Farmacia Loreto: 10% di extra sconto su tutti i Solari. Codice sconto esclusivo SOLARI10

BTU del condizionatore: cosa sono e come scegliere la potenza giusta

Quando si sceglie un condizionatore, bisogna anche valutare il livello di BTU per capire se risponde alle nostre esigenze. Ecco come fare.
Di Irene Bicchielli 21 Luglio 2022
btu condizionatore

Scegliere il condizionatore giusto per la propria casa dipende da molteplici fattori.

Certamente il prezzo e le funzionalità sono variabili importanti, ma non potete prescindere da una valutazione della potenza dell’apparecchio. Per poter godere delle migliori prestazioni del condizionatore, è importante infatti che questo sia sufficientemente potente per raffrescare la stanza dove si trova, altrimenti sarà del tutto inutile. Allo stesso modo, non ha senso che il condizionatore sia più potente del necessario perché altrimenti la spesa in bolletta salirebbe senza che ce ne sia effettivamente bisogno.

Per verificare che il condizionatore che sceglierete abbia la potenza giusta per le vostre esigenze, c’è un valore da considerare: i BTU. In questo articolo scopriamo cosa sono e come calcolare il fabbisogno per la propria casa.

Cosa sono i BTU per i condizionatori?

BTU è un acronimo che in inglese significa British Thermal Unit.

Si tratta dell’unità di misura energetica che quantifica l’energia impiegata per il riscaldamento o il raffreddamento del climatizzatore. Nello specifico, i BTU indicano la capacità dell’apparecchio di raffreddare un ambiente in un’ora di funzionamento. Questo valore, nel caso di condizionatori domestici, è di solito compreso tra 7.000 e 21.000 (ma gli apparecchi professionali possono anche superare questa cifra): quanto più è alto il numero di BTU, tanto più il condizionatore è potente e quindi è in grado di raffreddare ambienti di maggiori dimensioni.

Ma come sapere quanti BTU sono necessari per raffreddare il vostro appartamento? Basta fare un calcolo molto semplice per conoscere la risposta.

BTU dei condizionatori: come calcolarli?

La formula per calcolare il fabbisogno di BTU per la vostra casa è davvero molto semplice.

BTU = Mq x K

Seguendo il nostro esempio, per trovare il fabbisogno di BTU di una stanza della superficie di 20 metri quadrati, è sufficiente fare questo calcolo:

20 x 340 = 6.800 BTU

Per raffreddare una stanza di 20 metri quadrati, avrete dunque bisogno di un condizionatore della potenza di circa 6.800 BTU.

Il migliore condizionatore da 9.000 BTU

Con un climatizzatore da 9000 BTU come il Daikin FTXM25R + RXM25R potete raffreddare ambienti grandi circa 25 metri quadrati quindi un comune soggiorno o una camera da letto.

Questo modello di condizionatore è un monosplit dotato di compressore Swing per lavorare in modo super silenzioso e caratterizzato dalla tecnologia Flash Streamer: questa, insieme al filtro in argento, decompone gli allergeni ed elimina gli odori, restituendo un’aria piacevolmente fresca e pulita. Il sensore a due aree rileva eventuali presenze nella stanza: in questo modo può indirizzare l’aria in un’altra zona della stanza oppure attivare il risparmio energetico se non rileva nessuno.

Il migliore condizionatore da 12.000 BTU

Con un condizionatore da 12.000 BTU si possono invece raffreddare spazi più ampi, di circa 35 metri quadrati.

Il modello Hisense CA35YR03G è quindi perfetto anche per open space oppure per ampi soggiorni doppi. La tecnologia di questo modello è particolarmente avanzata. Dispone infatti di numerose funzioni: la funzione Sleep, silenziosa e delicata; il Timer da 24 ore per impostare l’ora di accensione e di spegnimento dell’apparecchio; la funzione I-Feel per indirizzare il funzionamento del condizionatore in base alle condizioni reali della stanza; la funzione Smart Cooling, per aumentare del 25% la capacità di raffreddamento semplicemente con un tasto.

Il migliore condizionatore da 18.000 BTU

I climatizzatori da 18.000 BTU come Argo Charm 18.000 UI + Charm 18.000 UE è l’ideale per raffreddare senza problemi anche spazi molto ampi, di circa 50-55 metri quadri. Ideale quindi per loft e monolocali.

Composto da un’unità esterna e da uno split interno, dispone di ben 5 velocità di ventilazione per adeguare il funzionamento in base alle proprie esigenze. Con la funzione turbo si può raggiungere velocemente la temperatura desiderata mentre con la funzione Sleep si può riposare serenamente al fresco, perché il dispositivo mantiene la temperatura sempre costante e lavora in modo più silenzioso. Inoltre, l’apparecchio si connette alla rete wi-fi per il controllo anche da remoto.

Perché è importante conoscere il fabbisogno di BTU?

Calcolare i BTU necessari a raffreddare la vostra casa è importante per molti motivi.

Ora che sapete tutto sui BTU, non vi resta che scegliere il miglior condizionatore per il vostro appartamento.

Pubblicato il 21 Luglio 2022
Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Gli articoli, le guide, le recensioni e tutti i contenuti editoriali presenti su Trovaprezzi.it sono scritti esclusivamente da esperti di settore (umani). Non utilizziamo strumenti di intelligenza artificiale per produrre testi o altri contenuti.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Segui le migliori offerte su Telegram
Torna su