Lenovo Tab P11 Pro vs. iPad Air 2020: uno scontro di pure eccellenze

Per lo streaming o le attività lavorative meglio la qualità del pannello OLED del Lenovo Tab P11 Pro oppure la versatilità dell'iPad Air?
Di Dario d'Elia 15 maggio 2021
lenovo tab p11 pro e ipad air confronto

Il Lenovo Tab P11 Pro è il tablet Android 10 che idealmente chiunque metterebbe in sfida contro l’iPad Air 2020. Perché nel design si assomigliano, così come nella dotazione di accessori opzionali (penna e tastiera), e anche perché hanno uno schermo che fa davvero sgranare gli occhi. Poi certo ci sono il Samsung Galaxy Tab S7, l’onesto Huawei Mediapad T5 4G (con servizi Google) e magari anche il classico iPad 2020 (8° generazione). Però davvero i tablet Lenovo e quelli Apple alzano il livello della sfida, soprattutto se si considera la qualità dei materiali. A livello prestazionale Apple è in vantaggio, ma è pur vero che molto si deve al suo ecosistema software. Sul fronte Android può capitare infatti di incontrare app non troppo ottimizzate per l’impiego su tablet.

Prezzi

Il Lenovo Tab P11 Pro e iPad Air (2020) (che abbiamo analizzato nella nostra recensione) hanno prezzi di listino analoghi, ma online il divario si fa più sfavorevole ad Apple considerando le promozioni. Il Lenovo Tab P11 Pro da 128 GB con Wi-Fi parte da 649 euro, mentre l’iPad Air da 64 GB con Wi-Fi parte da 669 euro. Le rispettive versioni LTE, quindi con supporto alla rete mobile, costano 699 e 809 euro.

Condivisibile la scelta di Lenovo di prevedere un unico taglio di memoria per l’archiviazione poiché il tablet dispone di uno slot micro-SD. Apple invece mette a disposizione anche il modello da 256 GB, che però al prezzo di 839 euro inizia a rendere più appetibile l’iPad Pro 128 GB 2021 (899 euro) e ancora di più l’iPad Pro 128 GB 2020. E poi sebbene il colore antracite (slate grey) del Lenovo sia molto elegante, Apple consente di scegliere fra ben 5 colori.

Design e dimensioni

Da spenti il Lenovo Tab P11 Pro e iPad Air potrebbero sembrare cugini, ma appena presi in mano e accesi i rispettivi schermi le distanze appaiono nette. Il Tab P11 Pro misura 264 x 171,4 x 6 mm e pesa 485 grammi. L’iPad Air misura 247,6 x 178,5 x 6,1 mm e pesa 458 grammi. Il formato del Lenovo è più cinematografico (16:10), infatti il pannello OLED da 11,5 pollici ha una risoluzione di 2560 x 1600 pixel. L’iPad Air invece si affida a un classico LCD a LED da 10,9 pollici con risoluzione di 2.360 x 1.640 pixel.

Insomma, le serie tv e i film in streaming sul primo hanno una resa dimensionale migliore. La luminosità di entrambi i pannelli è di 500 nits, ma sulla cromia e il contrasto le differenze sono evidenti. Il Tab P11 Pro ha colori molto brillanti e una profondità del nero notevole; l’iPad Air ha un approccio più naturale e meno “abbagliante”. Questione forse di gusti e quindi il pareggio è legittimo.

Lenovo Tab P11 Pro con tastiera e penna

Lenovo Tab P11 Pro con tastiera e penna

Dotazione hardware

Il Tab P11 Pro monta un processore Qualcomm Snapdragon Octa Core 730G abbinato a 6 GB di RAM. L’iPad Air integra invece il chip Apple A14 Bionic, che è presente anche su iPhone 12 e iPhone 12 Pro Max, coadiuvato da 3 GB di RAM. Tutti i benchmark e anche l’esperienza diretta confermano che le prestazioni dell’Air sono nettamente superiori sia nei videogiochi che nelle applicazioni più esigenti. Il Tab P11 Pro è adeguato per tutte le attività quotidiane meno impegnative come la gestione mail, navigazione online o redazione di documenti, ma già con l’editing fotografico di base l’Air appare più fluido.

Entrambi si affidano a una porta USB-C, Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0. Lenovo però impiega il lettore di impronte digitali e il riconoscimento facciale per lo sblocco, mentre Apple ha scelto di puntare sul sensore di impronte integrato nel tasto avvio. La facilità d’uso è analoga, così come l’efficienza. L’autonomia dichiarata del tablet Lenovo è di circa 15 ore mentre quella Apple è di circa 10 ore. In effetti la differenza c’è per le operazioni davvero basic, ma basta l’impiego di qualche app esigente per assottigliare le distanze.

ipad-air 2020

iPad Air 2020

Film, foto e videogiochi

Se si parla di film e serie tv il Lenovo può giocare la carta del supporto ai formati HDR10 e Dolby Vision che su Netflix, Prime Video, Disney+ e altre piattaforme regalano un’esperienza visiva molto coinvolgente. Poi l’OLED ha davvero una marcia in più rispetto all’LCD a LED dell’iPad Air. Però questo forte impatto visivo non è espressione di naturalezza. Prova ne sia che nelle foto Apple recupera terreno. Certo la profondità del nero del Lenovo è inavvicinabile, ma non basta questo elemento. Ecco spiegato il motivo per cui potenzialmente sui videogiochi potrebbe fare la differenza, ma a causa del comparto hardware limitato bisogna accontentarsi di una fluidità discreta. Dettaglio che non vale per l’iPad Air: qui scorre tutto fluidamente alla massima qualità. In sintesi per lo streaming di film e serie il Tab P11 Pro fa meglio, anche grazie a un buon comparto audio. L’iPad vince su foto e videogiochi; e sui film bene ma non benissimo.

Lenovo Tab P11 Pro

Lenovo Tab P11 Pro

Comparto multimediale

Il Tab P11 Pro si affida a due fotocamere posteriori da 13 Megapixel con messa a fuoco automatica e 5 Megapixel con messa a fuoco fissa, nonché due fotocamere anteriori da 8 Megapixel con messa a fuoco fissa e 8 Megapixel con messa a fuoco fissa. Al netto delle caratteristiche tecniche incoraggianti il risultato finale è accettabile, ma non così esaltante. I limiti di resa si notano soprattutto in condizione di bassa luminosità.

L’iPad si affida a una fotocamera principale da 12 Megapixel e una secondaria da 7 Megapixel: il risultato è superiore al concorrente e la qualità finale più che soddisfacente. Sul fronte video non c’è partita: il modello Apple arriva a una risoluzione 4K a 60 fps, mentre il Lenovo non va oltre Full HD a 30 fps. Solo sul suono il Tab P11 Pro ha un guizzo di superiorità grazie a quattro altoparlanti JBL compatibili anche con il formato Dolby Atmos. L’iPad Air si affida invece a due altoparlanti che diffondono sonorità tramite quattro griglie. Apple vince la sfida multimediale, ma Lenovo ha dalla sua un suono più graffiante.

Apple AirPad 2020

Apple AirPad 2020

Tastiera e penna

Il connettore tastiera Pogo a 4 punti del Lenovo ricorda lo Smart Connector del tablet Apple. Entrambi consentono l’abbinamento di tastiere. Il modello compatibile con il Tab P11 Pro è ben realizzato, ha il touchpad, funziona anche da cover e costa solo 99 euro. Senza contare che viene venduto insieme a un sottile pannello magnetico rivestito in tessuto che protegge la zona posteriore e mette a disposizione anche un’anta di appoggio. Apple offre una qualità leggermente superiore poiché si va dalla più completa Magic Keyboard alla più semplice Smart Keyboard Folio; senza contare le alternative Logitech o di altri marchi.

La qualità del tocco della Magic Keyboard è superiore a quella avversaria, ma quest’ultima fa meglio della Smart Keyboard Folio. Inoltre il modello top di Apple è retroilluminato, ma quello Lenovo ha qualche tasto funzione in più. Chi vince? Apple, ma sul peso Lenovo è più contenuta. Quanto alle penne, ovvero la Apple Pencil 2 (135 euro) e Lenovo Precision Pen (99 euro), nuovamente Apple stravince. La prima è semi-professionale; la seconda soddisfacente, ma inferiore anche alla Apple Pencil di prima generazione.

Conclusioni

Il Lenovo Tab P11 Pro è probabilmente uno dei migliori tablet Android sul mercato se si pensa allo streaming video. La potenza dell’hardware è adeguata a tutte le attività quotidiane più semplici, ma sull’editing foto o video forse sarebbe il caso di volgere lo sguardo altrove. Il rapporto qualità-prezzo, se si abbinano tastiera e penna, si mantiene buono. La qualità complessiva è ottima. iPad Air, come abbiamo già sottolineato nella nostra precedente recensione, è un buon compromesso nel mondo Apple tra l’efficienza basica dell’iPad e la potenza dell’iPad Pro. Non ha grandi difetti, ma costa mediamente di più rispetto a qualsiasi linea Android. D’altro canto la qualità delle app e dell’ecosistema iOS, almeno in area tablet, è superiore poiché in campo avversario tante applicazioni continuano a non avere un formato adeguato o a peccare di inefficienza. Poi il comparto fotografico appare nettamente superiore. In sintesi: l’iPad Air va bene un po’ per tutto; il Lenovo Tab P11 Pro brilla soprattutto nello streaming.

Dario d'Elia
Dario d'Elia

Sono nato nel 1974, esattamente nel momento in cui l'era digitale stava iniziando a varcare i confini dei laboratori per entrare nelle case. Risale proprio a quel periodo uno dei primi microcomputer: il "famoso" IMSAI 8080, che Matthew Broderick usò nel 1983 per violare il supercomputer del Norad nel film "Wargames". Ecco, sono cresciuto in quel periodo di transizione e...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti