Galaxy Watch Active 2 misurerà la pressione sanguigna

Di Vittorio Pipia @TotoRacing92 22 aprile 2020
Watch

Samsung Galaxy Watch Active 2 riceverà presto un aggiornamento software che lo arricchirà di una nuova e importante funzionalità: la possibilità di misurare la pressione sanguigna. La notizia è confermata dalla stessa Samsung, che implementerà questa funzione sui suoi dispositivi smart in seguito all’approvazione da parte del Ministero della Salute sudcoreano.

L’utente potrà usare la funzione accedendo all’applicazione Health Monitor, che funziona come database per memorizzare tutti i parametri rilevati dallo smartwatch utili al monitoraggio del proprio stato di salute. Viene comunque specificato che non si tratta di un dispositivo che sostituisce una visita specialistica e che funziona più che altro come metodo preventivo per individuare alcune sintomatologie col giusto anticipo.

Sui suoi canali ufficiali, Samsung ha condiviso un video che mostra il funzionamento corretto. L’utente dovrà prima di tutto indossare lo smartwatch ed effettuare una prima calibrazione in modo da migliorare l’efficienza della misurazione. La calibrazione consiste nel confrontare i dati rilevati dallo smartwatch con quelli raccolti da un misuratore di pressione tradizionale. Fatta questa operazione si potrà utilizzare tranquillamente lo smartwatch per tutte le successive misurazioni.

Watch Active 2

Galaxy Watch Active 2 potrà misurare la pressione.

 

Galaxy Watch Active 2 nella parte inferiore integra i sensori necessari per rilevare battito cardiaco e pressione sanguigna. Un aggiornamento importante che può tornare utile in tanti ambiti e per tanti utilizzatori: dallo sportivo a chi soffre di pressione bassa o alta, tutti potranno avere la possibilità di rilevare i propri dati in qualsiasi momento e agire in maniera opportuna se appare qualche anomalia.

Samsung Galaxy Watch Active 2 continua dunque a evolversi, dimostrando per l’ennesima volta che gli attuali dispositivi, dagli smartwatch agli smartphone, possano migliorare e diventare molto più maturi con un semplice aggiornamento software e in alcuni casi aggiungere anche nuove funzioni.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti