Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Speciale videogames: guida all’acquisto dei giochi più belli e coinvolgenti

Titoli action-adventure, FPS, giochi sportivi e di corse: ecco solo alcune delle categorie di videogames più amate in assoluto. I videogiochi disponibili per console e per PC sono un passatempo non solo per bambini. Molti dei prodotti di ultima generazione, infatti, trattano tematiche mature, spesso violente e ricche di risvolti psicologici, tanto da rendere il gaming adatto ad un pubblico adulto. Di titoli in circolazione ce ne sono davvero tanti. Ed in questa fase di forzata permanenza a casa, scegliere il videogame giusto può alleggerire le lunghe ore trascorse fra le mura domestiche (nel Magazine di Trovaprezzi, 7 videogiochi educativi e divertenti da giocare in famiglia e i migliori videogiochi per tenersi in forma). Nell’attesa che escano le console di nuova generazione, abbiamo immaginato una guida che puntasse l’attenzione sul panorama attuale dei videogames. Parliamo di una categoria merceologica in costante ascesa, forte di vendite record ed investimenti monumentali. Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch: ecco le tre macchine su cui abbiamo posto maggiore attenzione, ma senza mai tralasciare i giochi per PC Windows.
migliori videogiochi

Prima dell’acquisto: hai le idee chiare

La diffusione su larga scala dei videogiochi ha inizio negli anni ’70 e rappresenta una rivoluzione del modo di intendere il divertimento. Con il lancio delle prime console domestiche, infatti, la sala giochi entra in casa e diventa fruibile per chiunque in qualsiasi momento. Pong e Space Invaders sono due dei titoli di maggior successo di quegli anni, a cui si aggiunge Pac Man nel 1980. Negli ultimi 40 anni, l’evoluzione del videogame è stata costante e dirompente, un fenomeno che ha cambiato la società radicalmente. I prodotti di oggi sono molto differenti da quegli archetipici modelli, tutti votati all’intrattenimento fine a se stesso (nel Magazine di Trovaprezzi, i migliori videogiochi in uscita nel 2020 e la classifica dei 10 giochi più cercati nel primo trimestre 2020). Al di là delle evidenti differenze estetiche, è l’inserimento dell’avventura in un contesto strutturato a rendere l’esperienza più ampia. Narrazione e creazione di personaggi credibili sono il fulcro di alcuni capolavori dei nostri tempi. Giochi come GTA V e The Last of US, ad esempio, possono essere considerati alla stregua di veri e propri film interattivi, con tanto di budget milionari per sviluppo, promozione e distribuzione. Nella nostra guida ci concentriamo sui titoli più recenti, sebbene non manchi qualche gioco un po’ più datato ma ancora sulla cresta dell’onda. Parliamo sempre di giochi venduti su uno specifico supporto da inserire nella console o nel PC. Nonostante il mercato del videogames, infatti, stia procedendo speditamente in direzione del download digitale e del cloud gaming, il supporto fisico vanta ancora tantissimi estimatori. Sony Playstation 4 e Microsoft Xbox One sono le due macchine da gioco più potenti in circolazione, se si escludono i desktop PC. Mentre Nintendo Switch offre al gamer un’esperienza differente, un ibrido fra impiego casalingo e mobile del device. Meno prestante a livello grafico, la console Nintendo ha però tante frecce al proprio arco, specie in termini di titoli di successo e party game. I videogames che abbiamo selezionato sono suddivisi in categorie a seconda del genere di riferimento. FPS, GDR, action-adventure: ecco tutta una serie di termini con cui impareremo a familiarizzare andando a descrivere i titoli più rappresentativi. Nella prima parte della guida, ci concentriamo sui giochi multipiattaforma, ovvero realizzati per più di una macchina da gioco. Sony e Microsoft la fanno da padroni in questo ambito, con l’azienda americana che sforna di pari passo sia la versione per Xbox che quella per PC. La seconda parte della guida, invece, pone il focus sulle esclusive, ovvero quei giochi prodotti e lanciati per una singola piattaforma e, quindi, non fruibili sulle altre. E tali esclusive giocano un ruolo talmente importante che influenzano di frequente la scelta della console stessa. Playstation 4 vince lo scontro con Xbox One in quanto ad esclusive di peso. Mentre Nintendo Switch fa storia a sé, grazie ad un bagaglio di personaggi celebri che continuano a riscuotere un enorme successo di pubblico, Mario in primis. Due sezioni speciali della guida, infine, trattano altrettante categorie di giochi di grande successo: i titoli Lego ed i multiplayer games.

Fonte immagini: web

Giochi action-adventure

shadow of the Tomb Raider
Nella prima sezione della guida, abbiamo scelto la categoria di videogiochi che meglio rappresenta il mercato attuale del gaming. I titoli action-adventure in terza persona sono videogames ad alto tasso di coinvolgimento che impiegano l’azione come strumento per narrare una storia. Sebbene sia un elemento chiave del gioco, il combattimento è funzionale a far procedere la trama, conducendo il protagonista da un punto A ad un punto B attraverso frequenti colpi di scena. E se l’ambientazione varia a seconda del prodotto scelto, ciò che non viene mai meno è un notevole tasso di violenza. Parliamo di videogame dedicati ad un pubblico adulto o, comunque, di età superiore ai 16 anni. Sempre espressa sulla copertina della confezione, l’indicazione dell’età è fondamentale per capire la tipologia di gioco che abbiamo di fronte. PEGI (acronimo di Pan European Game Information) è il sistema utilizzato per catalogare i giochi in base all’età, impiegando anche delle indicazioni di carattere cromatico. Un gioco PEGI 18, ad esempio, è vietato ai minori di 18 anni e reca in copertina un’etichetta rossa che segnala in modo ancora più chiaro tale caratteristica. Gli action-adventure che abbiamo scelto sono tutti titoli tripla A, ovvero realizzati a partire da un budget multimilionario. Si tratta, quindi, di prodotti qualitativamente straordinari, specie a livello estetico. Disponibili sempre per Playstation 4 e Xbox One, sono talvolta proposti anche in variante PC e Mac. È questo il caso, ad esempio, di Star Wars Jedi: Fallen Order, ultima fatica Electronic Arts dedicata alla storica saga di fantascienza. Uscito a fine 2019, conduce per mano il giocatore nell’universo creato da George Lucas, qui fedelmente riproposto. Altro pezzo da novanta in ambito action-adventure è Shadow of the Tomb Raider, terzo capitolo dedicato alle vicende della “nuova” Lara Croft. Immerso nella suggestiva cornice peruviana, il gioco alterna combattimenti a sezioni esplorative, dimostrandosi uno dei più completi e coinvolgenti dell’attuale generazione videoludica. Discorso simile vale per Red Dead Redemption 2, capolavoro indiscusso targato Rockstar Games. A più di cinque anni di distanza da GTA V, il team newyorkese torna con il free-roaming ad ambientazione western definitivo. Non c’è nulla che non si possa fare in RDR2, titolo che ci permette di immergerci a 360 gradi nella vita del cowboy. Gameplay e narrazione, come da tradizione, sono il top. E lo stesso vale per Assassin's Creed Odyssey, ultimo capitolo della saga di maggior successo Ubisoft. Diventato un free-roaming a tutti gli effetti, coinvolge fin da subito grazie ad una trama interessante ed al solido gameplay. Ambientato nell’Antica Grecia, integra nella storia principale tante missioni secondarie molto varie. Altro grande successo recente è Control, gioco di spessore costruito attorno ad una narrazione incalzante e coinvolgente. Ottimo davvero il gameplay basato sull’impiego equilibrato di armi e poteri paranormali. Anche Sekiro: Shadows Die Twice è un titolo che avvince il gamer con colpi di scena e sfide ad elevato tasso tecnico. Considerato uno dei giochi più belli e difficili degli ultimi anni, è perfettamente immerso nel Giappone dei samurai di fine ‘500. Infine, non potevamo non inserire nella selezione il remake di Resident Evil 3, uno dei survival horror game di maggior successo in assoluto. Versione rivista e aggiornata del gioco uscito nel 1999, è un concentrato di situazioni ad alta tensione e creature mostruose da affrontare. Molto interessante anche la modalità che permette di posizionare la telecamera in prima persona.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Sparatutto

Altro filone molto fortunato è quello dei videogiochi sparatutto, anche chiamati FPS. First person shooter è l’acronimo di FPS, termine che indica un’azione svolta in prima persona. In questo caso, l’inquadratura va a riprendere le mani del nostro personaggio, creando un’esperienza molto più immersiva rispetto a quella offerta dai videogame in terza persona. Adrenalina, azione di gioco concitata e abbondante ricorso alle armi: ecco i segreti di un genere che ha saputo rinnovarsi puntando anche sulla narrazione. Fra i capostipiti della categoria incontriamo Doom, la cui prima apparizione risale agli anni ’90. L’ultima incarnazione dell’FPS per eccellenza è Doom Eternal disponibile per PC e Mac, Playstation 4, Xbox One, Switch,. Grafica mozzafiato ed enormi possibilità di personalizzare il nostro arsenale lo rendono ancora un punto di riferimento. Rientrano nella categoria degli FPS anche molti giochi di guerra ad alto tasso di realismo. Battlefield e Call of Duty sono due dei brand di maggior peso in assoluto, amati dal pubblico e dalla critica. Battlefield V è l’ultimo capitolo della saga Dice che raggiunge livelli grafici eccelsi. Forte di una campagna singleplayer di qualità, brilla anche in multiplayer. E lo stesso vale per Call of Duty: Modern Warfare, reboot del gioco uscito nel 2009. Altrettanto impressionante nell’estetica, prevede mappe di gioco ampie e particolarmente curate. Per chi sia alla ricerca di un prodotto dall’approccio meno realistico, Borderlands 3 è la scelta giusta (nel Magazine di Trovaprezzi, la recensione di Borderlands 3). Le meccaniche di gioco restano ancorate ad immersivi scontri a fuoco ma il design “fumettoso” rende il gioco sviluppato da Gearbox davvero unico. E concludiamo alla grande con una delle uscite più attese del 2020: cyberpunk 2077. Pur costruito in prima persona, parliamo di un prodotto che supera agevolmente i confini del genere FPS, allargandosi all’universo dei giochi di ruolo. Complesso e strutturato su vari livelli, è ambientato in un futuro distopico ad alto tasso tecnologico. Gameplay profondo e grafica straordinaria sono il fulcro del gioco sviluppato da CD Project Red: lo stesso team dietro al capolavoro The Witcher 3: Wild Hunt
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Racing game

I videogiochi di corse, anche chiamati racing game, coinvolgono da sempre un’ampia fetta di pubblico. Dedicati agli amanti della velocità, regalano sensazioni forti sia in modalità singleplayer che in accese competizioni contro gli amici, in locale ma anche online. Arcade e simulativi: ecco le due principali tipologie di car racing game, i primi orientati all’intrattenimento puro, i secondi votati al realismo dell’esperienza di guida. Al primo gruppo appartiene uno dei videogame di maggior successo lanciati di recente. Parliamo di Crash team Racing Nitro-Fueled disponibile per  Nintendo Switch, Playstation 4 e Xbox One, reboot dell’originario titolo uscito nel 1999 per PS1. Corse folli su mezzi coloratissimi, una rosa quasi infinita di personaggi e tracciati fra cui scegliere, potenziamenti, salti e nitro: ecco i segreti di un gioco imperdibile. Pur con le dovute differenze, rientra nella categoria anche Need for Speed Heat: l’ultimo capitolo della storica saga basata sulle competizioni clandestine. Forte di una buona narrazione e di un notevole impatto grafico, prevede tante variegate missioni secondarie nelle quali cimentarsi. Per chi sia alla ricerca di maggiore realismo, consigliamo F1 2019, il titolo Codemasters dedicato al campionato mondiale di Formula 1. Tracciati curati nei minimi dettagli, vetture fedeli ed un modello di guida davvero riuscito lo rendono estremamente coinvolgente, oltre che difficile al punto giusto. Discorso simile vale per Dirt Rally 2.0, titolo pensato per gli amanti dello sterrato, del fango e delle derapate al limite. 
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Sport

FIFA 20
Tutti gli sport più amati e praticati a livello globale prevedono una trasposizione videoludica. Nella maggior parte dei casi, parliamo di videogiochi che si aggiornano anno dopo anno, andando ad includere fedelmente i nomi di squadre e giocatori protagonisti dell’ultima stagione. Il caso del calcio è il più eclatante ma non mancano videogame dedicati a sport minori. Al football abbiamo dedicato il ruolo di apripista, includendo due giochi che ormai da 20 anni si sfidano a colpi di novità, dividendo il pubblico a metà. FIFA 20 è l’ultima fatica Electronic Arts disponibile per Xbox One, Playstation 4, Switch, PC e Mac. Il fulcro del solido gameplay di FIFA è l’elemento simulativo, che si va affinando stagione dopo stagione, arricchendosi di dettagli sempre più realistici. E lo stesso vale per Pes 2020, il gioco targato Konami che risulta un po’ più semplice da approcciare per il principiante. Le due versioni calcistiche digitali rappresentano altrettanti modi differenti di interpretare il gioco e, proprio per questo, hanno spaccato gli appassionati a metà. Anche se con numeri minori rispetto al calcio, il tennis resta uno sport seguitissimo. E di recente è stata lanciata una perla videoludica che punta tutto sull’immersività del gameplay: AO Tennis 2. Sebbene il gioco non brilli a livello grafico e manchi di qualche tennista di primo piano, l’approccio simulativo scelto da Bigben ha convinto pubblico e critica. In ultimo ma non per importanza, vogliamo presentare il titolo definitivo per gli appassionati di basket. NBA 2K20 è l’ultimo capitolo di una serie in costante evoluzione. Splendido in quanto ad estetica e design degli ambienti, il gioco spicca anche per giocabilità. Ampie possibilità di personalizzazione e numerose modalità di gioco lo rendono il più completo attualmente sul mercato. 
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Picchiaduro

I picchiaduro, in inglese chiamati fighting-game, sono videogiochi dalla struttura semplice, basati su combattimenti uno contro uno all’ultimo sangue. Il gioco si snoda lungo una campagna in singolo più o meno ampia, estesa da una modalità multigiocatore che spesso rappresenta il fulcro dell’intera esperienza. Giocare in doppio o sfidando agguerriti nemici online permette ai picchiaduro di reinventarsi ad ogni scontro, mantenendo il divertimento sempre ad altissimi livelli. Cominciamo con l’ultimo capitolo di una saga che non ha bisogno di presentazioni. Street Fighter V Arcade Edition è il titolo Capcom che riporta alla luce i fasti di Street Fighter II, arricchendolo di tanti nuovi personaggi, molteplici modalità di gioco ed un gameplay equilibrato. Discorso simile vale per Mortal Kombat 11 disponibile per Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Divertimento, violenza ed un sistema di combattimento tecnico e raffinato lo rendono degno successore degli storici capitoli anni ’90. Altra saga di grande successo in ambito picchiaduro porta il nome di Soul Calibur. L’ultimo nato in casa Bandai è Soul Calibur VI, un titolo davvero intrigante nel design di personaggi e ambienti. Difficile al punto giusto, poggia su un gameplay solido ed una carriera singleplayer ricchissima di contenuti e modalità differenti. Agli appassionati dell’universo di Goku, infine, è dedicato Dragon Ball FighterZ, picchiaduro che mette in campo una rappresentazione fedelissima del fortunato universo animato creato da Akira Toriyama. Personaggi e situazioni sono resi alla perfezione, così come colori e fondali. In aggiunta, un gameplay molto tecnico lo rende decisamente complesso da padroneggiare.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Giochi di ruolo

Dragon Ball Z Kakarot
GDR è l’acronimo di gioco di ruolo, espressione utilizzata per definire i videogame strategici che sfruttano meccaniche derivanti dagli omonimi giochi da tavolo. Anche chiamati RPG (role-playing game), ci permettono di costruire il nostro personaggio e farlo progredire nella storia attraverso potenziamenti di varia natura. Tale sistema di gioco ha in Dungeons & Dragons un chiaro punto di riferimento, sebbene possa essere declinato in tante differenti maniere. Esemplare, in tal senso, è Sims 4, il titolo Electronic Arts che simula la vita quotidiana attraverso situazioni più o meno comuni, ampliate attraverso molteplici espansioni del pacchetto base. Per chi, invece, sia alla ricerca di un gioco d’azione basato sul combattimento, Code Vein è la scelta giusta. GDR immersivo e atmosferico, porta su Playstation 4 e Xbox One un universo ricco di segreti da scoprire e oggetti da collezionare. Molto solido il gameplay che si ispira alla pluripremiata saga di Dark Souls. Anche Ni No Kuni II è un gioco di ruolo di spessore, forte di un design riconducibile al mondo animato giapponese e di uno stile favolistico che lo rende adatto dai 12 anni di età in su. Discorso simile vale per Dragon Ball Z: Kakarot, variante in salsa RPG delle avventure di Goku. Ricco di scontri suggestivi, poggia su una graduale e ben riuscita progressione dei personaggi. Concludiamo alla grande con Kingdom Hearts 3, ultimo capitolo della saga Square Enix che ci conduce per mano nel mondo Disney. Ambientazioni riuscite e personaggi ben caratterizzati sono il segreto di una serie che giunge, con questo titolo, al degno finale.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Multiplayer online

