Menu
Mouse

Mouse in Mouse, Tastiere, altro Input

Le migliori offerte di giugno 2024 con prezzi a partire da 1,73 €

Confronta nella pagina Mouse di Trovaprezzi.it le migliori offerte sul mercato. Immancabile su qualsiasi scrivania, il mouse ci accompagna nelle operazioni quotidiane. Mouse wireless o con cavo: ecco il primo ragionamento da fare per scegliere consapevolmente. Non poche, poi, sono le differenze fra prodotti standard e mouse ergonomici, declinati come mouse verticali o con trackball. Mouse gaming e modelli professionali, inoltre, si arricchiscono di tasti programmabili e DPI regolabile. Mouse Logitech e mouse Apple: con questi prodotti si va sul sicuro.

 
Filtra
7.704 offerte
Includi spese spedizione Includi sped.
Vista
Vedi più offerte

Prodotti rilevanti

Vedi tutti

Approfondimenti su Mouse

Tech 09 marzo 2020
I migliori mouse da gaming
Tech 19 novembre 2018
Come scegliere il mouse da gaming
Tech 05 marzo 2022
Mouse verticale, quale scegliere per trarre benefici

Ultimi articoli in Mouse, Tastiere, altro Input

Tech 14 maggio 2024
Trust presenta le nuove tastiere da gaming GXT Acira e GXT Torix
Tech 03 aprile 2024
Apple Pencil 3 potrebbe avere una nuova gesture: “Squeeze”

Guide all'acquisto

Versatili e non troppo costosi: guida ai migliori mouse wireless sotto i 50 euro
Precisi, rapidi e personalizzabili: guida all’acquisto dei migliori mouse gaming

Non hai trovato quello che cerchi oppure vuoi segnalarci un problema?

Domande frequenti su Mouse

Quanto costa un mouse?

Per l’acquisto di un mouse con cavo entry-level, come l’Asus UT280, possono bastare 10 euro. Ma entrando nel terreno dei modelli più evoluti, si possono eccedere anche i 100 euro. La buona notizia è che non mancano soluzioni intermedie di ottima fattura, prodotti che pur non raggiungendo l’eccellenza, assicurano un’esperienza d’uso convincente nelle operazioni più comuni.

Quali sono i migliori mouse?

I migliori mouse sono quelli che fondono funzionalità e design per restituire una user experience appagante. Risponde perfettamente all’identikit il mouse Apple Magic Mouse 2, il compagno immancabile di ogni computer di Cupertino. Leggero e sinuoso, si sposa molto bene col design di notebook e desktop Apple. E non si fa mancare sul lato superiore una superficie touch che agevola le gesture. Preciso e stabile nella connessione, monta una batteria ricaricabile dall’invidiabile autonomia.

Com’è fatto un mouse ergonomico?

Quando si parla di mouse ergonomico, vengono subito in mente i device verticali, come il notevole mouse Logitech Lift. In realtà, appartengono alla categoria anche prodotti dal design più tradizionale. In linea generale, un mouse ergonomico varia la propria inclinazione ed il posizionamento dei tasti così da offrire a mano e polso una postura più rilassata. Lo scopo finale è limitare l’affaticamento di tendini e tunnel carpale, favorendo lunghe sessioni di utilizzo senza danni nel breve e lungo periodo.

Quali sono le caratteristiche di un mouse da gaming?

I mouse gaming devono brillare per velocità e reattività, motivo per cui sono quasi sempre collegati al computer via cavo. Spesso dotati di luci LED RGB, includono tasti programmabili e la possibilità di gestire i DPI a seconda dello scenario di gioco. Eccezionali anche per aderenza, si suddividono in tre varianti in base all’impugnatura: palm grip, claw grip e fingertip grip.

