Lifestyle 26 giugno 2020

Oggi è la Giornata Mondiale del Cane in Ufficio

giornata del cane in ufficio

Chi ha un cane fatica a considerarlo come un animale domestico. Piuttosto è un compagno di vita, un amico fedele, un alleato che non ti tradirà mai! Ecco perché ogni mattina, quando si esce per andare a lavoro, è un po’ come lasciare un pezzo di sé a casa. La Giornata Mondiale del Cane in Ufficio nasce proprio per dare risposta a tutti i padroni del mondo che porterebbero volentieri il loro amico a quattro zampe a lavoro: secondo una ricerca condotta da InfoJobs, il portale di recruiting online, il 75% dei lavoratori è favorevole a portare, anche ogni giorno, un animale domestico sul posto di lavoro. E diversi studi confermano che i vantaggi e i benefici sarebbero tanti e non solo per il padrone ma anche per tutte le altre persone presenti in ufficio.

Cominciamo con l’approfittare del 26 giugno, giornata in cui in tutto il mondo si festeggia portando il proprio cane in ufficio, nell’attesa che le aziende comprendano che i nostri amici a quattro zampe possono rivelarsi un vero e proprio acceleratore di produttività e buonumore!

Portare il cane in ufficio: la situazione attuale

Al momento, soltanto il 7% delle aziende ha una policy e una struttura organizzata per accogliere i cani in ufficio con regolarità, mentre ben il 91% delle aziende non ammette nemmeno l’ingresso di animali. In Italia non esiste una specifica normativa che regoli la materia né che la vieti: sono infatti le singole attività che stabiliscono se è possibile o meno ospitare il proprio cane in ufficio. Eppure, i benefici ci sarebbero anche per il business dell’azienda. In quest’ottica, Purina azienda produttrice di alimenti per animali, qualche anno fa ha dato il via all’iniziativa Pets@work: l’obiettivo è proprio valorizzare la relazione tra persone e animali anche sul posto di lavoro. A questo scopo, Purina mette a disposizione di aziende e dipendenti una serie di consigli, materiali e suggerimenti, un vero e proprio toolkit per creare un ambiente idoneo ad accogliere i nostri amici animali.

Purina i benefici del cane in ufficio

Le grandi aziende che hanno aderito con entusiasmo al progetto sono tante, quindi c’è da sperare che anche le piccole e medie imprese del nostro paese imbocchino questa strada. Purina stessa nel suo quartier generale ha creato una zona dedicata esclusivamente agli animali domestici, mentre Mars Italia, nella sua sede italiana di Assago, ogni mese ospita il Pet Friendly Day in cui tutti i dipendenti possono portare in ufficio il proprio cucciolo. Nella sede milanese di Google, invece, i cani sono sempre ammessi e Nintendo Italia ha lanciato i Pet Friday: ogni venerdì, i dipendenti possono portare a lavoro il proprio cane!

5 benefici del cane in ufficio

Come abbiamo accennato, portare il proprio cane sul posto di lavoro non è semplicemente un vezzo dei padroni particolarmente premurosi! Numerosi studi scientifici dimostrano infatti che gli animali domestici in ufficio apportano benefici a tutto l’ambiente di lavoro.

Ecco come.

  1. Aumentano i livelli di buonumore di tutti i dipendenti: un cane che gira per l’ufficio, si ferma per qualche coccola o un croccantino, magari si esibisce in un involontario siparietto, migliora l’umore dei dipendenti e l’atmosfera generale.
  2. Migliorano le relazioni tra colleghi: i cani sono infatti liberi da qualsiasi pregiudizio e sono in grado di instaurare legami profondi e sinceri con chi gli manifesta sentimenti positivi. La serenità che infondono è in grado di migliorare nettamente il rapporto tra colleghi e aumentare la collaborazione. Inoltre, la presenza di un animale stimola la conversazione anche con persone con cui invece non avevamo mai scambiato due chiacchiere.
  3. Migliorano i livelli di concentrazione: un cane in ufficio evita di cadere nella fissità del pensiero che ci coglie davanti al pc e permette di staccare, per poi riattaccare con maggiore entusiasmo, concentrazione e slancio. Sembra che la concentrazione delle persone sul proprio lavoro aumenti addirittura del 33,4% se c’è un animale in ufficio!
  4. Stimolano un maggiore attaccamento all’azienda: i padroni che possono portare con sé il proprio cane andranno sicuramente a lavoro con più entusiasmo e svilupperanno un senso di gratitudine e attaccamento all’azienda che glielo permette. Inoltre, il datore di lavoro che permette la presenza dei 4 zampe gode di una stima maggiore nei suoi impiegati.
  5. Abbassano i livelli di stress e riducono i dolori posturali: accarezzare un animale, sia un cane o un gatto, è uno dei gesti che più di ogni altro riesce ad allontanare lo stress! Si tratta di un momento di distrazione che rilassa e permette di ritrovare equilibrio e serenità. Inoltre, il gesto di guardarli, fargli una carezza, giocare con loro per qualche minuto, aiuta a interrompere una posizione forzata e innaturale che può causare dolori articolari e posturali.
Purina i benefici del cane in ufficio

Purina e i benefici che porta la presenza dei cani in ufficio

Sembra dunque che di buoni motivi per aprire le porte dell’ufficio ai nostri amici a quattro zampe ce ne siano parecchi! Nella speranza che sempre più aziende intraprendano questa strada, godiamoci il nostro cane in ufficio venerdì 26 giugno!

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

giornata mondiale del cane
Lifestyle 26 agosto 2020

Il 26 agosto è la Giornata Mondiale del Cane

Se qualche mese fa abbiamo festeggiato il fatto di poter portare il nostro amico a quattro zampe in ufficio, il 26 agosto è ufficialmente la Giornata Mondiale del Cane ed è il

in vacanza con il gatto
Lifestyle 31 luglio 2020

Cosa mettere in valigia per portare il gatto in vacanza?

Quando arriva l’estate, molte famiglie si domandano se sia il caso o meno di portare il proprio gatto in vacanza. C’è chi infatti non si separerebbe mai dal proprio micio e chi

cane in vacanza
Lifestyle 13 luglio 2020

Vacanze con i cani: cosa portare e come organizzarsi?

Quando si va in vacanza, presi dalle valigie e dai preparativi per la partenza, può capitare di dimenticarsi completamente degli accessori che serviranno, sia in viaggio che sul luogo di vacanza, ai nostri