Stanno spopolando ormai da alcuni anni fra i giovanissimi. Parliamo dei multiplayer games,titoli disegnati per giocare online sfidando avversari localizzati in tutto il mondo. Si tratta spesso di videogiochi free-to-play, ovvero con accesso libero e potenziamenti acquistabili in corso d’opera. Due sono i requisiti necessari per giocare online: una buona connessione Internet e il possesso di un apposito pass per l’accesso. Playstation Plus, Xbox Game Pass e Switch Online: ecco i nomi dei pacchetti per le varie console, il cui prezzo varia a seconda della durata scelta. Compresi con gli abbonamenti, vi sono molti altri servizi per i giocatori, fra cui la possibilità di scaricare gratuitamente giochi ed avere accesso a contenuti speciali. Fra i titoli multiplayer online più gettonati in assoluto, Fortnite è da qualche anno sulla cresta dell’onda. Il titolo Fortnite Epic Games è un valido rappresentante del genere Battle Royale, riassumibile con l’espressione “tutti contro tutti”. L’obiettivo del videogame è la sopravvivenza, che passa attraverso l’eliminazione dei nemici e la conquista di svariati potenziamenti sul campo. Sebbene si tratti di un gioco free-to-play, l’acquisto del bundle Fortnite Fuoco Oscuro fornisce al giocatore armi, accessori e skin aggiuntive per caratterizzare il proprio personaggio e renderlo più forte. Simile nelle dinamiche è Apex Legends, un free-to-play più tecnico ma altrettanto curato a livello di design. Anche in questo caso, scegliendo i pacchetti Lifeline Edition e Bloodhound Edition, il gamer si troverà avvantaggiato nelle fasi action più concitate. Minecraft è un altro videogioco fortemente orientato all’online. E sebbene abbia già qualche anno sulle spalle, il titolo Mojang Minecraft sa rinnovarsi continuamente attraverso espansioni e sfide create dai singoli giocatori e condivise con la comunità. Modalità sopravvivenza e modalità creativa: ecco solo alcuni dei tanti modi per approcciare Minecraft, gioco disponibile per Playstation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Anche Rocket League è un titolo multipiattaforma che ha riscosso un enorme successo al lancio ma che ha saputo alimentarsi nel tempo e rimanere ancora molto apprezzato dal pubblico. Intuitivo nelle dinamiche, propone sfide adrenaliniche a bordo di bolidi di ogni tipo. E se gli amanti della simulazione pura storceranno il naso, per tutti gli altri il divertimento è assicurato. 
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Videogames Lego: universi fantastici per bambini e adulti

I videogiochi Lego richiederebbero una guida a parte, tanto è ampio il numero di titoli disponibili all’acquisto. Già ad inizio 2000, infatti, l’azienda di mattoncini leader mondiale inizia a proporre alcuni videogames ispirati alle proprie costruzioni, riscuotendo subito un enorme successo. Ma è grazie alla partnership con marchi altrettanto importanti che il fenomeno esplode con forza dirompente. Lego DC Comics, Lego Harry Potter, Lego Il Signore degli Anelli, Lego Disney, Star Wars e Marvel Comics: ecco solo un assaggio degli universi animati e cinematografici declinati attraverso i mattoncini danesi. Con una proposta corposa che si arricchisce e rinnova anno dopo anno, i videogiochi Lego rappresentano il medium perfetto per i bambini. Le storie raccontate, infatti, sono ricche di ironia ed edulcorate in termini di violenza e contenuti potenzialmente pericolosi per i più piccoli. Il risultato è un prodotto unico, ideale dai 7 anni d’età in su ma adatto anche al pubblico adulto, specie per chi sia cresciuto con i mattoncini Lego. Stile e gameplay sono di altissimo livello, così come la caratterizzazione dei personaggi che risulta sempre riuscita. Mentre le ambientazioni ripropongono fedelmente quelle dei soggetti a cui s’ispirano. I titoli Lego sono tutti multipiattaforma e nella nostra selezione, abbiamo inserito i migliori videogiochi Lego per Playstation 4, i videogiochi Lego per Xbox One e i videogiochi Lego per Nintendo Switch.  
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Esclusive Sony Playstation

Marvel's Spider Man
A fianco dei videogames multipiattaforma, categoria che rappresenta la fetta più ampia del mercato, non mancano interessanti proposte esclusive, videogiochi sviluppati per un’unica console. E Sony da sempre punta con decisione sulle proprie esclusive per ampliare il bacino degli utenti Playstation. Non a caso, parliamo di titoli che, dato il proprio peso, possono far propendere il gamer per l’una o l’altra piattaforma di gioco. Molte delle esclusive per Playstation 4 rientrano nel genere action-adventure. È questo il caso di Days Gone, titolo recente dalla componente narrativa molto curata. In un mondo infestato da zombie, il nostro protagonista dovrà sopravvivere combattendo mostri ed umani, in un crescendo di colpi di scena e rivelazioni. God of War è un altro titolo Sony dalla trama robusta e sfaccettata, un action-GDR completo che brilla per uno stratosferico comparto grafico. Kratos, il dio della guerra che andremo a muovere, è accompagnato nella corposa campagna dal figlio Atreus. Armi e potenziamenti non mancano, così come un parterre di nemici smisurato. Ottimamente sviluppato dal team Santa Monica Studio, God of War è uno dei prodotti migliori di questa generazione videoludica. Anche Marvel's Spider-Man riesce a coinvolgere il giocatore, portandolo a vestire i panni di uno dei supereroi più iconici. Graficamente appagante, il titolo è ricco di missioni secondarie da alternare alla trama principale. Raffinato nel gameplay, eccelle nelle fasi di volo da un grattacielo all’altro. Nonostante abbia qualche anno sulle spalle, Sony Uncharted 4 resta un videogioco di riferimento, un titolo da avere a tutti i costi per i possessori di Playstation 4. Le vicende del protagonista Nathan Drake sono narrate con approccio cinematografico non privo di colpi di scena. Esplorazione, combattimento e soluzione di enigmi sono i momenti chiave del gioco che rappresenta l’ultimo capitolo della saga avventurosa targata Naughty Dog. Tornando a parlare di titoli più recenti, è Death Stranding il gioco che più ha fatto discutere e diviso il pubblico. Il capolavoro diretto dal genio Hideo Kojima, infatti, si focalizza sulla psicologia del protagonista, un corriere che si muove in un’ambientazione post-apocalittica spoglia e desolata. Solitudine e pericoli in agguato costante accompagnano il nostro personaggio, magistralmente interpretato dall’attore Norman Reedus, volto della serie “The Walking Dead”. Cinema e videogames si mescolano in modo inscindibile. E con l’aiuto di una regia colta, il gioco si fa veicolo di contenuti profondi, sfaccettati e metaforici. Stesso discorso vale per Detroit: Become Human, ultima fatica di Quantic Dream. Nella nuova avventura grafica, sviluppata dagli autori di Heavy Rain, andremo ad interpretare tre androidi che agiscono in uno scenario futuristico complesso. Dalle tante scelte che incontreremo sul nostro cammino dipenderà il dipanarsi della trama, sempre ricca di twist e momenti memorabili. Agli antipodi degli ultimi due titoli proposti, incontriamo il remake di Final Fantasy VII, datato 2020 (nel Magazine di Trovaprezzi, 5 buoni motivi per acquistare Final Fantasy VII remake). Il gioco originale del 1997 rivive su Playstation 4 ampiamente rivisto, corretto ed ampliato a livello narrativo. Personaggi indimenticabili, comparto grafico al top e gameplay ben strutturato: questi i segreti del titolo Square Enix a carattere fantasy. E concludiamo con un gioco di corse amatissimo dal pubblico. Gran Turismo Sport è l’ultimo capitolo della nota saga simulativa sviluppata da Polyphony per Playstation. Curatissimo nella grafica e nel modello di guida, espande l’universo del giocatore con la ricca modalità online, punto di forza di un nuovo modo di intendere lo sport in rete.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Esclusive Playstation VR

Nell’ambito delle esclusive Playstation, sta occupando sempre maggiore spazio la fetta di videogiochi progettati per supportare il sensore VR di casa Sony. Il Playstation VR è un accessorio dal prezzo relativamente contenuto che ci permette di sperimentare in prima persona la realtà virtuale nel gaming. Fra i videogames più riusciti, incontriamo Astro Bot Rescue Mission, forse il miglior titolo VR attualmente disponibile per Playstation 4. Platform 3D dal solido gameplay, il gioco ci permette di impersonare il simpaticissimo protagonista robotico attraverso livelli ottimamente disegnati, tutti ad alto tasso di divertimento. Per gli appassionati di sfide all’ultima buca, invece, consigliamo Everybody's Golf VR, lo spassoso titolo Clap Hanz che guadagna ulteriore immersività nella variante VR. Intuitivo e coinvolgente, si mostra semplice da padroneggiare pur regalando un livello di sfida alto ed una notevole longevità. Anche Firewall Zero Hour merita un posto d’onore fra i migliori titoli Playstation VR. Parliamo di un titolo di guerra in prima persona che, grazie alla realtà virtuale, spinge ai massimi livelli l’asticella dell’immedesimazione. Graficamente ineccepibile, è decisamente sbilanciato verso l’approccio multiplayer online.  
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Esclusive Xbox One e PC

Al pari di Sony e Nintendo, anche Microsoft lancia ogni anno molti videogiochi in esclusiva. In questo caso, però, le versioni proposte sono due: una per Xbox One ed una per PC Windows. Microsoft, infatti, è proprietaria di entrambi i marchi e, in tal senso, mette in campo una doppia potenza di fuoco quando si parla di promuovere e lanciare nuovi prodotti. Fra le esclusive Microsoft di maggior peso uscite di recente, incontriamo Ori and the Will of the Wisps, un platform a scorrimento orizzontale che sa stupire il giocatore con un fantastico design dei livelli e personaggi caratterizzati a dovere. Difficile al punto giusto, conta su una storia piuttosto longeva ed articolata, immersa in un mondo fiabesco ricco di personalità, colori e creature ispirate. Spostandoci in ambito di action-adventure, è Gears V a rappresentare al meglio il genere in casa Xbox One. Ultimo di una lunga serie di capitoli, spinge ancora più in alto l’asticella del coinvolgimento, ampliando l’arsenale in nostro possesso. Combattimenti furiosi, esplorazione di spazi molto vasti ed una trama che convince completano l’identikit di un gioco best-buy anche in multiplayer. Altro pezzo da novanta in casa Microsoft è State of Decay 2, seguito del primo capitolo datato 2013. Il tema di fondo è comune a molti altri prodotti, sebbene qui sia interpretato con notevole originalità. In uno scenario da apocalisse zombie, un piccolo gruppo di superstiti dovrà lottare per sopravvivere. Non dovremo, quindi, pensare solo a noi stessi ma occuparci anche della salute di chi ci sta intorno. Così facendo, sarà possibile sconfiggere le orde di zombie ma anche i gruppi di umani avversari. Per gli amanti dell’universo piratesco, invece, Sea of Thieves è il videogame perfetto. Parliamo di un FPS dal design curato che si rivela divertentissimo in modalità multigiocatore. Fracassone e adrenalinico, regala un intrattenimento leggero e un po’ old style. Davvero notevoli le battaglie navali fra galeoni che saremo noi a guidare in prima persona. In ultimo ma non certo per importanza, abbiamo scelto Forza Horizon 4, l’esclusiva Microsoft dedicata agli appassionati delle quattro ruote. Car racing game dal dichiarato approccio arcade, mette a disposizione del giocatore tonnellate di vetture con cui cimentarsi in un vasto universo aperto. Eccezionale design degli ambienti di gioco, grande abbondanza di contenuti e adrenalina pura data dal sistema di guida: ecco i segreti di un gioco che resta un punto di riferimento per tutti. 
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Esclusive Nintendo Switch

super smash bros ultimate
I videogiochi esclusivi sono da sempre punto di forza di Nintendo. Il gigante giapponese ha saputo costruire negli anni un catalogo ampio sfruttando alcuni dei personaggi videoludici più amati di tutti i tempi. Gli universi di Mario Bros, Zelda e dei Pokemon hanno ispirato e alimentato numerosi videogame di successo, trasformando il fenomeno in un potente strumento di marketing. Proseguendo sulla strada felicemente intrapresa ormai quasi 40 anni fa, anche Nintendo Switch si fa portavoce dell’originale approccio aziendale, basato su videogame divertenti, ironici e colorati, adatti anche ai più piccoli. New Super Mario Bros U Deluxe ripropone sulla console ibrida Nintendo un gioco uscito qualche anno fa, aggiornandolo graficamente. Siamo di fronte ad un classico platform 2D dal sapore retrò e dalla giocabilità straordinaria. Così come è coinvolgente ed immersivo il gameplay di Mario Kart 8 Deluxe, ultimo capitolo del car racing game arcade per eccellenza. Per gli appassionati di action-adventure in terza persona, invece, Nintendo propone Luigi's Mansion 3 (nel Magazine di Trovaprezzi, cinque buoni motivi per acquistare Luigi's Mansion 3), un’avventura spassosa nella quale andremo a vestire i panni del secondo idraulico più famoso del mondo alle prese con un una casa infestata. Altra categoria che vede Nintendo proporre titoli sempre interessanti è quella dei party-game, giochi che offrono un sano divertimento in compagnia. E se Super Mario Party è un concentrato di piccoli giochi per divertirsi in famiglia, con Sega Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 gli eroi Nintendo si scontrano a colpi di discipline sportive olimpiche. Tutti ben caratterizzati e differenziati, i vari sport sono praticabili in modalità singleplayer o multiplayer. Cambiando radicalmente scenario, non potevamo non includere fra i migliori giochi per Nintendo Switch anche The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Secondo capitolo del reboot della storica saga, il gioco si trasforma in un open-world fantasy in cui è possibile guidare il giovane Link attraverso centinaia di attività differenti. Il tutto senza mai perdere di vista l’obiettivo principale: salvare la principessa Zelda. Spostandoci nella categoria dei GDR a turni, Nintendo ha due assi nella propria manica: Pokemon Spada e Pokemon Scudo. In una rinnovata e lussureggiante ambientazione, gli scontri fra Pokemon sono i protagonisti indiscussi. Tecnica, potenziamenti e strategie raffinate: ecco le chiavi del successo. Altrettanto curato nel gameplay è Super Smash Bros. Ultimate, picchiaduro dalle dinamiche innovative che vede contrapposti circa 80 personaggi. Ed oltre ai classici eroi Nintendo, potremo scegliere molte altre storiche figure videoludiche, fra cui Sonic, Pac Man e Ryu di Street Fighter. Animal Crossing: New Horizons è un altro peso massimo di Nintendo, lanciato nel 2020. Siamo al cospetto di uno spassoso simulatore di vita in stile The Sims. Ma qui dovremo affrontare la rilassante quotidianità offerta da un’isola deserta. Libertà totale e tantissime attività da svolgere sono il segreto di un gioco no stress. Al contrario, è l’azione adrenalinica a caratterizzare Tetris 99, trovata geniale di Nintendo che ripropone il classico videogame in modalità multiplayer online, in una sfida avvincente contro altri 98 utenti collegati. Parliamo di un titolo free-to-play, disponibile anche nel pacchetto con pass Nintendo Online incluso. In ultimo, abbiamo scelto una linea di prodotti dedicati specificamente ai più piccoli. I giochi Nintendo Labo offrono un’esperienza multimediale innovativa e stimolante, da svolgere su due livelli differenti. Nella confezione sono presenti i componenti in cartone per costruire un toy-con, un controller nel quale inserire il classico joy-con Nintendo. A questo punto, avremo fra le mani uno strumento speciale per condurre il gioco sulla console. Costruendo un volante in cartone, ad esempio, potremo metterci alla prova con varie esperienze di guida sulla console.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Le marche più popolari

Torna su