Lifestyle 18 marzo 2021

Bonus bollette automatico dal 2021: cosa sapere

bonus sociale

Le bollette sono un capitolo importante del bilancio di ogni famiglia. Ci sono tanti modi per consumare meno acqua e meno elettricità, dalle buone abitudini quotidiane alla scelta di elettrodomestici moderni, in classi energetiche a risparmio che consentono di tagliare in modo netto i consumi di acqua e gas. Tuttavia spesso queste misure non sono sufficienti e il conto alla fine del mese è sempre alto! Ecco perché il Governo ha deciso di inserire nell’ultimo decreto fiscale una serie di incentivi e strumenti di sostegno, il cosiddetto bonus sociale, ossia bonus sulla bolletta dell’energia elettrica, bonus sulla bolletta dell’acqua e un bonus sulla bolletta del gas per le famiglie con redditi bassi. La novità più importante riguarda il fatto che non sarà più necessario presentare la domanda presso il proprio Comune o il Caf ma lo sconto in bolletta sarà automatico per chi ha i requisiti.

Bonus sociale: a chi spetta?

Hanno diritto al bonus tutti gli intestatari dei contratti di fornitura che soddisfano questi requisiti.

Uno dei componenti del nucleo familiare deve essere intestatario di un contratto di fornitura elettrica, gas e idrica con tariffa per usi domestici e attivo, oppure usufruire di una fornitura condominiale gas e/o idrica attiva. Se nel corso dell’anno si dovesse cambiare gestore, il bonus verrebbe comunque erogato.

bonus luce gas e acqua

Come richiedere il bonus bollette?

Finora, gli interessati dovevano presentare la domanda presso il proprio Comune di residenza oppure presso un Caf.

Dal 1° gennaio 2021, invece, i cittadini dovranno solo presentare la dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) per ottenere l’attestazione ISEE: una volta verificati che tutti i requisiti siano in regola, l’Inps invia i dati al Sistema Informativo Integrato che li incrocia con quelli relativi alle forniture di elettricità, acqua e gas. Il sistema attualmente in vigore si basa infatti sulle informazioni che sono state fornite dal cittadino ma anche sulle informazioni che sono a disposizione di Comuni, gestori del servizio, imprese di distribuzione e vendita di energia elettrica e gas. In questo modo il bonus verrà erogato automaticamente sulle bollette.

Secondo Stefano Besseghini, presidente di ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), l’ente che si occupa della gestione del bonus sociale, si tratta di una vera e propria rivoluzione copernicana: i nuclei familiari in possesso dei requisiti si vedranno riconosciuto il bonus a cui hanno diritto in modo automatico, azzerando la burocrazia, il tempo impiegato a produrre tutti i documenti necessari e quello per presentarsi di persona all’appuntamento al Caf. Gli aventi diritto, secondo le stime, sono circa 2 milioni e mezzo di famiglie in condizioni di disagio economico: l’anno scorso, con le vecchie modalità, circa il 35% degli aventi diritto non aveva richiesto il bonus.bonus elettrico 2021

Bonus bollette: quanto vale?

Il valore del bonus bollette cambia a seconda del numero dei componenti della famiglia e viene aggiornato annualmente. Ogni nucleo familiare ha diritto ad un unico bonus per ciascuna tipologia (acqua, luce e gas).

Questi sono i valori di riferimento per il 2020.

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulle bollette, ma non in un’unica soluzione: sarà infatti suddiviso in diverse bollette, corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda. Ogni bolletta riporterà così una parte del bonus proporzionale al periodo a cui la bolletta fa riferimento.

Il bonus acqua, in particolare, consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per un anno: il quantitativo individuato è di 50 litri a persona ovvero 18,25 mc di acqua all’anno. Questa è la quantità che è stata stimata essere sufficiente per soddisfare i bisogni essenziali. Per il calcolo esatto dell’importo del bonus luce e gas, oltre che del numero dei componenti del nucleo familiare, si tiene conto anche della zona climatica di appartenenza.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

bonus docenti
Lifestyle 9 aprile 2021

Carta del docente: a chi spetta e cosa si può acquistare

Nell'ultimo anno il mondo della scuola ha vissuto profondi cambiamenti, come il resto della società d'altronde. Da marzo 2020 gli studenti sono stati costretti a casa per tutto l'anno scolastico e, anche

bonus-elettrodomestici-2021
Lifestyle 9 marzo 2021

Bonus elettrodomestici 2021: requisiti per accedere alle detrazioni fiscali

La Legge di Bilancio del 2021 ha confermato la possibilità di usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici anche per tutto il prossimo anno, con una bella novità. La soglia massima di spesa

bolletta acqua risparmio
Lifestyle 18 febbraio 2021

4 modi per risparmiare sulla bolletta dell’acqua

Avere l'acqua corrente in casa è uno dei traguardi della storia dell'uomo! In Italia, l'acqua comincia ad arrivare nelle case negli anni Cinquanta e dobbiamo aspettare il 1987 per veder scorrere da