Stufe a pellet slim, per riscaldare anche in piccoli spazi

Le stufe a pellet slim permettono di riscaldare casa anche a chi ha poco spazio. Ecco quali sono i migliori modelli, per un inverno caldo!
Di Irene Bicchielli 26 ottobre 2021
pellet

Le stufe a pellet slim sono progettate appositamente per poter essere inserite anche in spazi ridotti o particolarmente stretti. Se state considerando l’idea di passare a questo tipo di riscaldamento, sicuramente avrete grandi vantaggi in termini economici (basti pensare a quanto caleranno le bollette del gas!) che dal punto di vista ambientale, perché il pellet è un materiale ecologico. E, grazie ai modelli slim, potete beneficiare di questi vantaggi anche se vivete in ambienti di dimensioni contenute.

In questo articolo risponderemo alle domande più comuni sulle stufe a pellet slim.

Quali sono le caratteristiche delle stufe a pellet slim?

Come si può intuire facilmente, le stufe a pellet slim vengono realizzate per poter essere posizionate anche in ambienti particolarmente stretti, dove una stufa a pellet di dimensioni classiche non potrebbe essere installata. La loro caratteristica principale è quella di svilupparsi in altezza e in larghezza, riducendo invece la profondità: questo permette di utilizzarle anche in corridoio o comunque in stanze di passaggio, ambienti piccoli dove ogni centimetro ha la sua importanza! Senza contare che, se scegliete un modello con scarico superiore o laterale (che consente di ridurre ulteriormente l’ingombro) potete posizionare la stufa a pellet slim anche all’interno di un vecchio camino non più funzionante.

Quali sono le misure delle stufe a pellet slim?

Generalmente, per poter essere considerate slim, le stufe a pellet non dovrebbero avere una profondità maggiore di 30-35 centimetri (ma ce ne sono modelli anche con profondità minore di 30 cm), quindi davvero molto contenuta. Tenete conto che i modelli tradizionali arrivano ad avere una profondità anche di 50-60 centimetri, quindi praticamente il doppio.

Il fatto che siano più sottili e compatte, non implica che siano meno efficienti o che abbiano una capacità di riscaldamento minore rispetto alle stufe a pellet tradizionali: troverete modelli in grado di riscaldare anche ambienti molto ampi, seppure in versione slim!

Quanto costa una stufa a pellet slim?

Proprio perché non offrono prestazioni inferiori rispetto ai modelli tradizionali, le stufe a pellet slim hanno prezzi del tutto simili alle stufe a pellet classiche. Le variazioni di prezzo sono notevoli: si va dalle versioni più economiche, che possono costare intorno ai 600-700 euro, fino a modelli molto più costosi, che superano anche i 1500 euro di prezzo. Ovviamente, la scelta che farete dipende dal budget che avete a disposizione, ma anche dalle vostre reali esigenze.

Quali sono le migliori stufe a pellet slim?

Abbiamo selezionato tre modelli di stufe a pellet slim di tre diversi marchi, per offrirvi la possibilità di comparare tre modelli che presentano un ottimo rapporto tra qualità e prezzo. Sono tre modelli piuttosto economici, ma al tempo stesso efficienti e facili da gestire, quindi perfetti se siete alla vostra prima esperienza con una stufa a pellet.

Cadel Spirit 3

Cadel Spirit 3

Cadel Spirit 3

La stufa a pellet slim Cadel Spirit 3 è uno dei modelli più economici, semplici e funzionali che troverete. In pochissimo tempo raggiunge il calore desiderato e, grazie al materiale refrattario con cui è rivestita la camera interna, la diffusione del calore risulta omogenea anche senza l’utilizzo di ventilatori. Grazie al canale per lo scarico dei fumi sulla parte posteriore, superiore e laterale non servono prese d’aria e la stufa può essere sistemata in qualsiasi parte della casa. Dal punto di vista del design, è un modello molto elegante grazie alle linee moderne, compatte e snelle, ed è disponibile in diversi colori per soddisfare ogni gusto.

La Nordica Luisella

La Nordica Luisella

La Nordica Luisella

Le stufe a pellet di La Nordica sono una certezza di qualità ed efficienza, e questo vale anche per il modello Luisella. Si tratta di una stufa a pellet slim che vanta un’estetica molto raffinata ed elegante, disponibile in versione nera oppure rossa per meglio adattarsi al vostro arredamento. Dotata di tecnologie digitali molto avanzate, ha il pressostato di sicurezza e un comodo display LED. L’aria viene controllata elettronicamente per offrire sempre il massimo comfort abitativo e, grazie al sistema di autopulitura del braciere Auto Clean Check Up, anche la manutenzione e la pulizia sono davvero semplicissime e poco faticose. Il sistema di arresto ritardato della stufa è ideale per addormentarsi al caldo con la stufa accesa, che si spegnerà da sola lentamente.

Eva Calòr Matilde

Eva Calòr Matilde

Eva Calòr Matilde

Anche il modello Matilde di Eva Calòr è molto elegante e compatto: il design slim la rende snella e sofisticata. Si può scegliere tra due versioni, quella in acciaio verniciato nero goffrato e quella in alluminio, per andare incontro ad ogni esigenza. Il rendimento è superiore all’89%, quindi la casa sarà calda e confortevole in brevissimo tempo. La camera di combustione è realizzata in acciaio, il cassetto per la cenere è estraibile per facilitare la pulizia e dalla porta a vetro si può ammirare il fuoco che scoppietta. Si può scegliere tra 5 diversi livelli di calore e, grazie al cronotermostato, programmare l’accensione e lo spegnimento della stufa.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti