Fisher Price, il telefono giocattolo ora chiama davvero

Il telefono giocattolo Fisher Price ora può davvero inviare e ricevere telefonate grazie alla connessione Bluetooth che lo collega a uno smartphone.
Di Lucia Massaro @LuciaMassaro1 21 ottobre 2021
Fisher Price telefono bluetooth

Uno dei giocattoli che probabilmente tutti noi abbiamo avuto da bambini è stato un telefono giocattolo. Non potevamo farci nulla se non fingere di fare delle lunghe chiacchierate con qualcuno che in realtà non era dall’altra parte della cornetta. Il noto brand di giocattoli Fisher Price ha pensato bene di trasformare il suo classico telefono parlante con ruote in un vero e proprio telefono in grado di effettuare e ricevere chiamate. Questa speciale edizione è stata annunciata dal produttore per celebrare il 60° anniversario della versione giocattolo.

A livello estetico non sembra diverso dal modello tradizionale, ma ora può contare sulla connessione Bluetooth tramite cui collegarlo a un vero e proprio smartphone. Stabilito il collegamento con lo smartphone (Android o iOS), sarà possibile effettuare e ricevere chiamate. Per chiamare qualcuno, bisognerà girare la manopola come i telefoni di una volta. Inoltre, dispone di una funzione vivavoce attivabile tramite il pulsante rosso posizionato proprio sotto la manopola dei numeri.

Fisher Price telefono bluetooth

La scheda tecnica rivela poi la presenza di una batteria da 500 mAh che dovrebbe assicurare fino a 9 ore di conversazione, più che sufficienti per un giocattolo che probabilmente verrà utilizzato poco con la connessione Bluetooth. Il telefono include anche una porta di ricarica, anche se non viene specificato se si tratti di micro-USB o Type-C. La portata del Bluetooth è di circa 5 metri.

Il telefono parlante Fisher Price con Bluetooth sarà acquistabile negli Stati Uniti a un prezzo di listino di 60 dollari. Considerando l’effetto nostalgia che fa sempre presa e l’entusiasmo dei bambini di poter aver un telefono realmente funzionante, la nuova versione del telefono giocattolo potrebbe riscontrare un buon successo soprattutto in vista dell’arrivo del Natale. Per il momento, non sembra prevista la commercializzazione in altri mercati, ma non è da escludere. In fondo, è un prodotto che potrebbe attirare l’attenzione di grandi e piccini.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti