Chrome OS da marzo integrerà il registratore schermo

Di Lucia Massaro @LuciaMassaro1 18 febbraio 2021
Chromebook

I laptop basati sul sistema operativo sviluppato da Google, ChromeOS, hanno visto un’accelerata grazie alla domanda causata dalla pandemia che ha costretto tutto il mondo alla didattica a distanza e al lavoro da remoto. Un successo confermato anche dalle ricerche di mercato che hanno rivelato come le proposte Lenovo e Samsung abbiano registrato una crescita incredibile, nonostante a guidare il mercato ci sia sempre HP. Per migliorare l’esperienza offerta a studenti e insegnanti, il colosso di Mountain View ha annunciato che con l’aggiornamento di marzo ChromeOS introdurrà a livello nativo la funzione di registratore schermo.

Gli insegnanti infatti registrano le proprie lezioni per renderle sempre disponibili ai propri studenti. Il funzionamento sarà molto semplice. Basterà cliccare sul pulsante dedicato sul Chromebook per avviare la registrazione. Comparirà un conto alla rovescia sullo schermo e un cerchio rosso sul lato destro dello schermo indicherà che è in corso una registrazione. Google ha anche potenziato le funzioni di controllo da parte dei genitori che potranno utilizzare l’app Family Link per gestire gli account scolastici, oltre a quelli personali, impostando dei limiti di utilizzo.

Lenovo 100e ChromeBook

L’azienda ha colto l’occasione per annunciare l’arrivo di altri 40 modelli di Chromebook che saranno lanciati nel corso dell’anno. Inoltre, ha creato una risorsa per aiutare le scuole e le famiglie a scegliere il modello migliore per le proprie esigenze. La lista comprende modelli targati ASUS, Acer, Lenovo, DELL, HP e Samsung. Google consiglia una serie di modelli di base, come il Chromebook CB314 di Acer e il 100e di Lenovo, oltre a dispositivi più potenti come HP Pro C640. 

Ci sono modelli per ogni esigenza. È possibile scegliere Chromebook convertibili come HP Chromebook x360 oppure modelli dotati di connettività LTE che aiutano gli studenti a essere sempre connessi anche in zone in cui l’accesso alle reti WiFi è limitato.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti