Beauty 15 marzo 2021

Primavera in arrivo: i rimedi per affrontare le allergie da pollini in modo efficace

Allergie Primaverili ai Pollini

La primavera è un periodo dell’anno temuto da molti perché, proprio in questi mesi, si manifestano le allergie causate dai pollini, dette anche pollinosi, che in Italia colpiscono più di 20 milioni di persone.

L’intervallo di tempo maggiormente a rischio è quello compreso tra marzo a giugno; in questi mesi, infatti, fioriscono differenti specie molto comuni in tutta la nostra penisola. Si parla di Betulla, Graminacee, Cipresso e Parietaria, in tal senso è bene consultare i bollettini dei pollini che danno un’idea di quale sia il periodo di fioritura delle differenti varietà arboree in uno specifico territorio.

I pollini sono dei granuli che viaggiano nell’aria e assolvono alla funzione riproduttiva delle piante. Date le loro dimensioni ridotte non è difficile che all’aperto entrino in contatto con le mucose creando, nei soggetti predisposti, una reazione allergica.

Ramo di betulla in fiore

Ramo di betulla in fiore

Una delle conseguenze più note di ciò è la rinite, che spesso si contrasta con uno spray nasale decongestionante, come GlaxoSmithKline Rinazina. Oltre a ciò, però, si possono manifestare anche altri sintomi, a cui si può far fronte non solo con i farmaci da banco ma anche con degli integratori alimentari a base di estratti naturali, come Erba Vita Allergicum Urto 50ml. Questi ultimi a volte vengono preferiti in quanto presentano un’azione molto simile a quella dei medicinali classici ma non danno gli effetti collaterali associati.

Per sapere se il malessere che si avverte in primavera è legato a una pollinosi ci si può sottoporre a un test casalingo che valuta la concentrazione di immunoglobuline nel sangue e, in seguito, fare degli accertamenti medici.

Quali sono i disturbi provocati dai pollini?

Quando i pollini entrano nel nostro corpo attraverso le mucose vengono intercettati da delle immunoglobuline specifiche (IgE) che sono le responsabili della pollinosi, infatti attivano una serie di reazioni a catena che rilasciano diversi mediatori chimici che, a loro volta, innescano il processo infiammatorio. Quest’ultimo è caratterizzato da arrossamento, tumefazione, dolore e alterazione funzionale. I distretti corporei dove si esplica tale azione sono senza dubbio quelli dove si sono depositati i pollini, quindi occhi, naso e gola.

I fastidi più comuni di una pollinosi sono:

La pratica clinica ha visto che i soggetti che non curano tali alterazioni. con il tempo. possono andare incontro a l’inasprimento delle sintomatologie e favorire la comparsa di alcune patologie croniche. come l’asma bronchiale.

La terapia farmacologica per combattere le allergie e le alternative naturali

La terapia d’urto per far fronte alle allergie da pollini, di norma, è a base di corticosteroidi da assumere per bocca che possono essere acquistati solo con ricetta medica. L’alternativa sono i farmaci da banco o da automedicazione, i più usati in questi casi sono:

Oltre ai medicinali si possono impiegare anche dei prodotti a base di sostanze naturali. Molte piante, infatti, hanno dei principi attivi che sono efficaci per risolvere congestioni a livello di occhi, naso o gola. I più usati in tal senso sono:

Ribes nero

Ribes nero

Per sfruttare i benefici di tutti gli estratti botanici citati si può impiegare un integratore formulato con un’associazione di principi attivi, come Spring Allergy che contiene Perilla, Ribes nero ed Echinacea, che rinforza le difese immunitarie.

Un trattamento davvero efficace in caso di crisi allergica da polline è il lavaggio di occhi e naso con Farmacare Soluzione Fisiologica 0,9% Sodio Cloruro 500ml, che non irrita ulteriormente e dà subito sollievo.

Consigli utili per affrontare nel migliore dei modi la stagione dei pollini

Sfuggire al polline è davvero molto difficile, banalmente si consiglia di passare poco tempo all’aperto soprattutto tra le 10 alle 16, il periodo della giornata dove la concentrazione nell’aria di queste sostanze è maggiore. Cercare di stare a casa soprattutto se c’è vento, mente la pioggia aiuta ad allontanare i pollini accumulati sulle superfici. Quando si esce meglio proteggere le mucose utilizzando occhiali da sole e mascherine, che coprono naso e bocca.

Una volta rincasati è preferibile lasciare la giacca in un armadio chiuso e farsi una doccia per detergere il corpo e i capelli, dove spesso si accumulano i pollini.

In macchina tenere i finestrini chiusi e pulire frequentemente i filtri per il ricircolo dell’aria. Arieggiare le stanze della casa la notte o quando il sole è sceso, infatti sono proprio queste le ore della giornata in cui la concentrazione di pollini è più bassa.

https://www.pneumologo-ballor.it/patologie-trattate/malattie-allergiche-vie-aeree/

https://www.humanitas-sanpiox.it/malattie/allergia-ai-pollini/#:~:text=I%20sintomi%20dell’allergia%20possono,perdita%20di%20muco%20dal%20naso

https://www.fondazioneserono.org/stili-di-vita/allergie/pollini/

Karen Angelucci
Karen Angelucci

Sono una farmacista e una creatrice di contenuti nell’ambito salute e benessere. Fin da bambina ho sempre amato la scrittura, riempiendo fogli su fogli con le mie storie, in seguito ho ottenuto un diploma Classico, che è stata una scelta naturale, vista la mia passione di raccontare e descrivere ciò che avevo intorno.

Quando si è trattato di scegliere un percorso...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

reflusso gastroesofageo
Beauty 7 maggio 2021

Non solo bruciore: cosa fare per il reflusso gastro-esofageo

Il reflusso gastro-esofageo è una condizione molto comune nella quale il contenuto gastrico risale verso la gola prevalentemente a causa della perdita di tenuta della valvola situata fra esofago e stomaco. Nelle

rosacea come prevenirla e curarla
Beauty 9 marzo 2021

Rosacea: come riconoscerla e combatterla efficacemente

La rosacea, chiamata anche couperose, è un disturbo della pelle molto comune che si manifesta in uomini e donne tra i 30 ai 60 anni, infatti spesso viene denominata acne dell’adulto. I

endometriosi
Beauty 26 febbraio 2021

Endometriosi, questa sconosciuta

L’endometriosi è la presenza di endometrio, la mucosa che normalmente riveste internamente l’utero, anche al di fuori della sua sede, in altre aree della cavità addominale. Si tratta di una malattia che