La bellezza si fa green: sempre più brand diventano eco-sostenibili

Di Irene Bicchielli 10 ottobre 2019
Brand bio per la bellezza

Tutto il mondo è sempre più sensibile al problema dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento degli oceani, del riscaldamento globale e di tutte le conseguenze di questi pericolosi fenomeni. Lo abbiamo con i Fridays for Future e lo vediamo con le numerose iniziative di grandi brand che scelgono di fare qualcosa per l’ambiente, da Adidas con la sua iniziativa Run for the Oceans a Diesel e Coca-Cola che hanno recentemente lanciato una linea prodotta esclusivamente con materiali riciclati.

Il mondo del beauty non è certo rimasto a guardare e, per tutti coloro che vogliono dare il loro contributo anche con i piccoli gesti, non mancano i brand che propongono prodotti di bellezza eco-sostenibili. La tendenza ad un “beauty planet friendly” è infatti sempre più diffusa e piace tantissimo anche alle star: Gwyneth Paltrow, Gisele Bundchen e Miranda Kerr sono solo alcune che si sono fatte portavoce di adottare un approccio ecologista anche nella bellezza. Ma come assicurarsi che nel nostro beauty-case ci siano prodotti che rispettano l’ambiente? Quali brand prediligono ingredienti naturali e biologici nelle loro formulazioni?

I brand beauty amici dell’ambiente

Cominciamo con una carrellata di brand beauty che hanno scelto di produrre creme, cosmetici e trattamenti a basso impatto ambientale.

Garnier e la sua linea Bio

Garnier Bio

Il marchio del gruppo L’Oréal ha da poco lanciato una linea specificamente ecologica. Si tratta della gamma di prodotti per il viso Garnier Bio, che viene realizzata esclusivamente con ingredienti certificati biologici, dai quali vengono estratti i loro oli essenziali più puri ed efficaci per il trattamento della pelle. Quali sono i punti di forza di questa linea?

Della linea Garnier Bio fanno parte creme per il viso, acque micellari, detergenti e olii pensati per rispondere alle diverse esigenze della pelle: c’è la linea anti-età, quella per pelli sensibili e quella purificante per le pelli più grasse.

Weleda, pioniere green

weleda green

Un brand che ha sposato la filosofia green da molti anni, prima ancora che diventasse una tendenza e un fenomeno di attualità, è sicuramente Weleda. Nata nel 1921 dall’incontro tra un medico olandese, un filosofo austriaco e un farmacista tedesco, l’azienda è da sempre attenta al rispetto dell’ambiente e delle sue risorse; la sostenibilità, intesa come utilizzo equilibrato e conservazione delle risorse naturali, è messa al primo posto. I prodotti Weleda sono al 100% cosmesi naturale certificata, sono realizzati con l’80% di ingredienti vegetali certificati bio e seguono un approvvigionamento rispettoso della biodiversità di piante e animali. Il brand Weleda realizza prodotti per il viso, prodotti per il corpo, prodotti per bambini e una linea specifica per le mamme.

The Body Shop, esempio di sostenibilità

bodyshop

Un altro brand che da molti anni è considerato un esempio di sostenibilità ambientale è il marchio britannico The Body Shop, nato negli anni Settanta da un’attività inglese che aveva l’obiettivo di creare cosmetici nel rispetto delle risorse naturali e dell’ambiente. Rispetto ai colleghi green, The Body Shop non solo realizza prodotti beauty sostenibili e non testati sugli animali, ma si danno dei veri e propri obiettivi per fare qualcosa per il pianeta: per dirne alcuni, nel 2020 lanceranno nuovi packaging sostenibili, alimenteranno i negozi con il 100% di energia rinnovabile e si impegneranno per rigenerare 75 milioni di metri quadrati di foreste e habitat naturali. Insomma, un’azienda sostenibile a tutto tondo, che realizza prodotti per il corpo, prodotti per il viso e persino una linea di profumi naturali.

Collistar e la nuova linea Natura

linea-natura-collistar

Un altro brand che ha recentemente introdotto una linea eco-sostenibile è Collistar, con i suoi prodotti Natura. Si tratta di creme per il viso, acque micellari, creme per il corpo, tutte realizzate con il 95% di ingredienti naturali e messe a punto in collaborazione con la prestigiosa Università di Siena. La stevia, coltivata ed estratta in Italia, è l’ingrediente protagonista, un’erba spontanea che combatte i radicali liberi, idrata e protegge la pelle; altre preziose sostanze sono ricavate dalla papaya, l’avocado, la quinoa e il litchi. Una menzione particolare meritano le maschere in tessuto, realizzate in fibre naturali di bamboo e completamente biodegradabili, per ogni esigenza: illuminante, detox, idratante e lenitiva.

Non è difficile, dunque, adottare una beauty routine amica dell’ambiente! Qualunque sia il brand che sceglierete, c’è una buona regola da tenere sempre a mente e riguarda l’etichetta dei nostri amati cosmetici: dategli sempre un’occhiata perché spesso contengono derivati petrolchimici, PEG ed etossilati, tutte sostanze dannose e inquinanti per l’ambiente.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti