Menu
Mouse verticale

Mouse Verticale in Mouse, Tastiere, altro Input

Le migliori offerte di giugno 2024 con prezzi a partire da 9,99 €

Confronta nella pagina Mouse verticale di Trovaprezzi.it le migliori offerte sul mercato. L’impugnatura del mouse verticale si alza e si inclina verso l’asse verticale per offrire al polso una postura più naturale. Ideale in ambito lavorativo, è disponibile con cavo o come mouse verticale wireless. Dotati di sensore ottico oppure laser, i migliori mouse verticali senza fili dispongono di tasti aggiuntivi programmabili, luci e, talvolta, un display. Fra i modelli più performanti in assoluto, spiccano i mouse verticali Logitech, Trust, Kensington e HP.

 
Filtra
233 offerte
Includi spese spedizione Includi sped.
Vista
Vedi più offerte

Prodotti rilevanti

Vedi tutti

Approfondimenti su Mouse Verticale

Tech 05 marzo 2022
Mouse verticale, quale scegliere per trarre benefici
Tech 20 aprile 2022
Logitech Lift è il mouse verticale ed ergonomico, anche per mancini
Tech 22 maggio 2019
Come scegliere il mouse giusto: segui la nostra guida all’acquisto

Ultimi articoli in Mouse, Tastiere, altro Input

Tech 14 maggio 2024
Trust presenta le nuove tastiere da gaming GXT Acira e GXT Torix
Tech 03 aprile 2024
Apple Pencil 3 potrebbe avere una nuova gesture: “Squeeze”

Guide all'acquisto

Versatili e non troppo costosi: guida ai migliori mouse wireless sotto i 50 euro
Precisi, rapidi e personalizzabili: guida all’acquisto dei migliori mouse gaming

Non hai trovato quello che cerchi oppure vuoi segnalarci un problema?

Domande frequenti su Mouse verticale

Quanto costa un mouse verticale?

Si parte dai 15/20 euro dei prodotti entry-level per superare anche i 100 con i mouse verticali top di gamma. A metà strada si pone un mouse verticale completo e robusto. Parliamo del Kensington Pro Fit Ergo, un modello senza fili stabile e comodo. Provvisto di tasti programmabili sul lato interno, sfrutta un affidabile sensore ottico per assicurare una solida precisione.

Qual è il miglior mouse verticale?

Quando si parla di migliori mouse verticali, Logitech è un punto di riferimento. Prendiamo, ad esempio, il Logitech MX Vertical Advanced Ergonomic, il modello verticale senza fili di punta del brand svizzero. Curatissimo nel design e nell’assemblaggio, non sfigura né per confort né per estetica. Altamente personalizzabile, si inclina di 57 gradi per garantire a mano, polso, gomito e spalla una posizione perfetta.

A cosa serve il mouse verticale?

Il mouse verticale, ben rappresentato dal Trust Verro, nasce per venire incontro alle esigenze di chi utilizza il device tante ore al giorno. Rispetto alla postura che impone un mouse standard, la variante verticale limita la rotazione del polso verso l’interno, riportandolo in posizione più naturale. Sulla lunga distanza, ciò si traduce in comfort e prevenzione di potenziali infiammazioni dei tendini e del tunnel carpale.

Qual è la migliore inclinazione per un mouse verticale?

Qualsiasi tipo di inclinazione verso l’esterno migliora la posizione della mano che si mantiene più rilassata durante le lunghe sessioni di lavoro. I mouse verticali in commercio offrono un’inclinazione compresa fra 35 e 70 gradi. La maggiore o minore angolazione dipende dai gusti personali. In generale, però, è tra i 55 e i 60 gradi che si realizzano le condizioni ideali per il polso.

Mouse verticale: tutto quello che c’è da sapere dalle caratteristiche ai prezzi

Lavorare senza pensieri con il polso in posizione naturale

Il mouse verticale è concepito per offrire un comfort superiore rispetto ai modelli standard. Anche detto mouse ergonomico, si inclina verso l’asse verticale per assicurare una posizione più naturale a polso, gomito e spalla. Il pollice non poggia sul piano ma sul lato interno del mouse, chiudendosi a mo’ di pinza con le altre dita. Talvolta dotato di mini tappetino a contatto col polso, il mouse verticale produce col piano un angolo variabile fra 35 e 70 gradi. Ideale in ambito professionale, è anche realizzato in versione mancina, come nel caso del mouse verticale Logitech Lift Left. Al di là delle evidenti differenze strutturali, però, condivide molti elementi con i modelli tradizionali. Ad affiancare i prodotti con cavo, ad esempio, abbiamo svariati mouse verticali wireless, fra cui il versatile Trust Voxx, capace di collegarsi via Bluetooth ma anche attraverso un ricevitore USB che trasmette radiofrequenze a 2.4 GHz. E se i mouse cablati sono alimentati dal computer, quelli senza fili hanno sempre bisogno di batterie per funzionare. Laser oppure ottico: ecco un’altra distinzione da fare, questa volta riguardante il sensore del mouse. Nel primo caso, il mouse riuscirà ad operare senza difficoltà anche su superfici riflettenti o trasparenti, come specchi o vetri. Nel secondo, però, avremo fra le mani un device più accurato nel rilevare il movimento della mano. A tal proposito, i DPI (dots per inch) del mouse verticale ci dicono quale sarà la relazione fra movimento del device sul piano di lavoro e moto del puntatore sullo schermo. Ad alti valori di DPI, basterà un piccolo spostamento per far compiere alla freccetta un ampio percorso. Viceversa, il moto dell’indicatore risulterà più breve e controllato. I valori di riferimento per i DPI oscillano da 1.200 a 4.000. Ma i migliori mouse verticali vanno anche oltre tale soglia.

Soluzioni comode per tutte le tasche

Il prezzo del mouse verticale varia da meno di 20 euro a più di 100 euro. A segnare un netto spartiacque fra modelli economici e prodotti di alto livello è la bontà costruttiva che viaggia sempre di pari passo con la qualità dei materiali. La comodità, infatti, non dipende solo dalla postura ma anche dal feeling del mouse sulla pelle. A far innalzare il costo è anche la possibilità di variare i DPI a seconda delle esigenze. E di arricchire la user experience con preset e tasti personalizzabili. Potremo, ad esempio, assegnare le funzioni copia e incolla a due pulsanti aggiuntivi, rendendo l’operazione molto più veloce e produttiva. Alcuni mouse verticali wireless, inoltre, sono provvisti di luci LED e display, il secondo dei quali mostra lo stato della batteria, il tipo di connettività utilizzato e, in certi casi, il valore dei DPI. Fra i migliori mouse verticali per rapporto qualità-prezzo, abbiamo scelto il Trust Bayo, un modello ergonomico senza fili che raggiunge il ragguardevole traguardo di 4.200 DPI. Essenziale e gradevole al tatto, non si fa mancare due tasti programmabili sul fianco interno. Il prezzo è di circa 20 euro. Con un budget intorno ai 60 euro, invece, ci portiamo a casa il mouse verticale Logitech Lift, un vero campione di robustezza e piacevolezza d’uso. In questo caso, i pulsanti personalizzabili sono quattro. Ma a colpire maggiormente è la Smartwheel, la rotellina superiore che, in questo caso, può cambiare velocità di scorrimento in pochi istanti. In più, il mouse è collegabile in contemporanea a ben tre device. A chi cerca il massimo da un prodotto del genere, infine, Trovaprezzi.it consiglia il mouse wireless ergonomico HP 920. Elegante e indistruttibile, è accompagnato da un eccellente poggiapolsi removibile ergonomico. Capace di dialogare con dispositivi iOS, Windows e Chrome OS senza soluzione di continuità, costa circa 90 euro.

Questo negozio partecipa al Trusted Program. Più informazioni

Questo negozio raccoglie recensioni certificate con Feedaty. Più informazioni

Le stelline rappresentano il punteggio medio delle recensioni degli ultimi 12 mesi. Il numero tra parentesi indica il numero totale delle recensioni raccolte.

Le stelline non sono presenti perché questo negozio ha raccolto meno di 10 recensioni negli ultimi 12 mesi. Il numero tra parentesi indica il numero totale delle recensioni raccolte.

Torna su