Pranzo di Natale con un menu originale

Di Irene Bicchielli 24 dicembre 2018
tavola di natale trovaprezzi

Si sa che il giorno di Natale la tradizione impone tortellini in brodo, arrosto e finale dolce con Pandoro, Panettone e altri dessert tipici del periodo di festa; ci sono poi una serie di varianti che cambiano da una regione all’altra a seconda degli usi e delle tradizioni locali.

Generalmente il menu del pranzo di Natale è a base di carne, mentre la Vigilia si festeggia con il pesce. Tuttavia, niente vieta di sperimentare nuove ricette e di introdurre qualche portata un po’ più sfiziosa e inaspettata, che sorprenderà i vostri ospiti. Ecco qualche idea per portare in tavola antipasti, primi e secondi piatti originali, da proporre per il pranzo di Natale in alternativa ai grandi classici.

Crostini di pane fatto in casa

Quello che farà la differenza è la qualità del pane fatto in casa. Potete realizzarne diversi tipi utilizzando farina di farro, integrale, ai cinque cereali: con una macchina del pane come Ariete Panexpress 133 il risultato è assicurato e il procedimento è facilissimo.
Panexpress 1000 Ariete trovaprezzi

Tra gli antipasti che porterete sulla tavola di Natale non possono mancare tartine e crostini. Potete scegliere qualsiasi tipo di crema, mousse o salsa e l’ideale sarebbe prepararne diverse per servire un antipasto ricco e variegato: potete realizzare un crema di ricotta e zafferano da servire con un gambero scottato in padella oppure una golosa mousse di mortadella da arricchire con erba cipollina.

Crostini salmone e avocado

Per gli amanti dei gusti delicati, ecco invece una ricetta veloce e gustosa a base di avocado e salmone, un abbinamento classico e vincente. Utilizzate un frullatore per mixare la polpa di due avocado, un cipollotto tagliato a pezzetti, il succo di un limone e un filo d’olio extravergine di oliva; la crema ottenuta dovrà essere densa e omogenea. Preparate del pane nero per un effetto scenico più elegante e spalmateci sopra la crema, terminando con striscioline di salmone affumicato e un ciuffetto di aneto.

 

 

tartine-salmone-Natale

Crostini con lardo, miele e noci

Questa è una ricetta sfiziosa, ma veramente semplice da preparare. Preparate con la macchina del pane un pane in cassetta di grano duro

Pasta fatta in casa

Anche in questo caso vi proponiamo due ricette facili e alla portata di tutti ma il tocco in più è la pasta fatta in casa con la macchina Imperia Pasta Presto che associa un design di tendenza alla tradizione più autentica della pasta fresca; e se non amate le tagliatelle, potete preparare anche delle squisite fettuccine.
Imperia 700 Pasta Presto trovaprezzi

Tagliatelle con funghi porcini e zenzero

Un primo piatto da portare in tavola come alternativa al classico brodo di cappone è questa ricetta saporita e sfiziosa: lo zenzero, col suo sapore pungente e il suo profumo inconfondibile, va a impreziosire dei gustosissimi funghi porcini; l’abbinamento è particolare ma decisamente riuscito e il procedimento è semplicissimo. Fate cuocere i porcini in padella con olio extravergine di oliva e uno spicchio d’aglio schiacciato per un minuto; aggiungete lo zenzero fresco grattugiato e fate cuocere per un altro minuto per insaporire.

Tagliatelle-ai-funghi-porcini

Lasagne ai carciofi

Una ricetta deliziosa e originale, perfetta anche per i vegetariani. Pulite i carciofi, tagliateli a fettine sottili e fateli soffriggere in padella con aglio e olio, finché non saranno cotti. Nel frattempo preparate la besciamella, lasciandola liquida per facilitare la cottura della pasta. Tagliate a cubetti mozzarella e prosciutto cotto e cominciate con gli strati: una sfoglia di pasta fatta in casa, besciamella, carciofi, mozzarella, prosciutto cotto e una spolverata di Parmigiano Reggiano; proseguite con gli strati finché non avrete terminato gli ingredienti e poi cuocete in forno a 190° per mezzora.

Arrosto in forno

Un grande classico dei pranzi di Natale sono gli arrosti in forno. In questo articolo vi proponiamo due golose ricette, una a base di tacchino e una a base di maiale. Sarebbe l’ideale avere a disposizione un forno dual cook come il Samsung nv75n5641rs per cuocere contemporaneamente anche il dessert o tenere in caldo altre pietanze del pranzo di Natale.
Samsung NV75N5641RS trovaprezzi

Tacchino ripieno al forno

Come secondo, rinunciate al classico arrosto di manzo o maiale e scegliete una carne bianca, più leggera e digeribile e quindi adatta a un periodo dell’anno in cui inevitabilmente si mangia più del solito. Il tacchino, anche se delicato, si presta benissimo ad essere arricchito con tanti sapori diversi e in questo caso viene farcito con ricotta, castagne bollite tritate, timo e maggiorana. Richiudete poi la fesa di tacchino arrotolandola su se stessa, fasciatela con della pancetta e chiudetela con dello spago da macelleria. Fate rosolare in padella con un filo d’olio per circa 10 minuti e poi terminate la cottura in forno per circa 40 minuti.

Tacchino-ripieno trovaprezzi

Arista di maiale con le mele

Legate l’arista di maiale con uno spago da cucina, in modo da mantenere la carne compatta durante la cottura, aggiungendo un rametto di rosmarino fresco. Tagliate mezza cipolla e fatela rosolare in un tegame con un filo d’olio, poi aggiungete l’arista e fatela rosolare a fiamma vivace. Unite le mele sbucciate e tagliate a pezzettoni, sfumate con un bicchiere di vino bianco, chiudete con coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti. Terminate la cottura in forno, controllando di tanto in tanto che la carne non si asciughi ed eventualmente bagnarla con del brodo. Una volta terminata la cottura potete servire l’arista così oppure frullare le mele per ottenere una crema da versare sull’arrosto.

Immagini: Unadonna; La cucina imperfetta; Ricette Pourfemme

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti