Recensione Kindle Scribe, un reader da 10,2 pollici per leggere e scrivere a mano

Scribe è il primo Kindle di Amazon di grandi dimensioni ideale per leggere, scrivere e disegnare. Scopriamolo nella nostra recensione.
Di Saverio Alloggio 28 Dicembre 2022
recensione kindle scribe

Kindle Scribe è un ebook reader, quindi un vero e proprio lettore di libri elettronici da 10,2 pollici, che permette di prendere appunti e fare annotazioni a mano tramite una penna speciale. In pratica è il primo modello Amazon che sposa le funzionalità dei tradizionali Kindle con alcune funzionalità dei tablet, come ad esempio l’iPad con Apple Pencil.

È davvero un prodotto molto particolare per chi ama la scrittura a mano e soprattutto la lettura riposante su schermo elettronico. Un ibrido che sfida apertamente Kobo Elipsa e Remarkable 2, poiché tutti condividono ovviamente il pannello a inchiostro elettronico, invece che un LCD o OLED. Nello specifico lo Scribe si affida a un e-ink Carta da 10,2 pollici che offre una risoluzione di 300 pixel per pollice (PPI) ovviamente con i consueti 16 livelli di scala di grigio. Il tutto abbinato a un sistema di illuminazione frontale, tipo quello del Kindle Paperwhite o Kindle Oasis, ma con 25 led perimetrali.

Kindle Scribe, le due versioni: con penna basic e con penna premium

La penna invece è un classico modello che non ha bisogno di alimentazione e non consente il riconoscimento della pressione. Dispone di un comodo magnete integrato per agevolare il trasporto con il reader. Kindle Scribe Premium invece integra anche un tasto speciale personalizzabile (evidenziatore, penna, gomma o nota) e un cappuccio per cancellare. Le puntine in materiale plastico sono intercambiabili – la confezione ne contiene ben cinque.

Kindle Scribe: un e-book reader da 10,2 pollici

Lo Scribe è ingombrante ma i suoi 10,2 pollici di schermo faranno la felicità degli appassionati della lettura digitale. Fino a ieri il Kindle più grande sul mercato era l’Oasis da 7 pollici, adesso siamo più vicini al mondo tablet. Però il livello di trasportabilità diminuisce perché le dimensioni sono di 196 x 229 x 5,8 mm e il peso è di 433 grammi. Non basta una tasca, ci vuole proprio uno zainetto per il trasporto. Però in casa è molto piacevole perché l’asimmetria del design favorisce la presa.

Inoltre la superficie dello schermo regala un effetto seta che non fa scivolare le dita. In tal senso quando si scrive con la pena il rumore ricorda davvero quello di una matita su un block-notes. Ecco, se si dovesse considerare la sola esperienza sensoriale nel disegno o la scrittura lo Scribe batte l’iPad Air o Pro, ma se invece si dovesse valutare la resa professionale, Apple e la sua tecnologia Pencil 2 risultano una spanna sopra. Sì, perché giocando su pressione, sfumature e strumenti non c’è davvero paragone.

La dotazione comprende poi il classico supporto Wi-Fi 5, una porta USB-C per l’alimentazione e la possibilità di scegliere fra le versioni 16, 32 e 64 GB. L’autonomia dichiarata è di circa 12 settimane di lettura e massimo 3 tre settimane di scrittura; in realtà queste soglie sono teoriche perché dipende da quanto si regola l’intensità dell’illuminazione frontale.

recensione kindle scribe

Kindle Scribe per chi ama leggere e scrivere

Scribe è fantastico nelle fasi di lettura perché ovviamente dispone dell’interfaccia software che ha alimentato il successo dei Kindle più comuni. La risoluzione di 300 PPI è molto buona e quindi si può fruire di una lettura gradevole e fluida. L’illuminazione poi consente di regolare non solo l’intensità su 24 livelli ma anche la cromia – sempre 24 livelli – regalando un effetto simile alla carta dei libri. Comodissime poi le opzioni di auto-regolazione che impostano ogni parametro in automatico favorendo la lettura a seconda delle ore del giorno.

Tutti i principali formati sono supportati e quindi per gli acquisti o la gestione dei file c’è ampia libertà d’azione. Lo Scribe è compatibile con gli standard Kindle 8 (azw3), Kindle (azw), Txt, Pdf, Mobi non protetto, Prc, Docx, Doc, Html, Epub, Txt, Rtf, Jpeg, Gif, Png e Bmp. Purtroppo sebbene disponga dell’hardware per gestire gli audiolibri questa è una funzione che Amazon non ha ancora sbloccato in Italia.

La scrittura, come anticipavamo, è piacevolissima nell’azione: si può scegliere anche lo spessore del tratto, l’attivazione dell’evidenziatore e anche fra 18 tipologie di foglie diversi (dai quadretti agli spartiti). La conversione della scrittura manuale in testo (txt) è possibile ed è abbastanza efficiente. In pratica avviene esportando il documento via mail. Ovviamente su iPad o tablet Android vi sono più opzioni. Ovviamente su Scribe si possono aggiungere annotazioni sulle pagine degli ebook. Insomma il problema non è scrivere su ebook, PDF o altri documenti, bensì inserirli in una dinamica produttiva.

Rimane inoltre possibile importare e creare note scritte a mano sui documenti di Microsoft Word (DOCX, DOC), Pdf, Html, Epub, Txt, Rtf, Jpeg, Gif, Png e Bmp. La condivisione invece avviene in formato PDF via mail. Da Word è possibile anche inviare file direttamente a Scribe.

kindle scribe recensione

Kindle Scribe: perchè acquistarlo

Amazon Kindle Scribe è un reader di grande personalità, perfetto per chi desidera uno schermo e-ink di grandi dimensioni per una comoda lettura e per chi ama prendere appunti o fare notazioni a mano. Per un professionista rimane comunque più comodo un tablet, almeno sotto il punto di vista della conversione della scrittura in testo. Il prezzo di listino di 369,99 euro (con penna basic) e 399,99 euro (con penna premium) è sicuramente alto, ma è pur sempre un prodotto di avanguardia e un po’ di nicchia. Un dettaglio a margine è che i bambini si potrebbero divertire molto a disegnarci sopra, perché sembra davvero di avere una matita e un foglio di carta.

Pubblicato il 28 Dicembre 2022
Saverio Alloggio
Saverio Alloggio

Sono nato nel 1990 e ho vissuto da adolescente l’arrivo degli smartphone. La mia passione per la tecnologia è nata però ben prima, iniziando ad assemblare computer in quinta elementare. Circuiti e schede di rete mi hanno affascinato da quando ne ho memoria. È stato il 2007 però l’anno della svolta: sono stato tra i pochi italiani (rispetto ai numeri...Leggi tutto

Gli articoli, le guide, le recensioni e tutti i contenuti editoriali presenti su Trovaprezzi.it sono scritti esclusivamente da esperti di settore (umani). Non utilizziamo strumenti di intelligenza artificiale per produrre testi o altri contenuti.

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Segui le migliori offerte su Telegram
Torna su