Tech 28 marzo 2020

Samsung Galaxy S20: display, potenza e comparto fotografico al top

Galaxy-S20

Samsung Galaxy S20 è lo smartphone top di gamma candidato a diventare il favorito del pubblico nel 2020. Ha infatti tutte le carte in regola per sorprendere: tanta potenza, comparto fotografico al top, impermeabilità, display che si posiziona di diritto come uno dei migliori della categoria smartphone e una buona autonomia.

Un terminale dunque quasi senza pecche per quanto riguarda le prestazioni, ma comunque non proprio completamente esente da critiche, soprattutto per la versione 5G, non compatibile con tutte le reti oggi disponibili. Inoltre, il sensore di sblocco tramite impronte digitali risulta un po’ impreciso.

Samsung Galaxy S20, con i fratelli maggiori Galaxy S20 Ultra e Galaxy S20 Plus fa parte della gamma top proposta di recente dalla casa sudcoreana.

Abbiamo provato Samsung Galaxy S20 a fondo nelle ultime settimane e possiamo dunque raccontarvi le nostre impressioni nella nostra recensione.

Galaxy S20

Galaxy S20 è il più piccolo della gamma S20.

Il prezzo è sicuramente alto ma c’è un aspetto da considerare: il Galaxy S20 è infatti il più economico della gamma S20, racchiudendo però tutte quelle caratteristiche che lo rendono un vero top di gamma, all’altezza di iPhone 11 Pro o di Xiaomi Mi 10.

Design

Voto: 9/10

Rispetto al Galaxy S10 il design viene rinnovato in meglio: cornici più sottili, schermo più grande, batteria più grande, nuovi colori e soprattutto un modulo fotografico completamente ridisegnato di forma rettangolare che include i sensori fotografici. In mano si tiene bene e restituisce quell’aria di novità che ci si aspetta da un dispositivo che viene proposto con prezzi di listino a partire da 929 euro nella versione normale e di 1029 euro per la versione 5G.

Galaxy S20

Nella parte frontale si nota il foro centrale che ospita la fotocamera.

La qualità costruttiva è di assoluto livello, con una cornice in metallo molto bella. Samsung ha lavorato molto per ridurre la scivolosità dello smartphone e possiamo tranquillamente affermare che l’S20 standard è ben impugnabile e in molti casi è facile da usare con una sola mano. Si fa solo fatica a raggiungere con il pollice la parte alta dello schermo, ma fortunatamente ci sono alcuni preziosi software che permettono di ridurre l’interfaccia in modo che sia facilmente gestibile. Nella parte inferiore ci sono le griglie per l’altoparlante e la porta USB-C per la ricarica, manca invece il jack aux da 3,5 millimetri per le cuffie.

Display

Voto: 9,5/10

Nella parte frontale fa bella mostra di sé l’ampio display con diagonale di 6,2 pollici, rispetto ai 6,1 pollici di Galaxy S10, con risoluzione di 3040 x 1440 pixel e frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Quest’ultima è una prima assoluta per Samsung ma i 120 Hz sono disponibili solamente a risoluzione FullHD+, selezionabile dalle opzioni. L’utente può dunque decidere di avere maggiore fluidità, o maggiore risoluzione. In entrambi i casi il consumo energetico è pressoché sovrapponibile, ma abbiamo adorato la fluidità permessa dai 120 Hz, soprattutto con i giochi, meno con i film.

S20

Il display di tipo Dynamic AMOLED ha una frequenza di aggiornamento di 120 Hz.

Il pannello con tecnologia Dynamic AMOLED e fattore di forma 20:9 offre dei colori stupendi ed è compatibile con lo standard HDR10+. È luminoso, con ottimo contrasto e risulta l’ideale anche per chi lavora in ambito grafico. I bordi sono leggermente curvi, meno che su S10: aiutano la presa e soprattutto riducono i tocchi involontari.

Sotto al display è integrato il sensore per lo sblocco tramite impronte digitali, che funziona bene ma è meno veloce di quello adottato su Galaxy S9 nella parte posteriore. La tecnologia è ancora recente e anche su altri smartphone, come OnePlus 7T Pro, abbiamo riscontrato la stessa criticità, ovvero un pizzico di lentezza a riconoscere l’impronta digitale. Infine, la fotocamera anteriore è inglobata tramite un foro in posizione centrale e in alto.

Prestazioni

Voto: 9/10

Sotto la scocca troviamo un processore di ultima generazione Exynos 990 dotato di otto core che hanno già dimostrato la loro potenza su diversi software di benchmark. In questo caso vale però la pena notare che, seppur di poco, S20 è più potente della versione 5G, probabilmente perché la connettività 5G necessità di più risorse per la maggior velocità di scambio dati. C’è però da considerare che S20 5G è dotato di 12 GB di RAM mentre la versione normale di 8GB di RAM. La RAM però non incide più di tanto sola velocità dello smartphone, quanto più sulla capacità dello stesso di mantenere aperte diverse applicazioni contemporaneamente.

Display S20

Il display Infinity-O offre un’esperienza d’uso di altissimo livello.

Galaxy S20 è comunque uno smartphone in grado di accontentare anche l’utente più smaliziato che vuole la massima fluidità in ogni contesto e usa in maniera massiccia tante applicazioni diverse.

