Macchine sottovuoto: come conservare il cibo risparmiando tempo e denaro

Le macchine sottovuoto ci permettono di conservare gli alimenti per molti mesi, mantenendo il sapore e la freschezza. Ecco cosa c'è da sapere.
Di Irene Bicchielli Aggiornato il 10 settembre 2021
come scegliere la macchina sottovuoto

Il sottovuoto è un metodo di conservazione degli alimenti molto utile perché permette di preservare la freschezza, il sapore e l’aroma dei cibi anche per molto tempo. Grazie a particolari elettrodomestici da cucina, le macchine sottovuoto, l’aria viene aspirata dall’interno del contenitore in cui si trovano gli alimenti, un po’ come si fa per i piumoni e i giubbotti quando si fa il cambio di stagione!

In questo articolo approfondiamo il funzionamento delle macchine sottovuoto, rispondendo ad alcune comuni domande.

Come funziona una macchina sottovuoto?

L’efficacia del sottovuoto dipende dall’eliminazione dell’ossigeno: questo si comporta infatti come un agente ossidante e tende quindi a causare l’invecchiamento dei cibi, agendo da substrato per la proliferazione dei microrganismi responsabili del deterioramento. I prodotti messi sottovuoto si conservano fino a cinque volte più a lungo e possono essere anche congelati.

Utilizzare questi macchinari è decisamente semplice e alla portata di tutti: gli alimenti devono essere inseriti in un apposito sacchetto e poi sarà sufficiente premere un pulsante affinché la macchina elimini tutta l’aria dall’interno del sacchetto, portando i cibi in un ambiente di pressione negativa.

Quali sono i vantaggi della conservazione sottovuoto?

Avere una macchina per mettere i cibi sottovuoto in casa può essere particolarmente vantaggioso per una serie di motivi.

Cosa si può mettere sottovuoto?

Cibo sottovuoto

La buona notizia è che si può mettere sottovuoto praticamente qualsiasi cosa!

Qual è la migliore macchina per il sottovuoto?

Il sottovuoto è dunque una tecnica semplice e veloce da fare a casa in totale sicurezza, a patto di avere il macchinario giusto. Le macchine per il sottovuoto sono di due tipologie principali e, prima di fare un acquisto, è bene conoscere le differenze principali.

Quanto costa una macchinetta per il sottovuoto?

Le macchine per il sottovuoto ad aspirazione esterna sono quelle che si utilizzano in casa e hanno prezzi molto diversi a seconda delle caratteristiche che presentano e delle loro funzioni. I modelli economici costano intorno ai 50 euro mentre quelli più moderni ed efficienti possono costare più di 100 euro.

Ecco tre modelli da prendere in considerazione, uno per ogni fascia di prezzo.

Macom Vac 2060: macchina sottovuoto di fascia economica

Macom Vac 2060

Macom Vac 2060

Macom Vac 2060 è un modello di fascia economicadi dimensioni compatte e facilissima da usare. Si può controllare l’aspirazione dell’aria e, grazie al sistema Control Stop, si interrompe l’aspirazione in qualsiasi momento. Prodotta da Macom, questa macchina sottovuoto viene venduta con sacchetti di diverse misure in dotazione.

Magic Vac Dinamika: macchina sottovuoto di fascia media

Magic Vac Dinamika

Magic Vac Dinamika

Magic Vac Dinamika è una macchina sottovuoto molto efficiente con un ottimo rapporto qualità/prezzo. È possibile regolare il livello di vuoto e il tempo di saldatura, così come si può scegliere se utilizzare sacchetti o contenitori rigidi. Dotata di funzioni separate per cibi secchi, cibi umidi e un ciclo specifico per la marinatura rapida, è semplice e intuitiva da utilizzare.

Laica VT3120: macchina sottovuoto di fascia di prezzo alta

Laica VT3120

Laica VT3120

Laica VT3120 è completamente automatica e assicura un funzionamento professionale. Dotata di numerose funzioni tra cui anche la marinatura, regola da sola la velocità di sigillatura in base al tipo di alimento. Insieme alla macchina vengono venduti anche due rotoli di sacchetti.

Immagini

  • Qualescegliere.it
  • Amazon.it
  • Macomsrl.it
  • Ilgiornaledelcibo.it
Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti