Sport 19 novembre 2020

Idee regalo per il runner d’inverno

idee regalo per runners

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 6 febbraio 2019, è stato aggiornato in data 19 novembre 2020)

Quali sono gli accessori invernali da regalare ad un appassionato di running?

Le ultime disposizioni di sicurezza per contenere il contagio da Coronavirus hanno portato alla chiusura di palestre e piscine nelle zone gialle e arancioni, mentre nelle regioni classificate come zona rossa sono stati chiusi anche gli stabilimenti sportivi e vietati gli sport di contatto. Resta però la possibilità per tutti di fare attività sportiva in forma individuale all’interno dei confini comunali, quindi è possibile andare a correre in qualsiasi regione. L’uso della mascherina è raccomandato ma non obbligatorio ed è necessario rispettare la distanza interpersonale ma sì, la corsa è consentita!

Andare a correre in inverno, tuttavia, può presentare diverse insidie se non ci si veste nel modo giusto e se non si scelgono i capi adatti. Se avete cominciato a pensare ai regali di Natale e conoscete qualche runner appassionato, ecco qualche ispirazione per dei regali utili per andare a correre in inverno in sicurezza e ben coperti.

Corsa d’inverno: quanto coprirsi?

La corsa è uno degli sport che non richiede un’attrezzatura particolare, accessori speciali o indumenti specifici. Questo è sicuramente uno degli aspetti positivi del running ma ci sono alcuni aspetti su cui non bisogna tralasciare nemmeno un dettaglio.

Ma quanto coprirsi? Il buon vecchio consiglio di vestirsi a strati è utile anche per chi deve andare a correre in inverno: è importante infatti mantenere una temperatura corporea costante, senza sudare eccessivamente; per questo è bene evitare di coprirsi troppo (di solito, i runners tendono a vestirsi troppo!) ed è importante scegliere un abbigliamento tecnico in materiale funzionale sintetico, termico e traspirante. In questo modo l’eccesso di sudore verrà subito allontanato dalla pelle ed evaporerà senza accumularsi. La temperatura corporea infatti aumenta dopo pochi metri di corsa e, se partiamo troppo coperti, dopo poco saremo già sudati. In generale, sono sufficienti 3 strati per chi va a correre in inverno:


Evitate quindi qualsiasi felpa perché, dopo poco, inevitabilmente avreste caldo e la vostra performance ne risentirebbe.

Le scarpe da running

Per esempio, le scarpe da running devono essere scelte con molta cura perché sono determinanti per evitare contrazioni muscolari, storte, mal di schiena, infiammazioni e crampi: le scarpe giuste dovranno essere in grado di ammortizzare nel modo corretto ogni sobbalzo. Inoltre, le scarpe da running invernali dovranno proteggere il piede dall’acqua in caso di pioggia o pozzanghere e tenerlo al caldo, ma al tempo stesso farlo traspirare per evitare che sudi troppo.

Ecco 3 modelli di scarpe da running adatte alla stagione invernale.

Salomon Sense Escape 2

nike-air-zoom-pegasus-37

brooks ghost 13

Pantaloni o leggings?

C’è poi da scegliere l’abbigliamento tecnico per correre, che dovrà essere adatto al clima e farvi stare a vostro agio, perfettamente liberi di eseguire comodamente ogni movimento.

Proprio come per la parte superiore, anche sotto dovete privilegiare tessuti tecnici, che assicurino la giusta traspirazione e che non si appiccichino alla pelle non appena sudate. Sui tapis-roulant e al parco, si vedono sempre più runners che indossano leggings alla caviglia o a leggings 3/4 ed effettivamente si tratta di un capo che gli sportivi apprezzano molto per la sua praticità; c’è ancora però chi preferisce i classici pantaloni della tuta perché si sente in qualche modo “costretto” all’interno di un paio di leggings. I pantaloni da corsa dovrebbero comunque essere traspiranti e umidificanti, non troppo stretti; non dovreste sentire le cuciture e nemmeno sentire troppa pressione.

Non c’è una scelta giusta e una sbagliata quando si tratta di pantaloni da running o leggings. Scegliete liberamente, fate delle prove e alla fine optate per l’outfit con cui vi sentite più a vostro agio e che vi permette di muovervi meglio.

Coprire mani, piedi e testa!

Infine, non dimenticate di coprire anche le estremità. Sulla testa, per esempio, viene rilasciata la maggior parte del calore quindi è importante scegliere un berretto o una fascia running che tengano bene al caldo fronte e orecchie; in questo modo, eviterete anche di prendervi un bel raffreddore quando andate a correre con temperature sotto zero, vento, nebbia e umidità. E che dire di quando mani e piedi diventano freddi? Diventa molto difficile, anche per un runner esperto, correre con i piedi congelati quindi scegliete con cura un paio di calzini running con zone rinforzate, che assicurino protezione dalle vesciche e mantengano il piede al caldo. Per le mani, invece, esistono guanti running che le manterranno bene al caldo e che non saranno di impiccio.

Correre in sicurezza anche al buio

Correre in inverno richiede dunque un outfit ben pensato, ma non solo. Se si è abituati a fare il proprio allenamento dopo il lavoro oppure la mattina presto, sicuramente ci si troverà in condizioni di scarsa illuminazione, se non addirittura al buio. Diventa quindi indispensabile dotarsi degli accessori giusti per correre in sicurezza.

Un’ottima idea è quella di indossare un giubbotto catarifrangente oppure, se si dispone già di un giubbotto da corsa, sarà sufficiente un gilet catarifrangente: si indossa rapidamente, è regolabile e quindi adatto ad adulti e bambini, e non dà minimamente fastidio nei movimenti ma vi renderà perfettamente visibili anche nelle strade più buie.

In alternativa, esistono anche dei bracciali LED, da indossare al braccio: funzionano a batterie, hanno larghezza regolabile e possono essere utilizzati in tre modalità, anche in versione lampeggiante.

Per illuminare la strada, potete invece utilizzare una luce frontale: basta indossarla sulla testa per avere un’ottima visibilità anche di sera o la mattina presto.

Monitorare i progressi con gli smartwatch

Tutti gli accessori per correre, ad esempio gli orologi sportivi e i fitness tracker, possono essere utili e divertenti per rendere l’esperienza di running più interattiva e per tenere sotto controllo i progressi. Ne esistono di ogni fascia di prezzo quindi potete valutare l’acquisto di quello più adatto al tipo di attività (o al budget che avete stanziato per il regalo!).

Ecco 3 modelli di fitness tracker per ogni fascia di prezzo.

Honor Band 5

xiaomi amazfit gts

Huawei Watch GT 2 Sport 46MM

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

compleanno roger federer
Sport 8 agosto 2020

Buon compleanno Roger Federer, il Re del tennis

Roger Federer è uno dei tennisti che senza dubbio segnerà la storia di questo sport a livello globale. Oggi, 8 agosto 2020, compie 39 anni ma si trova ancora in quarta posizione

world_environment_day
Lifestyle 5 giugno 2020

Giornata dell’Ambiente: i brand sostenibili per una vita più green

Ogni 5 giugno, in tutto il mondo, si festeggia la Giornata Mondiale dell'Ambiente. Quest'anno sarà il 46esimo anniversario del World Environment Day, evento istituito dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1972 per

champion
Sport 27 maggio 2020

Champion: dall’Università del Michigan a Chiara Ferragni!

Basta dire Champion che subito nella mente si delinea l'immagine dell'iconica felpa con cappuccio con il logo con la "C" e non è un caso. L'azienda americana ha letteralmente inventato quella tipologia di