La batteria da 4000 mAh è un bel salto in avanti rispetto ai 3400 mAh di S10. L’autonomia è cresciuta notevolmente e S20 permette di arrivare a sera tranquillamente anche con un uso molto stressante. Il display a risoluzione massima è meno energivoro rispetto a quando viene impostata la frequenza di aggiornamento a 120 Hz, ma il consumo finale è relativo alla modalità di utilizzo. Se fate principalmente chiamate difficilmente noterete la differenza, se invece usate molto spesso il display, allora potreste aver bisogno di una carica aggiuntiva a metà aggiornata.

È vero però che non in tutte le situazioni è opportuno lasciare una frequenza di aggiornamento così elevata: per esempio, se visualizzate immagini, oppure quando si usa il navigatore, 60Hz sono più che sufficienti. Piccola curiosità: anche S20 è dotato della funzione di ricarica wireless: appoggiando per esempio un cellulare con standard Qi nella parte posteriore, questo potrà caricarsi sfruttando la batteria di S20.

Fotocamera

Voto: 9,5/10

Nella parte posteriore S20 è dotato di un modulo fotografico con tre sensori: due da 12 Megapixel e uno da 64 Megapixel. Il principale da 12 Megapixel è abbinato a un obiettivo con lunghezza focale normale, molto luminoso e soprattutto è stabilizzata in maniera meccanica. Quello da 64 Megapixel invece ha un obiettivo che offre uno zoom 3x, mentre l’ultimo da 12 Megapixel è abbinato a un obiettivo grandangolare.

Galaxy S20

Galaxy S20 arriva in tre colorazioni diverse.

Manca il sensore per la valutazione della profondità di campo, presente invece su S20 Plus, ma le foto sono praticamente sovrapponibili in termini di qualità.

I colori rispetto a S20 Ultra sono leggermente più saturi, ma tutto sommato rendono le foto godibili e soprattutto si apprezza l’ottimo livello di dettaglio in tutte le situazioni. Non manca la possibilità di scattare foto in HDR e soprattutto la modalità notturna, in grado di fare miracoli in condizioni di luce scarsa.

Eccellente poi la parte video: S20, come i fratelli più grandi, è capace di registrare video fino a risoluzione 8K. Se da un lato la definizione di questi video è davvero eccezionale, dall’altro occupano tanto spazio di archiviazione e difficilmente potranno essere visti in tutto il loro splendore a meno che non si abbia un monitor o una televisione 8K.

Consigliamo dunque di registrare video in FullHD o in 4K, in modo da non occupare velocemente tutta la memoria e renderli più facili da condividere online, consumando meno dati.

In definitiva, consideriamo la fotocamera di S20 tra le migliori e più versatili oggi disponibili e soprattutto facilmente usabile da chiunque, grazie a un software intuitivo e pratico.

Connettività 5G

Voto: 8/10

Merita un capitolo a parte la connettività 5G. Samsung Galaxy S20 5G è infatti disponibile ufficialmente nel nostro Paese, ma non sono molti gli operatori che offrono tale rete sul territorio nazionale. È poi compatibile solamente con reti sub-6, ovvero sotto i 6GHz. Sebbene ciò renda il terminale sufficientemente veloce in termini di rete, non suggeriamo almeno per il momento di acquistare la versione 5G, a causa della scarsa disponibilità di tale connessione.

Software

Voto: 9/10

I Galaxy S20 sono basati su Android 10 con interfaccia personalizzata con One UI 2.1. Rispetto alla 2.0 che troviamo su altri dispositivi come Galaxy A71, ci sono ulteriori affinamenti dal punto di vista grafico, con maggiore pulizia e coerenza.

S20 Notch

S20 è basato su Android 10 con personalizzazione One UI 2.1.

Immancabile Samsung Pay, ovvero la piattaforma per i pagamenti contactless tramite NFC, e Samsung Dex, che consente di usare lo smartphone con mouse e tastiera collegandolo a un monitor esterno, ma arrivano anche alcune novità come la coesistenza di Google Duo nell’applicazione telefono e la possibilità di impostare Spotify come sveglia nell’apposita applicazione.

C’è qualche margine di miglioramento, ma si tratta di un software ormai maturo ed è difficile rimanerne delusi.

Conclusioni

Voto: 9/10

Come detto durante l’introduzione, Galaxy S20 si candida a diventare il top di gamma più venduto nel 2020. Merito di un equilibrio che difficilmente troviamo in altri dispositivi, a volte troppo grandi, altre volte con funzioni wow che difficilmente trovano riscontro nella quotidianità. S20 è maturo, solido, robusto, facile da usare e anche bello. I 929 euro di listino sono davvero tanti, ma i dispositivi Samsung entry level sono soggetti a una veloce discesa di prezzo con il passare dei mesi.

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

s20
Tech 22 maggio 2020

Samsung Galaxy S20 Tactical Edition: ecco la versione per i militari

Galaxy S20 arriva anche in versione Tactical Edition, pensata per l’utilizzo di operatori del governo e di militari. Questa versione molto speciale cerca di soddisfare severi test di resistenza in modo da

confronto samsung s20 s20 plus s20 ultra
Tech 10 marzo 2020

Samsung Galaxy S20, Galaxy S20+ e Galaxy S20 Ultra 5G a confronto: quale scegliere?

(I prezzi indicati in questo articolo sono soggetti a variazioni e si riferiscono al listino di Trovaprezzi.it del 10 marzo 2020) Samsung ha ormai svelato la sua linea di smartphone top di

Samsung-Galaxy-S20
Tech 6 marzo 2020

Samsung Galaxy S20: arriva la sveglia con Spotify

Chi non ricorda le radiosveglie su cui era possibile impostare la sveglia con la stazione radio preferita? Era possibile svegliarsi con le previsioni meteo, con le informazioni sul traffico o con della