Lifestyle 26 gennaio 2020

Smeg: un brand dall’animo vintage ma sempre al passo coi tempi

la storia di Smeg

Smeg è un’azienda produttrice di elettrodomestici conosciuta in tutto il mondo. La sua sede principale è a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, e ha una storia che comincia nel 1948 grazie ad un’idea di Vittorio Bertazzoni. Fin da subito fu chiaro che Smeg non sarebbe stato un marchio di elettrodomestici tradizionale ma che avrebbe lasciato il segno anche dal punto di vista del design: cucine Smeg, cappe Smegfrigoriferi Smeg e piccoli elettrodomestici da cucina Smeg hanno uno stile unico e inconfondibile e nel mondo sono considerati dei veri e propri rappresentati del design “Made in Italy”.

Ripercorriamo la storia del brand Smeg e scopriamo quali sono i suoi prodotti più iconici.

La storia di Smeg, dagli anni Quaranta ad oggi

Il marchio Smeg nasce nel 1948 in provincia di Reggio Emilia da un’idea di Vittorio Bertazzoni. Appartenente a una famiglia esperta nell’arte della lavorazione dei metalli, Vittorio decide di fondare la sua azienda seguendo la propria idea imprenditoriale: nasce così la Smeg, Smalterie Metallurgiche Emiliane Guastalla, che fin da subito si caratterizza per il largo uso di materiali smaltati. Nel Dopoguerra, in un contesto economico di forte crescita e sviluppo, l’azienda comincia a studiare prodotti che rispondano alle nuove esigenze degli italiani: i ritmi sempre più rapidi della vita cittadina, strutture familiari nuove, il ruolo della donna lavoratrice sono le tematiche che portano alla nascita della prima cucina, Elisabeth. Siamo nel 1956 ed è il primo elettrodomestico firmato Smeg: già all’epoca si notano i tratti stilistici che rimandano allo stile delle robuste cucine americane.

Prima cucina Smeg Elisabeth

Prima cucina Smeg: modello Elisabeth

Da quel momento, l’azienda conosce un periodo di crescita destinato a durare a lungo. Grazie alle intuizioni e alle competenze di Vittorio Bertazzoni, negli anni Sessanta parte la produzione di lavatrici e lavastoviglie, elettrodomestici decisamente all’avanguardia per l’epoca: nel 1970, Smeg lancia Niagara, la prima lavastoviglie a quattordici coperti.

Gli anni Novanta e Duemila

Gli anni Novanta sono un momento cruciale per l’azienda emiliana, caratterizzato da importanti collaborazioni. Prima Mario Bellini e poi Renzo Piano danno il loro contributo al design dei prodotti Smeg, portando allo sviluppo di elettrodomestici che non hanno solo eccellenti caratteristiche tecniche ma anche un design originale e inconfondibile. Nello stesso decennio nascono gli iconici frigoriferi anni Cinquanta che oggi caratterizzano il marchio in tutto il mondo e fanno parte dell’immaginario collettivo: l’obiettivo di Smeg e del team che ha portato alla progettazione del frigorifero era quello di interpretare il gusto presente, influenzando allo stesso tempo quello futuro. Si può dire che ormai un raffinato senso dell’estetica e una forte sensibilità creativa fanno parte del patrimonio aziendale.

smeg frigo anni 50

Frigorifero Smeg anni ’50

 

Gli anni Duemila rappresentano per Smeg la svolta ecosostenibile, senza mai dimenticare il design. La scelta più importante è quella di cambiare sede allo stabilimento produttivo, salvaguardando la natura circostante e aggiungendo ben 4000 piante in modo da rendere la zona una sorta di parco protetto per fauna e flora locale.

Le collezioni Smeg e i prodotti iconici

Una delle caratteristiche chiave di Smeg è la sua capacità di collaborare con personalità di spicco del design e la voglia di proporre sempre qualcosa di nuovo, al passo coi tempi. Da queste premesse sono nate diverse linee. Nel 2012, in collaborazione con Italia Independent, nasce il primo frigorifero rivestito in denim e interamente realizzato su misura: unendo due oggetti che appartengono alla vita di tutti noi, i jeans e il frigorifero, nasce un vero e proprio prodotto di design. Dalla stessa collaborazione nasce il frigorifero all’interno di un cofano di auto, destinato agli ambienti più esclusivi.

Il 2014 è un anno importante: nasce la linea di piccoli elettrodomestici dal design anni Cinquanta e dalla tecnologia di ultima generazione; tostapane colorati, bollitori sinuosi, robot da cucina dalle forme bombate, talmente originali da vincere prestigiosi premi nel campo del design come il Good Design Award e il Red Dot Design Award.

Nel 2016 la collaborazione con Dolce & Gabbana porta alla realizzazione di piccoli elettrodomestici e dei Frigoriferi d’Arte, decorati a mano da artisti siciliani.

elettrodomestici da cucina smeg dolce e gabbana

Elettrodomestici da cucina Smeg – Dolce & Gabbana

A questi, fanno seguito la linea Dolce Stil Novo in vetro nero e la cucina Portofino, che si fa notare per i suoi colori accesi e vivaci.

Portofino-Smeg

Cucina Smeg Portofino

Immagine cucina Elisabeth: sito ufficiale Smeg

Immagini: Pinterest e Web

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

LaRochePosay storia
Beauty 11 marzo 2020

La Roche Posay: storia dell’acqua termale amica della pelle

La Roche Posay è oggi uno dei brand più conosciuti e apprezzati nel campo dei prodotti per la pelle, che vengono realizzati utilizzando la preziosa acqua termale della località francese. Le sue

TH Tung Ted Hsu Wayne Hsieh e MT Liao
Tech 29 febbraio 2020

ASUS: dalle schede madri ai notebook, la storia di un’azienda versatile

Sono poche le compagnie al mondo che riescono ad essere versatili come ASUS, azienda multinazionale nata nel 1989 con sede a Taipei, Taiwan. La società infatti è presente con i suoi prodotti

Mito_Polaroid
Tech 22 febbraio 2020

Storia della fotografia istantanea: il mito delle Polaroid

La passione per la fotografia appartiene a molti e da quando i social hanno preso piede è addirittura in costante crescita, pensate che Instagram ha rivoluzionato il mondo degli scatti sviluppando una