Tech 24 novembre 2019

Come fotografare i fuochi d’artificio con l’iPhone?

Fotografare fuochi d'artificio

I fuochi d’artificio da sempre sono una delle attrazioni di maggior successo, in grado di illuminare il cielo stellato, rendere magica una serata, stupire grandi e piccini che si ritrovano dunque con il naso rivolto installa a osservare i meravigliosi effetti causati dall’esplosione di polvere pirica adeguatamente impacchettata.

Oltre a guardarli però, sarebbe bello anche immortalarli, per poi ricordarsi di una serata, o semplicemente per poterli condividere con i propri amici tramite i social. Lo strumento sicuramente a portata di mano, come nella maggior parte delle situazioni, è lo smartphone. In questa guida vedremo come trarre il massimo dal proprio iPhone per essere sicuri di fotografare i fuochi d’artificio nel migliore dei modi.

Quale iPhone è il migliore?

Sicuramente Apple ha sempre dedicato molta attenzione al comparto fotografico dei suoi dispositivi, ma c’è anche da dire che i più recenti iPhone Xs e soprattutto iPhone 11 e 11 Pro, hanno rappresentato un importante step evolutivo per quanto riguarda la qualità.

iPhone 11 Pro

iPhone 11 Pro è sicuramente uno dei migliori smarpthone per ottenere ottimi risultati.

Non solo per l’incremento del numero di fotocamere integrate, che sono passate da una singola a due e poi a tre, ma per l’ottimo algoritmo di elaborazione e per il software. È ovvio dunque rispondere che i più recenti iPhone siano i migliori, ma ottimi risultati si possono ottenere anche con i modelli più vecchi.

Scegli da dove scattare

Sembrerà banale dirlo, ma gran parte della differenza che contraddistingue una bella fotografia da una nella media, è determinata dalla composizione della stessa. Vale dunque la pena, prima di iniziare a scattare, cercare un luogo che possa rendere al meglio nella foto finale e da dove possiamo scattare indisturbati. Per quanto riguarda i giochi d’artificio, è importante fare attenzione all’illuminazione che ci circonda: se si sceglie infatti un posto ricco di illuminazione artificiale, le foto potrebbero non essere come desiderato. Per verificarlo, è bene scattare qualche foto di test.

Conoscere i fuochi d’artificio

Non tutti i fuochi d’artificio esplodono allo stesso modo e durante uno spettacolo si può assistere a tantissimi effetti diversi. Di solito però, molti di essi vengono ripetuti, per cui per chi scatta risulta essenziale memorizzare non solo il tipo di esplosione, ma anche l’ampiezza del gioco e la sua durata.

Fireworks

II giochi d’artificio sono sempre un bello spettacolo da vedere.

Cruciale diventa poi determinare l’esatto momento dell’esplosione a partire dal lancio: le modalità notturne degli smartphone infatti, allungano il tempo di scatto, per cui sarà fondamentale premere il pulsante di scatto al momento giusto per non perdere l’attimo cruciale.

Usare la modalità notte

Di sicuro, usare la modalità notte inclusa nei nostri iPhone, ma anche in tantissimi smartphone Android come Huawei P30 Pro e Galaxy S10, dà una grande mano nella fotografia in condizioni di scarsa luminosità. Buona parte degli smartphone possiede inoltre modalità specifiche per fotografare i fuochi artificiali, cosa che rende l’operazione più semplice.

Se invece siete fotografi esperti, potete usare la modalità manuale, regolando uno per uno tutti i vari parametri che vanno poi a determinare il successo di uno scatto.

Usare altri obiettivi

Nel corso degli anni sono tantissimi i produttori che hanno ideato secondi obiettivi che possono variare il risultato finale della foto. Tali obiettivi tornano utili soprattutto sugli iPhone con qualche anno alle spalle, data la presenza di un singolo sensore fotografico.

Fotografare fuochi d'artificio

Fotografare i fuochi d’artificio è molto difficile, ma è sufficiente qualche accortezza per ottenere buoni risultati.

Tra questi c’è sicuramente Olloclip, che produce lenti che arricchiscono la foto con effetti graduati, oppure altri obiettivi che rendono la fotografia grandangolare oppure teleobiettivi più adatti alla ritrattistica. Si consigliano queste lenti in quanto sono in grado di minimizzare la perdita di qualità che tendenzialmente si ha usando invece lo zoom digitale a disposizione nei nostri smartphone.

Imparare a editare le foto

Imparare a editare le foto risulta fondamentale per migliorare la resa artistica che i nostri scatti possono avere. Ci sono diversi software a disposizione, da quelli completamente gratuiti come Snapseed, a quelli a pagamento come Lightroom Mobile. L’editing fotografico tuttavia può essere complesso per i neofiti, ma se volete avventurarvi nel miglioramento delle vostre foto, è una delle tecniche da imparare.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

iphone12
Tech 24 ottobre 2020

Recensione iPhone 12: un top di gamma a prova di futuro

iPhone 12 è l'ultimo modello flagship degli smartphone Apple arrivato sul mercato il 23 ottobre. La nuova serie ha debuttato con molte novità rispetto a quella precedente ma soprattutto ha aggiunto un

Apple Glasses AR
Tech 23 ottobre 2020

Apple Glasses: indiscrezioni sul display OLED e sul possibile periodo di uscita

Ormai da tempo si sente parlare degli Apple Glasses, gli occhiali del gigante della tecnologia con funzioni di realtà aumentata e in grado di comunicare con altri dispositivi come ad esempio gli

top_notebook
Trend 21 ottobre 2020

Trovaprezzi: classifica dei 10 notebook più cercati nel 2020

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it l'11 aprile 2020, è stato aggiornato in data 21 ottobre 2020) I notebook sono prodotti che rivestono sempre di più un ruolo centrale nella nostra