregiata del piumaggio, si presenta in filamenti morbidi ma resistenti, che trattengono l’aria e per questo assicurano calore costante e omogeneo.

Quando fa freddo, uno dei momenti più piacevoli della giornata è quando ci si ranicchia al calduccio sotto le coperte. Il piumino è un alleato speciale durante i mesi invernali, quando le temperature si abbassano ma non è possibile rimanere con il riscaldamento acceso tutta la notte e, per dormire al caldo e creare un letto accogliente, è fondamentale scegliere un piumino di buona qualità. Ne esistono diversi tipi e la cosa migliore è imparare a conoscerli e a capire le differenze per poi fare l’acquisto giusto.

E adesso, entriamo nel dettaglio e scopriamo come scegliere un buon piumino per l’inverno.

Peso e rivestimento del piumino

Il piumino ideale è molto leggero e non fa sentire il suo peso ma allo stesso tempo tiene caldo. In media, si stima che un fiocco di piumino pesi 2-3 milligrammi e sappiamo che per ogni decimetro cubo si usano circa 4 grammi di piumino come imbottitura: in generale le grammature per un piumino d’oca matrimoniale vanno dai 175 ai 500 g/m2. Il peso di un piumino è importante per farsi un’idea della ua capacità di riscaldare e di mantenersi ben gonfio:

 

Esistono poi i cosiddetti piumini quattrostagioni, che sono composti da due diversi piumini, uno più sottile e leggero per l’estate e uno medio per le mezze stagioni; in inverno, basta unire i due piumini per averne uno molto caldo.

Per quanto riguarda il rivestimento, invece, la scelta migliore è il cotone: questo permetterà al piumino di far passare correttamente l’aria senza trattenere l’umidità. Il piumino perfetto è dunque leggero, soffice e caldo, capace di creare un microclima con temperatura costante per tutta la notte.

Imbottitura del piumino

L’imbottitura naturale del piumino è certamente la scelta migliore in termini di qualità: composta da una combinazione di piuma e piumino d’oca, è più soffice, leggera e calda rispetto a una sintetica, evacua meglio l’umidità e dura a lungo, in media 10/15 anni. Inoltre, più alta è la percentuale di piumino d’oca contenuta nell’imbottitura, più la qualità si alza: un ottimo prodotto può contenere fino all’80-90% di piumino d’oca.

I piumoni imbottiti con materiali sintetici sono economicamente più abbordabili e se ne trovano comunque di buona qualità: rappresentano infatti un compromesso accettabile per molti di noi. Spesso l’imbottitura sintetica è a base di poliestere: la microfibra è la scelta migliore e che più si avvicina ai piumini d’oca naturali perché è un materiale caldo, leggero e pratico. Anche se costano meno, i piumini in microfibra durano meno rispetto a quelli naturali: 5 anni in media.

Manutenzione e conservazione del piumino

Per mantenere inalterate le caratteristiche del nostro piumino, è bene che spesso nella stanza lasciamo circolare aria fresca, specialmente al mattino: grazie al ricambio d’aria, il piumino rilascia l’umidità che ha accumulato durante la notte. Meglio non utilizzare aspirapolvere o battipanni per evitare di danneggiare il rivestimento e quindi comprometterne la durata.

Quando arriva il momento di riporre il nostro piumino, la cosa migliore è portarlo in lavanderia e optare per un lavaggio a secco che assicura una pulizia impeccabile e un igiene perfetto; esistono anche delle lavatrici con programmi appositi per i piumini d’oca ma in questo caso è fondamentale asciugarlo alla perfezione ed evitare che l’imbottitura finisca tutta in un solo punto.

 

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

brunch sul terrazzo
Lifestyle 26 aprile 2020

Come organizzare un brunch sul balcone: ricette e mise en place

La primavera ha portato con sé la voglia di stare all’aperto e nonostante le limitazioni del decreto #iorestoacasa è possibile svolgere attività outdoor come trasformare il proprio balcone in una postazione di

come scegliere le lenzuola giuste
Lifestyle 20 gennaio 2020

Fiera del Bianco: come scegliere le lenzuola giuste e prendersene cura

La Fiera del Bianco è l'occasione migliore durante l'anno per fare shopping tra i più pregiati marchi di biancheria per la casa a prezzi vantaggiosi, risparmiando e acquistando prodotti di ottima qualità

Come dormire bene
Lifestyle 11 gennaio 2020

Buoni propositi per il 2020: dormire meglio

Quando arriva il nuovo anno, è tempo di fare progetti e buoni propositi. Dormire bene dovrebbe essere una priorità per tutti noi: un corretto riposo notturno, infatti, è importante per stare bene