Lifestyle 23 dicembre 2020

Smeg: un brand dall’animo vintage ma sempre al passo coi tempi

la storia di Smeg

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 26 gennaio 2020, è stato aggiornato in data 23 dicembre 2020)

Smeg è un’azienda produttrice di elettrodomestici conosciuta in tutto il mondo. La sua sede principale è a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, e ha una storia che comincia nel 1948 grazie ad un’idea di Vittorio Bertazzoni. Fin da subito fu chiaro che Smeg non sarebbe stato un marchio di elettrodomestici tradizionale ma che avrebbe lasciato il segno anche dal punto di vista del design: cucine Smeg, cappe Smeg, frigoriferi e congelatori Smeg, nonchè bollitori e tostapane targati Smeg hanno uno stile unico e inconfondibile e nel mondo sono considerati dei veri e propri rappresentati del design “Made in Italy”.

Ripercorriamo la storia del brand Smeg e scopriamo quali sono i suoi prodotti più iconici.

La storia di Smeg, dagli anni Quaranta ad oggi

Il marchio Smeg nasce nel 1948 in provincia di Reggio Emilia da un’idea di Vittorio Bertazzoni. Appartenente a una famiglia esperta nell’arte della lavorazione dei metalli, Vittorio decide di fondare la sua azienda seguendo la propria idea imprenditoriale: nasce così la Smeg, Smalterie Metallurgiche Emiliane Guastalla, che fin da subito si caratterizza per il largo uso di materiali smaltati. Nel Dopoguerra, in un contesto economico di forte crescita e sviluppo, l’azienda comincia a studiare prodotti che rispondano alle nuove esigenze degli italiani: i ritmi sempre più rapidi della vita cittadina, strutture familiari nuove, il ruolo della donna lavoratrice sono le tematiche che portano alla nascita della prima cucina, Elisabeth. Siamo nel 1956 ed è il primo elettrodomestico firmato Smeg: già all’epoca si notano i tratti stilistici che rimandano allo stile delle robuste cucine americane.

Prima cucina Smeg Elisabeth

Prima cucina Smeg Elisabeth

Da quel momento, l’azienda conosce un periodo di crescita destinato a durare a lungo. Grazie alle intuizioni e alle competenze di Vittorio Bertazzoni, negli anni Sessanta parte la produzione di lavatrici e lavastoviglie, elettrodomestici decisamente all’avanguardia per l’epoca: nel 1970, Smeg lancia Niagara, la prima lavastoviglie a quattordici coperti.

Gli anni Novanta e Duemila

Gli anni Novanta sono un momento cruciale per l’azienda emiliana, caratterizzato da importanti collaborazioni. Prima Mario Bellini e poi Renzo Piano danno il loro contributo al design dei prodotti Smeg, portando allo sviluppo di elettrodomestici che non hanno solo eccellenti caratteristiche tecniche ma anche un design originale e inconfondibile. Nello stesso decennio nascono gli iconici frigoriferi anni Cinquanta che oggi caratterizzano il marchio in tutto il mondo e fanno parte dell’immaginario collettivo: l’obiettivo di Smeg e del team che ha portato alla progettazione del frigorifero era quello di interpretare il gusto presente, influenzando allo stesso tempo quello futuro. Si può dire che ormai un raffinato senso dell’estetica e una forte sensibilità creativa fanno parte del patrimonio aziendale.

Gli anni Duemila rappresentano per Smeg la svolta ecosostenibile, senza mai dimenticare il design. La scelta più importante è quella di cambiare sede allo stabilimento produttivo, salvaguardando la natura circostante e aggiungendo ben 4000 piante in modo da rendere la zona una sorta di parco protetto per fauna e flora locale.

Le collezioni Smeg e i prodotti iconici

Una delle caratteristiche chiave di Smeg è la sua capacità di collaborare con personalità di spicco del design e la voglia di proporre sempre qualcosa di nuovo, al passo coi tempi. Da queste premesse sono nate diverse linee. Nel 2012, in collaborazione con Italia Independent, nasce il primo frigorifero rivestito in denim e interamente realizzato su misura: unendo due oggetti che appartengono alla vita di tutti noi, i jeans e il frigorifero, nasce un vero e proprio prodotto di design. Dalla stessa collaborazione nasce il frigorifero all’interno di un cofano di auto, destinato agli ambienti più esclusivi.

Piccoli elettrodomestici anni Cinquanta

Il 2014 è un anno importante: nasce la linea di piccoli elettrodomestici dal design anni Cinquanta e dalla tecnologia di ultima generazione; tostapane colorati, bollitori sinuosi, robot da cucina dalle forme bombate, talmente originali da vincere prestigiosi premi nel campo del design come il Good Design Award e il Red Dot Design Award. Potete acquistarne uno solo, per dare un tocco di colore e di bellezza alla vostra cucina, oppure più di uno, per avere un set coordinato che non passerà inosservato e che vi renderà le cose molto più semplici in cucina!

Un elettrodomestico che non può mancare nelle cucine degli italiani è la macchina per caffè Smeg ECF01. Porta tazzine e portafiltro in acciaio inossidabile, base cromata e un’ampia disponibilità di colori la rendono un oggetto elegante, ideale per arricchire un arredamento originale e moderno. Può essere utilizzata sia con il caffè macinato che con le cialde, la soluzione più pratica quando si va di fretta. E grazie al sistema di riscaldamento Thermoblock, l’acqua raggiunge in pochi istanti la temperatura giusta per un ottimo caffè. Dotata dell’innovativo Cappuccino System, in pochi istanti realizza una crema densa e morbida, ideale per caffè latte e cappuccini, mentre per una buona tisana è possibile erogare anche semplicemente acqua calda.

macchina da caffè Smeg ECF01

Se a colazione non potete rinunciare a fette di pane tostato con marmellata, l’elettrodomestico che non può mancare nella vostra cucina è il tostapane Smeg TSF01PBEU, che fa parte della collezione anni Cinquanta con le sue linee morbide e smussate. Permette di tostare due fette in pochi istanti, croccanti e dorate all’esterno, morbide all’interno. Si può utilizzare anche per cuocere il pane surgelato grazie alla funzione Defrost. Inoltre, ha tre programmi preimpostati per rispondere ad ogni esigenza: riscaldamento, scongelamento e funzione bagel, oltre alla possibilità di scegliere il grado di tostatura delle fette tra 6 diversi livelli. E con l’espulsione automatica, non c’è neanche il rischio di bruciare la colazione!

tostapane Smeg TSF01

Infine, un altro piccolo elettrodomestico versatile e tecnologico. Il bollitore elettrico Smeg KLF03 offre prestazioni eccellenti insieme ad un’estetica accattivante e vintage. L’acqua raggiunge il bollore in pochissimi minuti, grazie alla potenza di ben 2400 Watt, e permette di avere in pochi istanti una piacevolissima bevanda calda. Il funzionamento è davvero semplice, alla portata di tutti. E la possibilità di scegliere il colore tra il classico nero, il raffinato panna e una serie di sfumature pastello, lo rende non solo un bollitore efficiente ma anche un oggetto da ammirare in cucina, che ne esalta lo stile.

bollitore Smeg KLF03 nero

Grandi elettrodomestici anni Cinquanta

Della linea vintage Anni Cinquanta fanno parte anche una serie di grandi elettrodomestici a libera installazione. Non sono solo belli ma anche efficienti e offrono il massimo risparmio perché si trovano in classi energetiche eccellenti: in altre parole, svolgono una duplice funzione, elettrodomestici e complementi di arredo.

La prima è la lavatrice in stile anni Cinquanta, la Smeg LBB14WH-2, che offre una capacità di carico di 7 Kg ed è quindi adatta sia a chi vive da solo o in coppia che a famiglie di medie dimensioni. Dispone di ben 15 programmi e l’utilizzo è davvero semplice e immediato: la classica manopola è infatti affiancata da un innovativo display a LED che semplifica la gestione del lavaggio biancheria e permette di controllare le impostazioni attive. Il livello di temperatura è regolabile da 30 a 90 gradi e la centrifuga arriva fino a 1400 giri al minuto. La partenza ritardata fino a 24 ore semplifica ulteriormente la gestione e il sistema di sicurezza Acquastop evita il rischio di allagamenti accidentali.

lavatrice Smeg LBB14WH-2

Un grande classico della linea anni Cinquanta è certamente il frigorifero Smeg FAB28R, disponibile in diverse versioni e in tantissime colorazioni. Il sistema di raffreddamento ventilato Multiflow garantisce una distribuzione dell’aria fredda ottimale e il cassetto Life Plus offre una zona speciale con una temperatura più bassa per gli alimenti che ne hanno bisogno come carne e pesce. Il vano frigo ha una capacità di 233 litri netti e non c’è bisogno di sbrinare periodicamente il frigo perché un sistema automatico lo fa in autonomia. Una perfetta visibilità è garantita dalla barra luminosa led posta lungo le pareti. Il controllo delle impostazioni è assicurato dal termostato laterale, che permette di scegliere il settaggio e personalizzarlo. Il vano freezer da 26 litri consente di congelare anche 2 Kg di cibi ogni 24 ore.

frigorifero Smeg FAB28R

Infine, la lavastoviglie Smeg ST2FABCR offre le migliori prestazioni di lavaggio e asciugatura, portando estetica ed efficienza in cucina. Pensata per soddisfare anche le esigenze delle famiglie numerose, permette di lavare fino a 13 coperti: questo permette di risparmiare tempo e consumi lavando con un solo ciclo una grande quantità di stoviglie. Dal pannello di controllo si può selezionare in modo semplice e intuitivo il programma di lavaggio desiderato, per ottenere il miglior risultato. Con 9 programmi disponibili e 5 diverse temperature, è possibile ottenere un lavaggio perfetto in base allo sporco da eliminare di volta in volta. E con la funzione di partenza ritardata, si può attivare il ciclo nelle ore serali per risparmiare energia.

lavastoviglie Smeg ST2FABCR

Altri prodotti e collaborazioni

Nel 2016 la collaborazione con Dolce & Gabbana porta alla realizzazione di piccoli elettrodomestici e dei Frigoriferi d’Arte, decorati a mano da artisti siciliani.

elettrodomestici da cucina smeg dolce e gabbana

Elettrodomestici da cucina Smeg – Dolce & Gabbana

A questi, fanno seguito la linea Dolce Stil Novo in vetro nero e la cucina Portofino, che si fa notare per i suoi colori accesi e vivaci.

Portofino-Smeg

Cucina Smeg Portofino

Immagine cucina Elisabeth: sito ufficiale Smeg

Immagini: Pinterest e Web

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

idee regalo gold per tutte le tasche
Lifestyle 20 novembre 2020

Natale in oro: idee regalo total gold

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 23 novembre 2019, è stato aggiornato in data 20 novembre 2020) Idee regalo per chi ama il lusso e l’opulenza del color oro? Vediamole

idee regalo nere e total black
Lifestyle 13 novembre 2020

Natale in nero: idee regalo total black

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 16 novembre 2019, è stato aggiornato in data 13 novembre 2020) Cosa regalare ad un uomo o a una donna che amano il total

osservatorio cucina
Trend 5 novembre 2020

Osservatorio Trovaprezzi.it: gli italiani sognano cucine da chef

Il boom e il successo dei food blogger, delle serie TV e dei canali tematici dedicati al cibo dimostra una riscoperta della cultura gastronomica che negli ultimi anni dilaga da Nord a