Mouse: tutto quello che c’è da sapere dalle caratteristiche ai prezzi

Precisione e comfort a portata di click

Compagno fidato a casa e al lavoro, il mouse ci permette di interagire comodamente col computer. Ma data la grande varietà di prodotti in commercio, scegliere il modello giusto non è sempre facile. Per effettuare un acquisto oculato, è bene partire dalle differenze fra mouse wireless e cablato. Il primo lavora senza fili, sfruttando il Bluetooth o un ricevitore per onde radio a 2.4 GHz, il secondo un classico cavo USB. Sebbene le soluzioni wireless abbiano ormai raggiunto un alto grado di affidabilità, in certi ambiti (gaming in primis), il ricorso al filo è molto comune perché garantisce reattività e stabilità superiori. I modelli cablati sono sempre alimentati dal computer. Quelli senza fili, invece, da batterie sostituibili o battery pack ricaricabili. Nel secondo caso, è sempre presente in confezione un cavetto per la ricarica attraverso PC, notebook o alimentatore esterno. Altro componente chiave del mouse è il sensore che trova posto sul lato inferiore. Ottico oppure laser: due sono le varianti fra cui scegliere, con il primo che offre maggiore accuratezza ed il secondo che funziona egregiamente su qualsiasi superficie, vetro compreso. Venendo alla forma, i mouse verticali, come il Trust Bayo, sono sempre più diffusi a fianco dei modelli standard, fra cui il Logitech G305. Anche detti mouse ergonomici, sono inclinati di circa 45 gradi, assicurando al polso una posizione più naturale e alla mano un’impugnatura più confortevole. Anche i mouse con trackball sono piuttosto apprezzati da chi passa tante ore al computer. In questo caso, è il pollice a muovere la freccia sul display attraverso una pallina posta sul lato superiore del mouse. Valido per tutti i modelli, infine, è il ragionamento sui DPI (Dots per Inch), ovvero il rapporto di velocità fra movimento del mouse sul piano e spostamento dell’indicatore sullo schermo. 1.200 DPI è il valore di riferimento per gli impieghi più comuni ma, nel gaming o in ambito professionale, si superano anche i 10.000 DPI.

Ad ogni mano il giusto mouse: la variabile prezzo

Possono bastare 10 euro per accaparrarsi un mouse economico con o senza filo. Ma puntando al top per precisione e personalizzazione, si eccedono anche i 100 euro. Come accennato, l’accuratezza del prodotto ne fa lievitare il costo. Ma anche la presenza di tasti aggiuntivi programmabili e di un software disegnato a misura di mouse fa elevare l’esborso al pari delle funzionalità. I tasti programmabili sono molto utilizzati da grafici e gamer per automatizzare e accelerare le operazioni più comuni. Anche l’autonomia dei mouse con batteria è un indicatore chiave del prezzo e delle performance. Si parte da modelli che assicurano qualche mese di operatività per arrivare ai mouse wireless con anche un anno di autonomia. Ulteriore elemento da considerare in ottica budget è la velocità variabile del sensore, ovvero i DPI. I modelli più evoluti, infatti, permettono di regolare tale parametro in base alle esigenze personali, in un range che varia, di solito, fra 1.000 e 4.000 DPI. Apriamo la nostra piccola selezione con il Mouse 200 di HP, un prodotto che fa dell’essenzialità la propria bandiera. Venduto a circa 10 euro, è un mouse wireless con sensore laser piuttosto preciso. A chi cerca un ottimo mouse da gaming, però, Trovaprezzi.it consiglia il Glorious PC Gaming Race Model O. Mouse cablato ultraveloce, pesa pochissimo e non si fa mancare un parco di LED RGB di tutto rispetto. Disponibile a circa 70 euro, mette in mostra un design aggressivo e accattivante. E concludiamo nel modo migliore con il prodotto di riferimento per i professionisti. Il mouse Logitech MX Master 3S è il connubio perfetto fra qualità costruttiva, versatilità e comfort. Progettato per durare, regala alla mano un feeling impagabile. Il tutto per circa 90 euro.

Questo negozio partecipa al Trusted Program. Più informazioni

Questo negozio raccoglie recensioni certificate con Feedaty. Più informazioni

Le stelline rappresentano il punteggio medio delle recensioni degli ultimi 12 mesi. Il numero tra parentesi indica il numero totale delle recensioni raccolte.

Le stelline non sono presenti perché questo negozio ha raccolto meno di 10 recensioni negli ultimi 12 mesi. Il numero tra parentesi indica il numero totale delle recensioni raccolte.

Torna su