Lifestyle 5 novembre 2020

Sterilizzatori e custodie antibatteriche: come igienizzare efficacemente lo smartphone

sterilizzatori per cellulari

Ormai tutti sappiamo quanto è importante lavarsi frequentemente le mani oppure utilizzare gel disinfettanti per eliminare batteri e germi, ma dovremmo porre altrettanta cura alla disinfezione e pulizia del nostro smartphone. Non molti ci pensano ma tocchiamo lo schermo dello smartphone continuamente, in media 150 volte al giorno. Il nostro telefonino può ospitare circa l’80% dei più comuni microbi, soprattutto quelli che vengono protetti con determinate categorie di custodie.

Ecco perché dedicare qualche minuto ogni giorno alla disinfezione della superficie del nostro smartphone è fondamentale: in questo articolo vedremo qualche consiglio su come tenere sempre puliti i dispositivi elettronici che sono ormai indispensabili nella nostra vita quotidiana.

Sterilizzatore per smartphone

sterilizzatore cellulare

Innanzitutto, è bene sapere che esistono dei dispositivi appositamente creati per sterilizzare e disinfettare lo smartphone: andrebbero utilizzati almeno una volta al giorno, magari la sera, per distruggere ed eliminare del tutto batteri, virus e germi accumulati sulla superficie del telefono. Costano poche decine di euro e si rivelano veramente pratici, semplici e veloci da utilizzare: diventerà una buona abitudine quotidiana quella di infilare lo smartphone all’interno dello sterilizzatore che, attraverso i raggi UV, uccidono qualsiasi contaminante in pochi minuti. Dovrete soltanto controllare la dimensione (espressa solitamente in pollici) per capire se il vostro smartphone è compatibile: all’interno del vano sterilizzatore, potete inserire qualsiasi piccolo oggetto come chiavi, orologi, cuffie e giocattoli di piccole dimensioni.

Molti sterilizzatori, inoltre, sono anche caricatori wireless quindi offrono un doppio utilizzo molto comodo nella vita di tutti i giorni. Essendo così sottili e compatti, possono essere portati anche in ufficio senza problemi.

Custodie antibatteriche

custodia antibatterica per smartphone

C’è un’altra accortezza che potete avere per mantenere il vostro smartphone il più possibile pulito e igienizzato. La custodia che scegliete per il vostro dispositivo, infatti, può essere molto importante: le cover in pelle sono quelle che più facilmente accumulano germi e batteri e anche le più difficili da pulire. Quelle in plastica sono più igieniche in generale ma se volete garantire al vostro smartphone il massimo della pulizia potete optare per una custodia antibatterica. Esistono infatti delle cover che proteggono il telefono non solo da graffi, urti e polvere ma anche dall’accumulo di germi, batteri e microrganismi.

Per esempio, la cover Antimicroiph per iPhone è dotata di una tecnologia Microban Integrata che elimina fino al 99,99% della crescita batterica sulla superficie della custodia. Anche la custodia Antibacterial Case per Samsung Galaxy è dotata di tecnologia antibatterica integrata che protegge il dispositivo dalla proliferazione di germi, batteri e altri patogeni pericolosi; inoltre, protegge il telefono da urti e cadute accidentali grazie al retro rigido e alla cornice in gomma.

Pulire lo smartphone con panno e detergente

come igienizzare il cellulare

Infine, un’alternativa è utilizzare un panno e un detergente per pulire la superficie e lo schermo dello smartphone. Per evitare di rovinare lo schermo la cosa migliore è utilizzare un panno morbido e non abrasivo: un semplice panno in microfibra, come quello che si usa per pulire le lenti degli occhiali, andrà benissimo, ma anche un panno in camoscio o pelle di daino. L’importante è che sia molto morbido in modo da non graffiare lo schermo ed evitare la formazione di fastidiosi aloni.

Vista la delicatezza degli smartphone, dovreste utilizzare uno spray specifico per gli schermi: utilizzare prodotti troppo aggressivi, a base di candeggina, alcool al 75%, solventi o cloroformio, è sconsigliato perché potrebbe danneggiare il dispositivo; non vanno bene nemmeno i gel igienizzanti che usiamo per le mani. Esistono dei kit in cui trovate sia panno che detergente come ad esempio Techly Kit di Pulizia, destinato agli schermi non solo dello smartphone ma anche di tablet, pc e monitor. In alternativa, può andare bene anche dell’acqua distillata e sapone per piatti delicato ma non spruzzate mai nessun prodotto direttamente sullo schermo: la procedura corretta è inumidire il panno e poi passarlo sullo schermo più volte, per rimuovere sporco, germi, aloni e polvere. Naturalmente lo smartphone dovrà essere spento, scollegato da qualsiasi fonte di alimentazione, senza la custodia e dovrete avere cura di evitare il contatto con le porte e le aperture.

Infine, sono molto pratiche da portare sempre in giro le salviette imbevute di soluzione alcolica: basterà passarle sullo schermo ogni due o tre ore per igienizzare lo smartphone senza nessuna difficoltà.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

smartphone piu cercati Trovaprezzi
Trend 9 gennaio 2021

Trovaprezzi.it: gli smartphone più cercati in Italia a dicembre 2020

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 6 novembre 2019, è stato aggiornato in data 9 gennaio 2021) Apple, Samsung e Xiaomi: sono questi i tre brand che dominano la classifica

la migliore tecnologia per anziani
Tech 19 dicembre 2020

Come scegliere la migliore tecnologia per gli anziani

Il lockdown e le restrizioni alla mobilità legate al COVID-19 sono state un duro colpo per tanti nuclei familiari, specialmente quando parliamo delle categorie più deboli come anziani e persone che hanno

idee regalo rosse
Lifestyle 28 novembre 2020

Natale in rosso: idee regalo total red

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 7 dicembre 2019, è stato aggiornato in data 28 novembre 2020) Che cosa regalare a chi ama il rosso, colore natalizio per eccellenza? Il