Trovaprezzi.it: classifica delle 10 cuffie ANC più cercate nel 2020

Di Luca Salerno 31 ottobre 2020
top10_cuffie_ANC trovaprezzi

La cancellazione del rumore (ANC) è una delle tecnologie più avanzate presenti nei modelli di cuffie attualmente sul mercato. Grazie a questa funzionalità, infatti, è possibile ridurre sensibilmente i suoni ambientali e concentrarsi di più sulla musica o su altri contenuti audio che si stanno ascoltando. Inoltre, l’ANC si può trovare anche su cuffie di differenti formati: dagli auricolari sino alle over-ear.  Bisogna comunque sottolineare che questa caratteristica si affianca molto spesso all’isolamento sonoro, questa volta fisico, garantito da alcuni formati.

Gli auricolari in-ear, ad esempio, permettono di isolare meglio l’orecchio e lo stesso si può dire per formati come quello over-ear, in italiano sovraurale, che riescono a bloccare i suoni esterni grazie alla forma dei padiglioni e alla loro imbottitura. Nel campo delle cuffie con cancellazione del rumore è ormai possibile trovare i più grandi marchi del settore audio da Sony sino a Sennheiser, passando per Bose ma ci sono anche aziende che non hanno una lunga storia alle spalle in questo campo e che sono tra le più note nel campo della tecnologia come Apple e Huawei.

Anche su Trovaprezzi.it l’interesse per questo tipo di cuffie è crescente e per questo abbiamo voluto esaminare i dati a nostra disposizione sulle ricerche per capire quali sono i modelli più richiesti. Nella nostra classifica delle 10 cuffie ANC più cercate troverete differenti modelli sia in termini di marchio che di formato.

10. Jabra Elite 85T

Jabra Elite 85T

La serie Elite del marchio Jabra è una delle più apprezzate nel settore degli auricolari true wireless e gli Elite 85t non fanno eccezione. Se confrontato con il precedente, questo modello è migliore sotto tutti gli aspetti e aggiunge anche la cancellazione attiva del rumore. Il design è più compatto e questo li rende tra gli auricolari con l’aspetto più discreto che è possibile trovare in commercio. Lo stesso si può dire per la custodia di ricarica che è dalle dimensioni estremamente ridotte. Anche l’autonomia è migliorata rispetto al precedente modello tanto che adesso con una singola ricarica, gli 85t riescono a riprodurre contenuti audio per 5 ore e mezza, ovvero una durata leggermente superiore rispetto alla media dei true wireless. Particolarmente interessante, inoltre, la possibilità di usare, almeno su smartphone, l’equalizzazione attraverso l’app mobile. 

9. Bose Noise Cancelling 700

Bose Noise Cancelling 700

Il marchio Bose è famoso per la qualità audio dei suoi dispositivi ma le Noise Cancelling 700 rappresentano, in assoluto, uno dei migliori modelli mai realizzati da questa casa produttrice. La resa audio è ai massimi livelli grazie a un buon bilanciamento delle frequenze e a una definizione sonora superiore alla media. La cancellazione del rumore è eccellente e compie un passo avanti rispetto ad altri modelli della concorrenza: questa funzionalità, solitamente limitata alla musica e agli altri contenuti audio, sulle Noise Cancelling 700 funziona alla perfezione anche durante le chiamate in modo tale che l’interlocutore non sentirà i suoni dell’ambiente intorno a voi.

8. Sennheiser Momentum True Wireless 2

Sennheiser Momentum True Wireless

Con le Momentum True Wireless 2, Sennheiser è riuscita a realizzare auricolari completi in tutte le loro caratteristiche. La cancellazione del rumore è ottima, il suono è cristallino e il design riesce ad essere molto elegante. Da sottolineare, in termini di tecnologia audio, anche il supporto all’alta risoluzione che è in grado di valorizzare tutti i contenuti che sfruttano questo tipo di codec. La casa tedesca è così riuscita a realizzare un modello adatto alle esigenze di tutte le tipologie di utenti: dai puristi della musica sino a chi ha bisogno di un paio di auricolari da usare durante l’attività sportiva. Rispetto ai modelli precedenti sono stati compiuti dei passi avanti dato che adesso la batteria dura sette ore (tre in più) e la custodia di ricarica è anche in grado di garantirne  altre 21 aggiuntive.

7. Sony WF-1000XM3

Sony WF-1000XM3

I Sony WF-1000XM3 sono tra gli auricolari ANC migliori sul mercato dato che la qualità della cancellazione del rumore si avvicina a quella delle cuffie over-ear che, rispetto agli auricolari, possono contare su un isolamento sonoro fisico ancora più efficiente. A questo si aggiunge anche una qualità audio più che ottima e perfetta per tutti i generi musicali con un’enfasi sui bassi abbastanza accentuata da non farli risultare troppo fastidiosi. L’autonomia è inoltre sopra la media raggiungendo le 6 ore di riproduzione, una durata che può essere leggermente estesa disattivando la cancellazione del rumore. A questa si aggiungono anche le ricariche permesse dalla custodia che portano così l’autonomia complessiva a 24 ore. Tutte queste caratteristiche sono incluse in un design che riesce a distinguersi dalla concorrenza risultando allo stesso tempo elegante e molto discreto.

6. Bose QuietComfort 35 II

Bose QuietComfort 35 II

Le QuietComfort 35 II sono cuffie del marchio Bose e già questo basterebbe per capire la qualità audio di questo modello che, rispetto al predecessore, aggiunge anche il supporto agli assistenti vocali. Alla resa audio perfettamente bilanciata e decisamente elevata per gli standard delle cuffie wireless, si aggiunge poi una cancellazione del rumore più che buona, ulteriormente migliorata dal formato on-ear che riesce a rendere comode le QuietComfort 35 II anche durante lunghe sessioni di ascolto. Questo modello è dunque l’ideale per chi trascorre molto tempo sui mezzi pubblici o vuole usare un paio di cuffie in casa per immergersi totalmente nella musica. Vale comunque la pena sottolineare che Bose ha rilasciato anche un altro modello con cancellazione del rumore ovvero le Bose Noise Cancelling Headphones 700, già viste in nona posizione, per cui il rapporto qualità-prezzo di questo modello è allo stato attuale ancora più conveniente.

5. Beats PowerBeats 3

PowerBeats 3

I PowerBeats 3 sono essenzialmente delle cuffie progettate per lo sport. Non sono true wireless, dato che i due auricolari sono collegati da un cavo ma questo può essere un vantaggio quando si pratica attività fisica dato che riduce a zero il rischio di spiacevoli incidenti. La forma è quadrata, ma nonostante ciò questo modello riesce comunque ad aderire bene all’orecchio. Nonostante siano stati espressamente progettati per lo sport, il suono degli auricolari è più che soddisfacente e può contare su bassi piuttosto corposi. Anche la copertura wireless è ampia e a questa si aggiunge anche un’ottima autonomia dato che i PowerBeats 3 possono essere utilizzati anche per quattro giorni prima di doverli collegarli all’alimentazione. Anche i tempi di ricarica si sono dimostrati piuttosto veloci, dato che in appena un paio di minuti è possibile avere circa quattro ore di autonomia. Infine vale la pena sottolineare che il marchio Beats è attualmente detenuto da Apple e quindi questo modello potrà dare il meglio di sé con dispositivi come iPhone o iPad.

4. Sony WH-1000XM3

Sony WH-1000XM3

Le cuffie Sony hanno una delle tecnologie di cancellazione del rumore migliori sul mercato e le Sony WH-1000XM3 rappresentano la massima espressione degli standard raggiunti dalla casa giapponese. Questo modello aggiunge all’ANC anche il formato over-ear, ovvero il miglior design per quanto riguarda l’isolamento sonoro. A tutto questo si affiancano poi un’ottima qualità audio e una funzione specifica per abbassare il volume e poter ascoltare i suoni circostanti attraverso i microfoni integrati. Questa funzione, diffusa negli auricolari, è rara da trovare sulle over-ear e questo rende ancora più completo le Sony WH-1000XM3 che possono contare anche su un’autonomia di 30 ore. Da poco è uscito anche il nuovo modello Sony WH-1000XM4 che apporta delle leggere modifiche ma questo modello resta sempre valido, soprattutto ora che il prezzo si è abbassato ulteriormente.

3. Samsung Galaxy Buds Live

Samsung Galaxy Buds Live

Con i Galaxy Buds Live, Samsung ha voluto proporre un design molto diverso rispetto a quello degli altri auricolari true wireless. A differenza della forma allungata degli AirPods Pro, che ormai hanno fatto scuola, la casa sudcoreana ha preferito un aspetto più discreto e meno vistoso. La forma arrotondata e compatta garantisce un’ottima aderenza all’orecchio senza creare troppo fastidio come accade con gli auricolari in-ear. Questo modello, inoltre, può contare su una buona cancellazione attiva del rumore che riesce ad annullare la maggior parte dei suoni ambientali senza isolare completamente, il che li rende ideali per chi vuole concentrarsi sulla musica o altri contenuti audio mantenendo però, allo stesso tempo, la percezione di quello che accade intorno. Chiaramente questi auricolari sono particolarmente consigliato a chi possiede uno smartphone Samsung dato che la connessione è praticamente istantanea, anche se i Galaxy Buds Live garantiscono ottime prestazioni in termini di connessione con tutti i dispositivi: dai telefoni con sistema operativo Android sino ai PC con Windows 10.   

2. Huawei Freebuds 3

Huawei Freebuds 3

I Huawei FreeBuds 3 possono essere considerati quasi alla pari con gli AirPods Pro ma con un prezzo di gran lunga più basso e una piena compatibilità con i sistemi operativi Android che supportano l’app dedicata per gestire la cancellazione del rumore e anche personalizzarla. Questa funzionalità dà ottimi risultati anche con il design aperto di questi auricolari che non hanno un isolamento acustico fisico. Questo permette ai Huawei FreeBuds 3 di non aderire eccessivamente al canale auditivo e quindi, durante lunghe sessioni di ascolto, non risulteranno mai fastidiosi. Quello che più sorprende di questo modello, però, è l’autonomia al di sopra degli standard per i modelli economici. I Huawei FreeBuds 3, infatti, durano circa quattro ore ed è possibile ricaricarli inserendoli nell’apposita custodia. Infine, c’è anche una colorazione rossa, oltre a quella bianca e nera, non troppo frequente su cuffie di questo tipo.  

1. Apple AirPods Pro

Apple AirPods Pro

Gli AirPods erano stati i primi auricolari a far conoscere al grande pubblico il formato true wireless, ovvero senza alcun tipo di cavo che collega le cuffie tra di loro o con il dispositivo. Partendo dal successo di questo modello, con gli AirPods Pro, Apple ha apportato qualche modifica al design e introdotto la cancellazione del rumore. La modalità Trasparenza inoltre permette di abbassare la musica e sospendere la cancellazione del rumore per ascoltare i suoni circostanti o la voce di un nostro eventuale interlocutore. Al di là della funzionalità di cancellazione del rumore, il design migliorato garantisce una maggiore aderenza all’orecchio rispetto agli AirPods e il suono risulta perfettamente bilanciato con un forte accento sui bassi: questo li rende il modello ideale per chi ascolta musica pop. Una nuova versione sembra essere in uscita il prossimo anno e, quindi, sarà più facile trovare questi auricolari a un prezzo più basso grazie a sconti e offerte.

Luca Salerno
Luca Salerno

Da circa 17 anni mi occupo di giornalismo ed editoria, mentre ad ancora prima risale la mia passione per la tecnologia iniziata nei lontani anni ‘80 con un Commodore 64. Questi due interessi sono stati sempre una costante nella mia vita e ritengo che riuscire a conciliarli nella mia attività professionale sia un vero privilegio.

La mia formazione universitaria in Scienze...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti