In futuro caricheremo lo smartphone con l’acqua calda?

Di Vittorio Pipia @TotoRacing92 12 gennaio 2021
caricare lo smartphone con acqua

Sebbene il mercato ci abbia abituato a smartphone sempre più potenti, con display più grandi e un maggior numero di fotocamere, c’è un problema che è difficile da superare, ovvero quello della ricarica. Sono tanti i produttori che installano batterie da oltre 4.000 mAh negli smartphone: basti pensare al Galaxy S20FE, al OnePlus 8 Pro, o allo Xiaomi Mi 10T.

Ricaricare batterie così capienti significa rimanere per qualche ora collegato alla prese di corrente, oppure dover portare con sé una grande powerbank in grado di alimentare adeguatamente queste capacità.

La ricerca, dunque, non si ferma ed è proprio per questo che alcuni ricercatori della China Academy of Launch Vehicle Technology, hanno sviluppato una tecnologia quantomeno bizzarra per poter ricaricare le batterie.

L’azienda, una delle principali produttrici di razzi del Paese asiatico, ha sviluppato infatti una sorta di borraccia che contiene al suo interno un microchip il cui compito è quello di trasformare il calore del liquido contenuto in energia elettrica, in grado appunto di ricaricare dispositivi elettronici come uno smartphone, delle cuffie Bluetooth come le Bose NC 700 o un altoparlante.

caricare lo smartphone con acqua

Sebbene possa sembrare strano, l’aver sviluppato questa tecnologia potrebbe riservare molte sorprese in futuro. Questo perché il fabbisogno di energia elettrica con gli anni è cresciuto esponenzialmente.

Una bottiglia d’acqua con capienza di circa mezzo litro può fornire fino a 30 minuti di elettricità, sufficienti in molti casi a ricaricare una batteria fino al 50% della carica totale.

Questa tecnologia inoltre non necessita di una bottiglia particolare, ma solamente di un tappo al cui interno c’è il microchip, mentre all’esterno una porta USB pronta all’uso. Attualmente il progetto è realizzato e l’azienda cerca collaboratori per finanziare l’idea e portarla sul mercato.

Un’altra sorpresa è che il prezzo potrebbe essere decisamente basso: si parla infatti di circa 25 euro al cambio attuale.

Insomma, il mondo della tecnologia non smette mai di stupire e si rivela pieno di sorprese. Chissà che tra qualche mese non sarà possibile acquistare questo particolare accessorio, per caricare i nostri dispositivi elettronici tramite una borraccia e facendo a meno delle pesanti batterie esterne.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 6 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti